BLISS Corporation diventa membro di Harmony Relocation Network

BLISS Corporation, azienda Leader di servizi di Global Mobility (Relocation, Immigration, Traslochi, Spedizione di Animali), da anni sostiene la Cámara Oficial de Comercio de España en Italia in tutte le Sue attività ed eventi. La Cámara, assieme a tutti i suoi soci attivi, rappresentano per BLISS un vero e proprio “Asset” ed il nostro obiettivo è quello di apportare un grandissimo valore in termini di servizio, contenuti e soluzioni per tutte le aziende che abbiano la necessità di Trasferire il proprio personale e/o famiglie nel mondo oppure per tutte le famiglie o aziende che hanno la necessità di traslocare a Milano, sia la propria abitazione che gli uffici.

Bliss Corporation da grande importanza alla rete e al Networking. Seguendo questa direzione, abbiamo abbracciato i “core values” e la visione di uno dei più consolidati ed affermati Network Mondiali di Servizi di Relocation: Harmony.

Harmony è il più grande network di aziende di Traslochi e Relocation presente nel mondo. Nasce nel 1992 ed oggi la rete è costituita da più di 140 membri in 60 paesi diversi, che servono 180 nazioni coprendo tutti i continenti, fornendo servizi di Trasloco, Relocation ed Immigration con alta qualità, esperienza locale e impegno personale. Tutti i membri sono comproprietari di Harmony Relocation Network.

Francesco Argirò, President & CEO di Bliss Corporation, ha commentato così l’ingresso in Harmony da parte di Bliss: “L’entrata in Harmony riflette la crescita della nostra organizzazione ed il raggiungimento di un altro importantissimo traguardo. Crescita non solo dal punto di vista economico e strutturale, ma anche sotto il profilo del rinnovato desiderio di confrontarci con le migliori aziende del mondo che operano nello stesso nostro settore e che come BLISS perseguono l’eccellenza. Harmony è un Network altamente all’avanguardia, che sposa appieno i valori di BLISS e che gode della partecipazione dei più importanti players indipendenti a livello mondiale. Il nostro obiettivo è quello di dare valore aggiunto al Network, crescere insieme ai nostri Partners, continuare ad investire trasversalmente in formazione, innovazione, tecnologia e risorse umane, per migliorare i servizi verso i nostri clienti e conseguentemente la nostra Global Brand Reputation”

BLISS è pronta a collaborare ancora più da vicino e confrontarsi con i migliori Partners del mondo e mettere il miglior servizio a disposizione di tutti i Soci di Cámara Oficial de Comercio de España en Italia.

L’eCommerce mette le ali e con esso anche Yakkyofy

Yakkyofy il software di orgine italiana che ha rivoluzionato il settore dell’eCommerce con la tecnica del dropshipping, chiude il 2020 con oltre nove milioni di fatturato e perde lo status di startup (limite di fatturato a 5 milioni) per entrare ufficialmente nella fase di scaleup.

“Il 2020 è stato sicuramente un anno importante per la nostra azienda” dichiara Giovanni Conforti Ceo e Founder di Yakkyofy “sia perché nonostante il Covid, siamo riusciti a chiudere una campagna di crowdfunding su Mamacrowd in overfunding, sia perchè siamo riusciti a mantenere e a superare le promesse fatte a i nostri investitori in termini di fatturato e anche perché, grazie alla straordinaria crescita del settore eCommerce nel 2020 siamo riusciti ad aumentare le nostre vendite in maniera esponenziale”.

L’impennata del settore dell’eCommerce nel 2020

Per cause esterne al mercato, chiamasi anche pandemia globale, questo probabilmente verrà ricordato dalla storia, come l’anno nel quale si è verificata la vera svolta verso la transizione al commercio digitale.

Sebbene il fatturato 2020 non si ancora stato determinato chiaramente, si stima (secondo statistiche di Casaleggio associati e di Mercato Globale ) che esso abbia superato i 5000 miliardi di dollari a livello globale e che oltre 1000 miliardi di dollari siano stati transati solo nel periodo tra Black Friday e Natale.

