Scalo Milano Outlet & More, el smart shopping

En el mismo espacio donde un día se encontraba una de las principales fabricas italianas de galletas Saiwa, surgió en el 2016 Scalo Milano Outlet & More, gracias a la voluntad del Grupo Lonati en realizar un lugar que una el shopping a el entretenimiento.

Scalo Milano es el outlet de la ciudad de Milano, a tan solo 15 minutos del centro ciudad. En centro consta con tres zonas Moda, Design y Patio Comida, para ofrecer una experiencia de compras completa, siguiendo el #estilomilanés que es muy selectivo y atento a la cualidad del producto. Vestirse con prendas a la moda, habitar una casa con un elegante diseño de interiores, buscar una experiencia culinaria particular cada vez que se sale a comer; así vive un verdadero milanés.

Cualquiera sea tu estilo, podrás encontrarlo en los 150 almacenes de Scalo Milano con la presencia de marcas italianas e internacionales como Liu Jo, Nike, Tommy Hilfiger, Levi’s y Fratelli Rossetti.  A demás lograrás descubrir el área de Design más grande de Europa con 15 showrooms de marcas italianas como Poltrona Frau, Calligaris, Alessi; Bialetti y muchos más.

Un centro dinámico y contemporáneo al día con las contaminaciones de estilo y en continua evolución gracias a ofertas imperdibles y nuevas colecciones, sin olvidarnos de las numerosas iniciativas de entretenimiento tanto para los grandes como para los niños.

¡La solución perfecta para estudiantes y jóvenes trabajadores que pueden organizar sus compras tan solo en una tarde sin perder tiempo! Scalo Milano se encuentra cerca del centro ciudad y está muy bien conectado con el transporte público. Incluso puedes llegar en coche sin preocuparte de no encontrar parqueadero o utilizar nuestro autobús de enlace que ofrece tres rutas diarias desde Piazza della Repubblica y Porta Romana.

Pero el concepto de accesibilidad para nosotros es mucho mas amplio, ahorra tu tiempo gracias a la multitud de servicios que te podemos ofrecer por ejemplo un sastre o un peluquero a tu servicio.

Reservamos a nuestros visitadores precios Outlet hasta el 70% de descuento todo el año, pero también la oportunidad de comprar las ultimas colecciones a precio de catálogo.

Aprovecha a lo máximo de tus compras, activando tu “I Love card” para acceder descuentos adicionales sobre el precio Outlet, participar a ventas privadas, recibir invitos para eventos exclusivos y muchos otros beneficios.

Te esperamos para ofrecerte una vivencia de smart shopping divertida y sin prisa.

Diventa anche tu partner di Wait4Call, la piattaforma pubblicitaria più innovativa che tu abbia mai provato

Cos’è Wait4Call?

Wait4Call è un’app per gli utenti e una piattaforma pubblicitaria per le aziende.

Ottimizza uno spazio mai utilizzato fino ad ora: il tempo di attesa di una qualsiasi chiamata, per intenderci si tratta del tempo che si “perde” al telefono quando si aspetta che il proprio interlocutore risponda.

Ogni giorno in Italia vengono effettuate in media 160 milioni di telefonate da circa 50 milioni di smartphone di cui l’82% sono dispositivi Android con circa 4,2 miliardi di secondi persi nell’attesa che il nostro interlocutore ci rispondaè qui che Wait4Call si inserisce creando nuove opportunità di business per le aziende.

 

I vantaggi per la tua Azienda

La forza di Wait4Call sta nelle sue features principali che possono dare alla tua attività un forte vantaggio competitivo:

  • Una piattaforma personale per gestire i tuoi spot audio/video.
  • Budget e spesa pubblicitaria sempre sotto controllo.
  • Budget a consumo, l’azienda paga solo quando gli spot vengono effettivamente ascoltati (o visti interamente) dall’utente per la prima volta.
  • Monitoraggio in tempo reale degli ascolti e dei click degli utenti e conseguente ottimizzazione della spesa.
  • Campagne personalizzate, geolocalizzate e targetizzazione in base a età, sesso e interessi degli utenti.