All’interno di questo mercato troviamo la sottocategoria del dropshipping che è la nicchia in cui lavora Yakkyofy e che sta crescendo a ritmi incredibili. Si pensi solo che il mercato del dropshipping che nel 2019 era di $ 162.44 miliardi di dollari e si stima che raggiungerà nel 2027 ben $ 591.77 miliardi.

Cosa fa Yakkyofy e cos’è il dropshipping

Il dropshipping è una tecnica che permette al proprietario di un negozio online di vendere prodotti che non ha fisicamente nel magazzino.

Il fornitore del prodotto invia al negoziante solamente foto e descrizione dell’articolo che sarà poi caricato sul negozio online del rivenditore. Quando un ordine arriva per quel prodotto, il negoziante lo gira al fornitore che spedisce la merce direttamente a casa del cliente finale.

Per riassumere: Sara compra un paio di scarpe sul negozio di Marco, Marco non ha in magazzino le scarpe, ma invia l’ordine a Gennaro che produce le scarpe e che le spedisce direttamente dal suo magazzino a casa di Sara.

Questo business model ha una serie di vantaggi notevoli, prima di tutto facilita l’apertura dei negozi online perché i rivenditori non hanno bisogno di acquistare o prenotare la merce in anticipo, ma la pagano solo una volta che hanno già ottenuto un ordine. La merce viene spostata una sola volta, riducendo considerevolmente i costi della logistica e il fornitore può facilmente creare una rete di rivenditori del proprio prodotto in maniera facile e veloce.

Ma come si posizione Yakkyofy in questo meccanismo? Come avrete notato ci sono una serie di operazioni da gestire per riuscire a utilizzare questo metodo di vendita, bisogna trovare fornitori disposti a vendere in dropshipping, spedire i dati e le foto dei prodotti e estrarre, inviare i dati relativi agli ordini ricevuti e gestire le spedizioni.

Tutte queste operazioni possono essere facilmente automatizzate, grazie al software creato da Yakkyofy ,che si collega in pochi click al negozio online del rivenditore offrendogli un enorme database fornitori con oltre 12 milioni di prodotti, l’importazione automatica delle pagine prodotto e l’automatizzazione completa di tutto il processo che va dall’arrivo dell’ordine alla spedizione del pacco. In questo modo il rivenditore può dimenticare tutti i problemi relativi alla logistica e alla comunicazione con i fornitori e risparmiare tempo ed energie da dedicare alla vendita dei suoi prodotti.

Il futuro di Yakkyofy

Oggi Yakkyofy ha solo fornitori di prodotti made in China e spedisce dalla Cina a tutto il resto del mondo in tempi rapidi (3-12 giorni lavorativi).

La Cina continua a rimanere un luogo veramente importante per il sourcing dei prodotti e sta diventando un attore importantissimo anche lato eCommerce. Secondo l’Economist, infatti non solo la gran parte dei prodotti rivenduti online sono spesso made in China, ma la Cina sta diventando anche un modello da guardare per scoprire i nuovi trend di mercato. Capita spesso che prodotti nuovi e tecnologicamente avanzati vengano venduti prima in Cina per poi arrivare da noi in Europa.

“Oggi la Cina non solo rimane la fabbrica del mondo, producendo più dell’80% dei beni di consumo materiali” dichiara Conforti “ma sta crescendo rapidamente anche in qualità. Un’azienda può trovare qui prodotti di ogni tipo e di qualsiasi qualità, pensate solo che tutti i componenti dell’iPhone sono realizzati in China”.

“Nel settore del dropshipping” continua Conforti “la Cina è poi particolarmente rilevante perché l’unico paese dove oggi  sia possibile spedire in pochissimi giorni merce praticamente in qualsiasi parte del mondo. Fattore decisivo e fondamentale nel momento in cui si parla di dropshipping.”

“Sebbene fino ad ora Yakkyofy sia cresciuta in maniera rapida, siamo consapevoli che ci aspettano ancora molte sfide” afferma Conforti. “Dobbiamo migliorare la nostra capacità di evadere gli ordini e i nostri tempi di spedizione e per questo ci stiamo attrezzando con magazzini sempre più grandi e tecnologicamente avanzati. Dobbiamo allargare la nostra platea di fornitori per servire più clienti possibili e dobbiamo migliorare il nostro software”.

“Ma grazie al mio fantastico team, composto da tanti giovani italiani, ma anche di altre 7 nazionalità” continua il Founder di Yakkyofy “sono convinto che saremo in grado di superare tutte le sfide che ci aspettano, quindi continuate a seguirci vedrete che vi stupiremo anche nel 2021”.

 

Scalo Milano @ casa – Gennaio 2021

Scalo Milano Outlet & More, l’outlet cittadino a 15 minuti dal centro di Milano ed ormai icona dello stile meneghino, amplia il progetto di trasformazione digitale tramite WhatsApp Business con il progetto Scalo Milano @ casa e rilancia l’offerta con l’apertura di sette nuovi store.

Per la prima volta è possibile consultare i cataloghi dei negozi di Scalo Milano per avere a portata di “scroll” collezioni, disponibilità e prezzi. Inoltre, nuove aperture caratterizzano l’esperienza di shopping a Scalo Milano nel 2021 a partire da Borsalino è la più antica manifattura italiana specializzata nella produzione di cappelli di lusso: è universalmente conosciuta per la straordinaria qualità, l’inconfondibile stile e l’intramontabile eleganza. A seguire Fracomina, risposta ad una donna che vuole “star bene” in ogni occasione, dal quotidiano al lavoro, alla vita mondana. Lorena Antoniazzi, specializzato nella maglieria d’alta gamma per un lifestyle esclusivo. North Sails, già leader mondiale nella realizzazione di vele ed abbigliamento dedicato. Infine Triumph azienda leader nel settore della lingerie.

Come raggiungere Scalo? In auto a pochi minuti dal centro, con mezzi pubblici attraverso il passante metropolitano S13 ed una navetta gratuita disponibile tutti i giorni (da verificare sul sito l’attivazione del servizio secondo i DPCM governativi).

Per consultare il giorni di apertura dell’outlet, visita la pagina web ufficiale di Scalo Milano.

Vi aspettiamo!

BFF Banking Group releases a socio-economic comparative analysis of 9 European healthcare systems in times of COVID-19 pandemic

BFF Banking Group – the leading player for suppliers of the Public Administrations and National Healthcare Systems in Europe – released today the second edition of the Healthcare Report, titled “Challenges to European healthcare systems at a glance. A comparative analysis of 9 EU countries in times of COVID-19”.

The Report analyses and compares 9 healthcare systems in the EU: Italy, Croatia, Czech Republic, France, Greece, Poland, Portugal, Slovakia and Spain. These systems are based on different funding principles, as a result of heterogeneous economic conditions and societal views on issues related to income redistribution, incidence of institutions and government in healthcare provision, frequently shaped by different historical and cultural footprints.

The Report is also enriched by a special focus on COVID-19. The pandemic has brought to the fore several problems that were only hidden until today. This section shows how the countries have managed the pandemic during the first wave and how they have approached the current one.

Thanks to data obtained from official sources and an ad-hoc survey administered to about 30 professionals and experts, the Report seeks to highlight common challenges and country specific issues that might be crucial in the near future.

Throughout the Group history, BFF has always promoted conferences and researches to discuss trending topics that could affect the relationship between companies and Public Administrations, to encourage a broader and constructive discussion in favor of a more efficient European healthcare environment, where different voices and points of view contribute to share the best practices and seek new solutions.

 

Key Highlights from the Report

Health systems around the world are striving to address the well-known challenges of ageing populations and the rise in chronic diseases, as well as growing technical possibilities and public expectations.

The COVID-19 pandemic, which has affected all the European countries in a serious way, also shows how the weak connection and the lack of an effective integration between the primary and secondary care has emerged in all its drama, with most secondary care systems around Europe collapsing, especially during the first wave. If on one hand, the recent COVID-19 experience will increase the level of complexity of the needed interventions and changes, on the other, the pandemic could provide the impetus for the long overdue changes to the way that healthcare should be received and delivered.

European healthcare systems – despite great progresses in recent years – are experiencing significant demographic and economic pressures. The elderly population is expected to increase, both in numbers and in proportion to the working age population, leading to a doubling in the ratio of elderly people to those of current working ages. At the same time, availability of new treatments is pushing up healthcare costs per patient, determining substantial new costs, with important spillovers also for the social care and the pension payment systems.