Vuoi entrare a far parte del mondo di Wait4Call?

Scrivici su
segreteria@wait4call.com
gianmarco.boschi@wait4call.com

La nostra responsabile del customer care, Ines, sarà a tua completa disposizione.

O chiamaci al +39 340 9116566

Dorna Sports anuncia que MotoGP™ vuelve, con más ganas que nunca

Después del obligado parón en todas las competiciones deportivas, nos complace confirmar que el Mundial de MotoGP™ vuelve.

Consulta aquí abajo el nuevo calendario oficial (PDF aquí):

El Mundial arranca el 19 de Julio con el Gran Premio Red Bull de España, celebrado en el mítico circuito de Jerez-Angel Nieto en España.

El Mundial, con sus tres categorías MotoGP™, Moto2™ y Moto3™ se celebrará en 13 Grandes Premios en Europa durante los meses de Julio y noviembre a la espera que el 31 de Julio se confirme la fecha de los Grandes Premios celebrados fuera de Europa.

Así mismo confirmamos la celebración del segundo Mundial de MotoE™ con 5 Grandes Premios en Europa.

Todos los Grandes Premios se celebrarán eventualmente sin espectadores, a la espera de la evolución de la Pandemia y de la aprobación de los Gobiernos respectivos de cada país.

Desde MotoGP VIP Village™ aprovechamos este break para rediseñar nuestra estrategia comercial, así como mejorar y adaptar nuestras instalaciones siguiendo los protocolos actuales de seguridad, con la finalidad de acoger a nuestros invitados lo antes posible y hacerles volver a sentirles especiales, disfrutando de las carreras desde un entorno único y privilegiado.

Mientras tanto, solo nos queda agradecer a todos nuestros partners, clientes y fans su inestimable paciencia y su constante apoyo durante todo este tiempo y su apuesta de futuro, en nuestros servicios en un futuro próximo.
A todos los socios de la Cámara de Comercio en Italia les invitamos una vez más a conocer mejor nuestros espacios visitando nuestra página web www.motogpvipvillage.com y pronto en vivo y en directo, con promociones especiales para todos ellos.

Certificazione AENOR Protocollo contro il COVID-19

AENOR ha sviluppato una metodologia basata sulle raccomandazioni delle istituzioni nazionali ed internazionali, che prevede un approccio alla gestione dei rischi derivati da COVID-19 da parte delle organizzazioni, con la produzione di documentazione completa per settori quali salute e sicurezza sul lavoro, pulizia, formazione, gestione dei rifiuti e rischi specifici. Tale metodologia è in linea con la revisione dei piani di emergenza e di continuità operativa.

Ulteriori informazioni circa il Protocollo di Sicurezza qui, da cui potrete consultare l’intera brochure o contattare AENOR per maggiori approfondimenti.

Minsait: le soluzioni industry 4.0 per rispondere nel breve termine alle sfide di COVID-19

Con il ritorno alla “nuova normalità”, dopo la chiusura delle imprese causata dalla Covid-19, emergono nuove sfide per le aziende industriali italiane che ora devono implementare nuovi modelli più efficienti. Minsait, società di Indra, ha identificato le soluzioni di Industry 4.0 che possono contribuire a rafforzare il posizionamento competitivo delle aziende industriali italiane. Questi abilitatori tecnologici permettono la stabilizzazione e l’adattamento dei processi in cinque aree principali: finance, gestione fornitori, HR, sales e operations.

Nell’ambito finance, l’adozione di misure per la tutela della cassa e la generazione di savings a breve termine è diventata una priorità per le imprese industriali. Oggi, le soluzioni di monitoraggio in tempo reale supportano modelli di manutenzione e di qualità predittiva che migliorano l’efficienza complessiva degli impianti e consentono di ridurre il costo della cosiddetta “Non-Quality”.

In quest’ottica, Minsait stima che l’implementazione di modelli smart possa aumentare la produttività fino al 20% riducendo gli scarti industriali (scrap) tra il 4% e l’8%. Inoltre, le soluzioni di monitoraggio e controllo da remoto dei consumi energetici (elettricità, carburante, gas, acqua…), facili da implementare, possono generare un risparmio a breve termine di oltre il 15% dei consumi.