Two further top priorities in most of the countries compared into the report are disparities in the access to best medical practice – related to geographical factors – and underinvestment in long-term care.

The indebtedness of public hospitals represents a widespread condition as well. It puts on hold technological progress and requires the indebted hospitals to receive periodical transfers from the governments. On top of that, the shortage of medical staff, both doctors and nurses, seems apparently even more critical when it is associated with doctors’ aging, especially in the southern countries. Low wages contribute to health professionals leaving their profession for better paid jobs in other sectors or other countries, and severe territorial inequalities cause an important imbalance in the access to healthcare and in the supply of healthcare professionals, where some regions have three times more doctors and nurses than others.

The Report also shows how – in the era of fast health technology evolution – inaction and chronic underinvestment can compromise human health, and lead to serious economic and social setbacks. On one hand, investing in health workers is part of the broader objective of strengthening health systems and social protection; on the other, there is a wide potential efficiency gain from management of conditions prior to hospital admission. Overall, these growing number of major health challenges are putting unprecedented pressures on public health systems and ask for effective changes, supported by a substantial plan of investments, clear communication and more community engagement.

 

To read the Report click here.

Mare Aperto raggiunge la neutralità di CO2, come parte del suo programma We Sea

  • L’azienda dispone di propri parchi eolici e da anni partecipa all’impegno nell’utilizzo di energie rinnovabili
  • Nel 2019 Mare Aperto, grazie all’energia elettrica generata tramite i parchi eolici di proprietà e partecipati dalla sua capogruppo Jealsa, è riuscita a compensare completamente le emissioni di CO2 prodotte dalla propria attività industriale
  • Mare Aperto continua il suo impegno per la circolarità del 100% della sua materia prima

Mare Aperto, azienda leader nella produzione di pesce e frutti di mare in scatola, ha annunciato la sua neutralità nelle emissioni di CO2 grazie al suo programma di responsabilità sociale d’impresa, We Sea, e come parte del suo impegno a sostenibilità energetica. Tramite la sua capogruppo Jealsa, dispone di parchi eolici propri e partecipati che le hanno consentito di generare l’energia eolica necessaria per tutto il 2019 per compensare le emissioni di CO2 prodotte dall’attività industriale dell’azienda. “Siamo molto orgogliosi di essere riusciti a diventare un’azienda CO2 neutrale. Per noi, raggiungere l’autosufficienza sfruttando le risorse naturali a nostra disposizione è stato un obiettivo primario nella nostra lotta contro il cambiamento climatico”, afferma Ángeles Claro, Responsabile del programma We Sea. “Tutti questi sforzi ci hanno permesso di generare annualmente elettricità equivalente al consumo annuo di 114.000 abitazioni, utilizzando solo fonti energetiche pulite e illimitate, come il vento in questo caso”, conclude Claro.

 

In questo modo, abbiamo raggiunto nell’ultimo anno una generazione eolica di oltre 461 GWh, di cui una parte è stata utilizzata per compensare il consumo di elettricità dei propri stabilimenti. La restante energia eolica ha corrisposto un risparmio di emissioni in atmosfera di 424.157 tonnellate di CO2, che equivale al consumo annuo di oltre 143.000 nuove auto, supponendo che percorrano 25.000 km all’anno.

Dopo aver annunciato a inizio anno la circolarità del 100% della sua materia prima, Mare Aperto continua a raggiungere nuovi traguardi in termini di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, grazie al suo programma di Corporate Social Responsibility We Sea. Dei 5 punti che compongono il programma, l’impegno per l’energia pulita costituisce uno degli obiettivi principali.

La gestione dell’acqua è un altro aspetto chiave nei processi di produzione dell’azienda, che adatta costantemente il proprio assetto per ridurre o riutilizzare l’acqua utilizzata. A tale scopo, sono stati messi in funzione sistemi di raffreddamento chiusi ed altri metodi per dare all’acqua usi diversi prima del trattamento finale, generando un risparmio di circa 2.100 m3 al giorno, che equivale al consumo di acqua quotidiano di una popolazione di 15.900 persone.