All’interno delle catene di fornitura, il ripristino delle catene logistiche e la progettazione di reti resilienti è diventata una preoccupazione fondamentale nel nuovo contesto. Molte aziende leader stanno già implementando sistemi di controllo per il monitoraggio totale delle operations, e i progressi nel campo dell’Internet of Things (IoT) stanno consentendo l’implementazione di sistemi avanzati di gestione dei magazzini, tracciabilità, automazione dei flussi logistici e ottimizzazione degli stock. Secondo Minsait, le misure in questo settore stanno già avendo impatti fino al 35% nella riduzione di stock.

Ritorno al lavoro sicuro ed efficiente

Con l’allarme sanitario, una delle principali preoccupazioni è stata quella di garantire la sicurezza nello scenario Covid-19. Le tecnologie digitali sono diventate il grande alleato. Ad esempio, Minsait ha sviluppato la soluzione C19-Pass che consiste in un’applicazione mobile per i dipendenti per i team di sicurezza e un’applicazione web aziendale che lavora utilizzando tecnologie di Intelligenza Artificiale. Questo sistema fornisce ai professionisti un’autodiagnosi, il loro livello di rischio e un controllo della temperatura corporea.

In questo modo, le aziende stanno implementando soluzioni che includono i “pass Covid-19”, la tracciabilità dei contatti, il controllo della temperatura, il controllo degli accessi in base al livello di rischio e all’occupazione degli spazi, i canali di comunicazione o la gestione dei protocolli.

Per quanto riguarda i lavori non presenziali, grazie alle soluzioni di automazione dei processi e di digitalizzazione delle transazioni B2B, è possibile ridurre il carico di lavoro amministrativo del back office industriale generando condizioni di lavoro più sicure e risparmi dell’ordine del 40-60%. Le soluzioni di Artificial Vision hanno inoltre consentito l’automazione dei processi di ispezione della qualità, così come le soluzioni di formazione a distanza, che utilizzano contenuti multimediali, Realtà Aumentata, Realtà Virtuale e canali di supporto tramite esperti.

Per i clienti, le nuove soluzioni identificate da Minsait per la pianificazione della domanda e la programmazione della produzione hanno già ottenuto miglioramenti della produttività fino al 20%. Queste soluzioni prevedono modelli matematici avanzati nelle operations per anticipare con maggiore precisione la domanda in tempi di elevata incertezza e per proporre una pianificazione della produzione in grado di ottimizzare tempi e costi rispettando le limitazioni nelle capacità e nei servizi.

Un approccio più solido per il futuro

Sebbene all’interno della crisi generata dal Covid-19 la tecnologia sia diventata un abilitatore globale per rispondere alle sfide del settore, nella nuova realtà che si imporrà dopo la pandemia sarà necessario garantire il lavoro a distanza e la sicurezza delle operations e dei processi. Secondo Minsait, le aziende con una maggiore diffusione di sensori IoT e di algoritmi analitici si stanno adeguando meglio ai nuovi scenari. Altre aziende, con una maggiore consapevolezza del rischio di attacchi informatici, scommettono su architetture segregate, sulla cybersecurity e su miglioramenti funzionali che generano un risparmio sui costi dell’infrastruttura IT compreso tra il 10% e il 20%.

“Siamo immersi in una pandemia globale che cambierà profondamente le strategie aziendali, i rapporti di lavoro e il comportamento sociale. Per questo motivo, i manager leader devono concentrare i loro sforzi nella definizione della strategia per un graduale ritorno ad una “nuova normalità” gettando le basi per il futuro, trasformando le sfide in opportunità e migliorando il loro posizionamento competitivo, oltre che i loro punti di forza come azienda”, spiegano da Minsait.

EVERIS GIVING TUESDAY

everis Italia sta cercando di fornire strumenti utili per essere vicini a tutte quelle realtà che stanno lottando in prima linea impiegando forze e risorse. Per questo motivo ha lanciato l’iniziativa #GivingTuesday su tutte le sue piattaforme social. Nasce la “Rete di Associazioni Amiche di everis Italia”, progetto cui obiettivo è di sostenere tutte le Associazioni ed Onlus con le quali i suoidipendenti collaborano.