Per approfondimenti sull’azienda Mare Aperto, sui suoi prodotti e sul programma We Sea:

www.mareaperto.it
www.wesea.it

 

Il network di iubenda chiude il 2020 con grandi risultati e nuove collaborazioni

Ciao dal team di iubenda!

Da qualche settimana è finalmente attivo il Fondo Rilancio, con dotazione di 200 milioni di euro, a supporto di startup e PMI innovative.

Non si tratta di un contributo diretto: il Fondo Rilancio è gestito da CdP e permette di moltiplicare fino a quattro volte l’investimento effettuato dai Venture Capital italiani in startup innovative (anche nei mesi precedenti).

Tutte le informazioni relative al Fondo Rilancio sono disponibili su www.cdpventurecapital.it.
Presto sarà presente una sezione dedicata alla segnalazione di startup e PMI innovative da parte degli investitori.

Shampora (costituita con iubenda) chiude un round da 3 milioni di euro

Shampora , startup innovativa costituita nel 2018, ha chiuso un round di finanziamento da tre milioni di euro. Tra i finanziatori comprare anche CdP Venture Capital.
Sul sito di Shampora a ogni utente è richiesto di fornire informazioni sui propri capelli, pelle, stile di vita, abitudini e necessità; un algoritmo analizza i dati forniti, crea una lista personalizzata d’ingredienti e le informazioni sono inviate a un laboratorio che provvede alla creazione di un prodotto personalizzato.

I dipendenti aziendali che lavorano da casa portano a un aumento di start-up costituite

Nonostante la grave pandemia, negli Stati Uniti nel 2020 le richieste di apertura di nuove attività sono aumentate dell’86% rispetto al 2019.
Coloro che stanno portando a questo incremento sono dipendenti di aziende che possono lavorare da casa. Hanno un lavoro sicuro e ancora meno spese da affrontare.
Oltre alle disponibilità finanziarie, dal momento che il lavoro da casa aumenta anche la produttività, i dipendenti di aziende possono sfruttare tempo extra da dedicare a progetti paralleli al proprio lavoro.
Qui l’articolo del “The Guardian” con maggiori dettagli.

Hai un progetto di startup che stai portando avanti e non sei sicuro/a possa configurarsi come startup innovativa?
Costituisci la tua startup con iubenda →

Chi sta costituendo con noi

ReviewMonkey: il sistema di ReviewMonkey può aggregare tutte le recensioni riguardanti ogni singolo brand da varie fonti online (Trustpilot, Google, Tripadvisor ecc.), rendendole facili da visualizzare e gestire.
L’algoritmo alla base della startup consente di conoscere il sentiment del contenuto testuale e di tenere traccia dell’andamento di ogni singolo argomento scelto.
Oltre a questo è stato creato un processo di feedback real time tramite QR code per permettere a piccoli business di collezionare feedback che aiutino la crescita dell’attività.

Scalo Milano @ casa

Scalo Milano Outlet & More ha riaperto le porte in prossimità delle festività natalizie con promozioni imperdibili e novità per l’esperienza di shopping.

Abbiamo migliorato innanzitutto l’esperienza d’acquisto attraverso l’innovazione digitale, favorendo anche lo shopping a distanza attraverso un servizio esclusivo di consegna a domicilio di lusso con un concierge dedicato. Inoltre, Scalo Milano Outlet & More, l’outlet cittadino a 15 minuti dal centro di Milano, amplia il progetto di trasformazione digitale tramite Whatsapp Business con il progetto Scalo Milano @ casa e rilancia l’offerta con l’apertura di nuovi store.

Sino al 23 Dicembre, Gift Ideas con occasioni imperdibili per gli iscritti al programma I Love!

La possibilità di avvalersi del nuovo servizio Scalo Milano @ casa non si limita esclusivamente al customer service o alla richiesta di informazioni attraverso WhatsApp ma è stato pensato anche per rendere unica l’esperienza dello shopping in tutte le sue fasi, dall’acquisto alla consegna. Per la prima volta è possibile consultare i cataloghi dei negozi di Scalo Milano per avere a portata di “scroll” collezioni, disponibilità e prezzi. Contatto diretto e guidato dal personale dello store in ogni passaggio dello shopping, che può essere concluso in tre modalità: classica spedizione attraverso un corriere, il ritiro fisico non appena l’outlet riaprirà, oppure scegliendo di farsi consegnare in giornata quanto appena acquistato attraverso un servizio di concierge dedicato che si occuperà personalmente del ritiro e della consegna.

Quest’ultima novità rappresenta una rivoluzione nel mondo dello shopping delivery, essendo un servizio deluxe esclusivo, riservato ai clienti più appassionati e desiderosi di vivere o regalare un’esperienza all’altezza delle aspettative. Il servizio concierge è garantito in giornata per l’intera città metropolitana di Milano ed è stato esteso anche a tutto il resto d’Italia con tempi di consegna ad ogni modo rapidi.

Nuovi brand a disposizione! Si parte dal fashion con North Sails, Fracomina, Lorena Antoniazzi Maria Grazia Severi, sino ad arrivare al mondo degli accessori con il brand Borsalino.

Scalo Milano Outlet & More resterà aperto fino al 23 dicembre compreso e riaprirà nei giorni 28-29-30 dicembre, in ottemperanza alle disposizioni ministeriali sull’emergenza Coronavirus pubblicate nell’ultimo DPCM.

Vi aspettiamo!

DoveVivo: la più grande co-living company in Europa

DoveVivo nasce nel 2007 e da allora si fa promotrice di un progetto innovativo che ha rivoluzionato le regole di un mercato immobiliare tradizionalista: prende in locazione, con contratti a lungo termine, appartamenti, gruppi di appartamenti, cielo terra, complessi immobiliari e studentati, se necessario li rinnova e li gestisce affittando le singole stanze a studenti e giovani lavoratori che scelgono di vivere in condivisione.

Ad oggi, DoveVivo gestisce un portafoglio di 1.500 abitazioni e 7 residenze in 13 città in Europa per oltre 300mila m2 in gestione, grazie a un network di circa 1.000 proprietari e investitori e una Community di 8.000 inquilini.

 

I vantaggi del co-living DoveVivo

Il co-living è un nuovo modello dell’abitare che si basa sul presupposto della condivisione di ambienti arredati e appositamente progettati per godere di uno spazio privato – la stanza – e, allo stesso tempo, interagire e connettersi agli altri. Questo modello risponde bene alle esigenze dei giovani tra i 18 e i 35 anni che considerano la casa come un “servizio”, un qualcosa da vivere più che da possedere.

Partendo da questa evoluzione, DoveVivo, grazie alla sua esperienza, conquista la leadership nel mercato, elaborando una formula all-inclusive e senza pensieri che offre vantaggi:

  • ai proprietari di casa che mettono a reddito il proprio immobile con la garanzia di una gestione completa e senza pensieri
  • a chi dispone del capitale per investire nell’immobiliare che può sfruttare le competenze di DoveVivo che monitora il mercato, riconosce gli immobili più adatti al co-living e garantisce un ritorno economico
  • ai giovani che cercano un alloggio dotato di tutti i comfort e che decidono di vivere in co-living in piena sicurezza e nel rispetto di tutte le norme condividendo spazi e spese ma soprattutto interessi, passioni, corsi di studio e ambiti professionali

 

Il co-living non si ferma, anzi si evolve!

L’attuale emergenza sanitaria ha sicuramente coinvolto il settore del Real Estate ma il segmento del co-living è quello che si sta dimostrando più resiliente. Ciò è dovuto al fatto che i giovani Millennials e Gen Z che hanno intrapreso o stanno per intraprendere un percorso professionale o universitario di lungo termine non rinunciano al loro progetto di vita e continuano a cercare opportunità di crescita professionali e formative nelle aree a maggior sviluppo e, quindi, a scegliere la vita condivisione come opportunità di relazione e socialità, di supporto, di scambio.

In più, complice anche la crisi del settore finanziario e turistico (con un forte impatto sugli affitti brevi), anche i proprietari di case e gli investitori sono alla ricerca di nuove opportunità di investimento e rendimento dei propri asset in tempi incerti.  Anche per questo, la formula di co-living di DoveVivo è destinata ad attrarre sempre più interesse, con la garanzia di un rendimento lordo tra il 4 e il 5% reso ulteriormente interessante dalle possibilità di capital gain nel lungo periodo.