Ogni dipendente, tramite una rete interna aziendale, ha la possibilità di creare un gruppo per raccogliere adesioni e supportare l’ente no-profit scelto

Ogni martedì everis sponsorizza  una raccolta fondi proposta dai suoi colleghi per sostenere ospedali, strutture, acquistare macchinari o strumenti ospedalieri. Nelle ultime due settimane sono state supportate la Croce Rossa Italiana ed Unicef Italia, entrambe impegnate a rifornire tutte le strutture su territorio nazionale con kit, mezzi e materiali necessari a fronteggiare l’allerta del nuovo Coronavirus.

Ecco i post già usciti al riguardo:

Croce Rossa Italianahttps://bit.ly/3dzpO0Y

Unicef Italia: https://bit.ly/2WMsdiX

L’invito, rivolto a tutti i colleghi di everis Italia, è quello di donare nel senso più ampio del termine: donare tempo, energia, idee, sostenere le cause condivise per contribuire a fare del mondo un posto migliore.

THYSSENKRUPP HA INSTALLATO 25 SISTEMI DI ASCENSORI PER L’OSPEDALE VERDUNO IN TEMPI DA RECORD

Domenica 8 marzo l’ospedale Verduno di Alba, in Piemonte, ha richiesto a Thyssenkrupp la messa in servizio di un grandissimo numero di ascensori, barelle e montacarichi. Inizialmente la richiesta era di 15 sistemi, ma alla fine si è passati a 25. All’interno dell’ospedale vi erano già 40 sistemi targati Thyssenkrupp (di produzione tedesca e spagnola).

L’intervento era stato programmato per settembre, ma vista l’emergenza coronavirus è stato necessario anticipare il tutto e svolgere i lavori di installazione in sole 2 settimane. L’ospedale, non ancora inaugurato, si preparava infatti ad accogliere 300 professionisti tra dottori ed infermieri richiamati con urgenza per creare un centro di cura per pazienti COVID-19.

L’azienda ha quindi creato un team di lavoratori altamente motivato che, senza esitare un secondo, si è totalmente dedicato al progetto. Hanno infatti lavorato per 10 giorni consecutivi, 14 ore al giorno, spinti da un profondo senso di amore e responsabilità, dormendo addirittura in ospedale un paio di notti.

Dei 40 sistemi di ascensori Thyssenkrupp, ne sono stati messi in funzione 25, i più urgenti, in quanto destinati ai reparti di terapia intensiva e rianimazione. I restanti 15 verranno attivati in seguito.

L’ospedale accoglierà un numero massimo di 800 persone, 500 pazienti e 300 tra medici ed infermieri.

Adesso i tecnici Thyssenkrupp sono a casa, in quarantena, consapevoli dei rischi corsi e soprattutto dei sacrifici fatti sulla base della loro volontà: siamo orgogliosi di raccontare la loro storia perché  tutto ciò non lo hanno fatto per la compagnia, né per lo stipendio di fine mese. Lo hanno fatto per tutti noi.

CELLNEX OFFRE OSPITALITÀ GRATUITA PER I NUOVI SITI E UPGRADE

Con oltre 10.000 torri di telecomunicazione e oltre 2.000 nodi DAS sotto la sua gestione, Cellnex è ad oggi la più grande società di infrastrutture di TLC indipendente in Italia e da ciò ci deriva una grande responsabilità nei confronti della  Nazione, soprattutto in questa situazione di emergenza. Quindi, per mantenere al meglio l’operatività dei Clienti, e favorire una veloce risposta alla straordinaria richiesta di connettività del Paese in questo momento particolare, ha deciso di offrire ospitalità gratuita per tutti i nuovi siti o nuovi upgrade di cui i Clienti possano aver bisogno per far fronte a tale domanda.