 

Il consolidamento di DoveVivo nel mercato europeo

Oggi DoveVivo, grazie alle 5 operazioni di acquisizione di società attive sia nel mondo del co-living che in quello dello student housing, ha consolidato la sua presenza sul mercato italiano grazie ad una efficace penetrazione dei segmenti dell’accommodation studentesca e giovanile in termini di posti letto, città presidiate e gamma prodotto.

Nel corso del 2020, nonostante la crisi, ha portato avanti il suo piano industriale avviando il business in nuove città in Europa partendo dalla Spagna e dalla Francia. A Madrid, la società ha da poco annunciato il suo ingresso con la firma di un importante accordo per la gestione di un intero building di 1.600mq situato nel centro della città e con l’acquisizione di Oh My Place, player iberico attivo nel settore del co-living. Questa operazione consente a DoveVivo di poter disporre del know-how di alcuni tra i migliori professionisti del co-living in Spagna e di perseguire i suoi obiettivi ambiziosi anche oltralpe.

Il 2020 di Contents.com

Entire Digital in piena pandemia è diventata Contents.com, tech company specializzata in machine learning e data mining per individuare pattern e trend con l’obiettivo di essere ancora più d’impatto nel mercato internazionale.

L’azienda ha sviluppato una piattaforma basata sull’intelligenza artificiale per la predizione di trend, l’analisi competitors, il tracciamento del comportamento degli utenti e la creazione e la diffusione di contenuti.

Contents.com ha ideato una piattaforma che rende l’accesso ai dati semplice e immediato. Presto il prodotto sarà lanciato in Spagna e Francia a gennaio 2021.

Contents.com analizza il comportamento dei clienti e le prestazioni del sito web in tempo reale attraverso heatmap, per intercettare i picchi di attenzione dei visitatori e per effettuare il monitoraggio delle visualizzazioni utenti, delle sessioni e della permanenza sulle pagine, dei dispositivi connessi, e del motore di ricerca utilizzato.

La piattaforma permette la produzione di contenuti SEO oriented in tutte le lingue e per ogni tipo di esigenza, tramite machine learning e copywriter: schede prodotto, articoli specialistici, pagine vetrina per siti web, testi per blog, news e tanto altro. 

Contents.com presenta anche un servizio di traduzione che consente la traduzione simultanea in più di 40 lingue con ogni tipo di combinazione linguistica disponibile, da traduttori professionisti madrelingua provenienti da ogni parte del mondo.

La piattaforma genera un analisi predittiva dei trend con l’obiettivo di monitorare e predire futuri topici e argomenti di interesse in tempo reale, attraverso il tracciamento dei dati sui motori di ricerca e sui social media.

L’obiettivo di Contents.com è quello di semplificare l’accesso ai dati, mettendoli al servizio di tutti in una sola piattaforma di facile utilizzo.

Contents.com offre un codice sconto di 20€ euro per tutti gli iscritti alle Camere di Commercio di Spagna e Francia, per poter testare la piattaforma.

Basterà inserire questo codice coupon per ricevere subito il credito in omaggio: FRESP20Camere_Contents

Copyr si aggiudica il premio “Eccellenza dell’anno Innovazione & Leadership Igiene e Sicurezza Ambientale” alla decima edizione dei “Le Fonti Awards”

Grande soddisfazione da parte di Copyr per il premio conseguito ai “Le Fonti Awards” nella categoria INNOVAZIONE & LEADERSHIP. L’Azienda è stata riconosciuta come “Eccellenza dell’anno Innovazione & Leadership Igiene e Sicurezza Ambientale”. Un premio che afferma l’impegno continuo che Copyr produce per la messa a punto di prodotti che racchiudano sempre nel loro DNA la sicurezza per l’ambiente e per l’uomo. La motivazione completa del premio recita che l’Azienda si è distinta, “Per la competenza dimostrata nel fornire prodotti di qualità, garantendo allo stesso tempo un continuo processo di ricerca e sviluppo, volto a creare formulazioni di derivazione naturale sicure per gli utilizzatori e rispettose dell’ambiente. Per la capacità dimostrata nel declinare la propria expertise nelle diverse aree di business.”

Giunti alla decima edizione i “Le Fonti Awards”, si sono tenuti lo scorso 3 dicembre presso gli studi televisivi di Via Dante a Milano, e hanno visto la partecipazione virtuale dei finalisti e della business community Le Fonti. Un risultato prestigioso per Copyr, premiata dall’unica tv in live streaming in grado di proporre un palinsesto all news focalizzato nelle tematiche economiche, finanziarie, legali e nell’infotainment. Copyr, azienda articolata e dalla proiezione cosmopolita, forma insieme a Zelnova Zeltia un importante gruppo internazionale che si colloca tra i principali protagonisti europei nella produzione di prodotti per l’igiene ambientale. Il gruppo, presente in oltre 20 paesi e in molteplici canali e mercati, è da sempre impegnato per rispondere a esigenze sempre più crescenti e complesse provenienti dal mondo professionale e consumer.

Grazie ad una lucida visione del futuro e ad una sensibilità ecologica fortemente in anticipo sui tempi, Copyr ha scelto di produrre, sin dagli anni ’60, soluzioni sostenibili, rispettose dell’uomo e dell’ambiente. Una scelta che da subito l’ha identificata come pioniera del rispetto ecologico ambientale e della salvaguardia del pianeta: il risultato si concretizza in soluzioni distintive ed efficaci per i mercati Home&Garden, Igiene Ambientale e Largo Consumo. Non è un caso che Copyr sia l’acronimo di Compagnia del Piretro, il principio attivo naturale ricavato dai fiori di una pianta, utilizzato nelle diverse formulazioni per la sua bassa tossicità verso l’uomo e gli animali. Perché per Copyr il principale obiettivo è da sempre quello di garantire un futuro di benessere e sostenibilità.

Ricerca e sviluppo

Per questo l’Azienda pone da sempre un’attenzione inesauribile a due aspetti portanti che la identificano: la ricerca e lo sviluppo. Due aspetti imprescindibili da cui si ricavano indicazioni preziose e un’aggiornata visione dell’attività produttiva. Uno sforzo quotidiano meticoloso, che sintetizza soluzioni adatte alla difesa dagli infestanti, degli ambienti e delle piante. Grazie alla ricerca sul Piretro sono continuamente messe a punto formulazioni innovative a base di molecole con un profilo di sicurezza elevato e rispettose dell’ambiente. Una gamma ineguagliabile che consente a Copyr di offrire al mercato risposte in linea con ogni esigenza: dalla salvaguardia degli utilizzatori, alle tecnologie migliori, sino alle più idonee modalità d’impiego.

Esperienza e competenza

Copyr vanta 60 anni di esperienza nel mercato professionale e consumer. Durante questo periodo il know-how legato alle proprietà inesauribili del Piretro si è ampliato in modo esponenziale, con studi e sperimentazioni incessanti. Un impegno che è diventato straordinaria competenza e valore aggiunto incomparabile, che si sono elevati a vera e propria cultura industriale e tratto distintivo del marchio. Aspetti che oggi definiscono Copyr come l’indiscusso “specialista del Piretro”.

Sostenibilità

Coscienza ecologica e attenzione alla sostenibilità dei prodotti sono da sempre qualità portanti del modus operandi di Copyr, che sin dalla sua nascita scelse il Piretro come principio naturale dei suoi prodotti. L’azienda si è sempre prontamente attivata e adeguata, talvolta in anticipo sui tempi, di fronte a nuove e più stringenti regolamentazioni e al crescere delle complessità. Alcuni prodotti professionali hanno ottenuto il requisito di “prodotti idonei alla produzione biologica”, mentre iniziative virtuose volte alla riduzione dell’impiego della plastica e della produzione dei rifiuti sono in avanzata fase di realizzazione.

Copyr desidera condividere questo premio con tutti i collaboratori che lavorano in azienda, con chi non ha smesso di proporre nuove idee con entusiasmo, anche in un anno così particolare e complicato. Grazie al fantastico lavoro di squadra tra Copyr e Zelnova Zeltia, grazie a tutti i clienti e partner per la fiducia in noi riposta. Questo premio è davvero per tutti noi e voi.

 

X