Questa offerta sarà applicata a tutti i nuovi siti, e/o upgrade di ospitalità esistenti, fino al 30 settembre 2020 su tutte le infrastrutture non oggetto di pregressi accordi commerciali . Oltre all’ospitalità gratuita, Cellnex si fa carico di tutti i costi per l’installazione ed anche di quelli relativi all’eventuale disinstallazione degli apparati richiesta dal cliente allo scadere dei 6 mesi.

Auspichiamo che tale iniziativa possa essere un minimo contributo al miglioramento delle prestazioni di rete in un momento così delicato per l’intero Paese.

DALLA PRODUZIONE DI AUTOMOBILI AI RESPIRATORI

  • SEAT produce respiratori assistiti adattando i motorini dei tergicristalli per collaborare con il sistema sanitario
  • 150 collaboratori di diverse aree dell’azienda lavorano da una settimana per sviluppare il modello definitivo, dopo aver realizzato 13 prototipi
  • Attualmente, un respiratore è sottoposto a un test di lunga durata per il processo di omologazione

 

Verona, 31/03/2020. La linea dove viene prodotta la SEAT Leon presso lo stabilimento di Martorell sfoggia un’immagine inedita. Oggi non vengono prodotte automobili bensì respiratori assistiti, per collaborare con il sistema sanitario in piena crisi del COVID-19. Passare dalla produzione di automobili ai respiratori in tempi record è il risultato dell’intenso lavoro di molti dipendenti SEAT e di una potente forza motrice: la solidarietà. “La motivazione di tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto è che con il nostro know-how possiamo produrre in serie attrezzature che salveranno vite”, spiega Nicolás Mora (Produzione SEAT a Martorell).

 

Le macchine non si fermano. Dall’inizio della situazione provocata dal COVID-19, SEAT ha avviato diverse iniziative per combattere la diffusione del virus, concretamente per produrre materiale e dispositivi molto richiesti dagli ospedali, come i respiratori. Un team di ingegneri si è dedicato senza pausa alla progettazione di diversi prototipi, 13 in tutto, fino ad arrivare alla produzione del modello definitivo.

La chiave è nel tergicristallo. Con gli ingranaggi stampati SEAT, l’albero del cambio e il motorino adattato di un tergicristallo, il progetto ha presso forma. L’obiettivo era quello di realizzare respiratori di altissima qualità e il risultato è OxyGEN. Progettati in collaborazione con Protofy.XYZ, vengono assemblati presso lo stabilimento della casa automobilistica SEAT.

 

La linea si trasforma. 150 dipendenti di diverse aree hanno cambiato il loro solito posto di lavoro per dedicarsi ad assemblare i respiratori laddove precedentemente veniva assemblata la Leon. “La modifica di una linea di assemblaggio che produce un sottotelaio, un componente di un’automobile, e la possibilità di trasformarla per produrre i respiratori, è stata un duro lavoro in cui sono state coinvolte molte aree dell’azienda e l’abbiamo fatto in tempi record, una settimana”, spiega Sergio Arreciado, dell’area Ingegneria di Processi di SEAT. Ogni respiratore ha oltre 80 componenti elettronici e meccanici e viene sottoposto a un esaustivo controllo di qualità con sterilizzazione con luce ultravioletta (UV).

 

Test di qualità. In questo momento, un respiratore è sottoposto a un test di lunga durata per superare la fase di omologazione. Nel frattempo, la linea continua a funzionare grazie a molti collaboratori dipendenti che contribuito alacremente al progetto. “Solo il pensiero che abbiamo cercato di aiutare a salvare una vita e tutto questo lavoro sarà valso la pena”, sottolinea Francesc Sabaté (Ricerca e Sviluppo SEAT).

Tutti insieme. Il risultato di questo progetto è stato reso possibile grazie alla solidarietà di molti dipendenti e alla collaborazione di molte aziende ed entità che SEAT desidera ringraziare per il loro coinvolgimento, in particolar modo l’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari.

 

Società ed entità che hanno collaborato al progetto

Protofy.XYZ

CMCIB

Università di Barcellona

Recam Láser

Doga Motors

Luz Negra

Ficosa

Bosch

IDNEO

Secartys

LCOE

X