CORONAVIRUS: LE MISURE FISCALI PREVISTE DAL GOVERNO

CORONAVIRUS: LE MISURE FISCALI PREVISTE DAL GOVERNO

Il Decreto “Cura Italia” contiene le misure economiche per far fronte all’emergenza sanitaria da Covid-19 ed è suddiviso in quattro Titoli così sintetizzati: emergenza sanitaria, lavoro, credito, famiglie e imprese.

PROROGA TERMINI VERSAMENTI FISCALI
Si conferma il rinvio dei termini relativi ai versamenti fiscali previsti al 16 marzo dell’IVA, delle ritenute d’acconto dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria. La sospensione riguarda le partite Iva con ricavi o compensi fino a 2 milioni di euro. Per i soggetti esercenti attività di impresa, arte o professione che hanno il domicilio fiscale, sede legale o operativa nelle provincie di Bergamo, Cremona, Lodi e Piacenza il versamento dell’IVA è sospeso a prescindere dal volume dei ricavi o compensi dell’ammontare di cui sopra.
I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020. Gli altri contribuenti dovranno versare entro venerdì 20.03.2020 quanto dovuto alla scadenza di oggi.
Sono prorogati al 29 maggio 2020 i termini per il versamento del prelievo erariale unico sugli apparecchi ex art. 110 comma 6 L. 773/1931 e del canone concessorio in scadenza il 30 aprile 2020. Le somme dovute possono essere versate in rate mensili con gli interessi calcolati giorno per giorno. L’ultima rata non può essere pagata oltre il 18 dicembre 2020.
DISAPPLICAZIONE RITENUTE D’ACCONTO
Viene concessa la disapplicazione delle ritenute d’acconto per il mese di marzo per i professionisti, con ricavi o compensi conseguiti per l’anno di imposta precedente non superiori ad euro 400.000,00. Tale disapplicazione vale a condizione che nel mese precedente non siano state sostenute spese per lavoro dipendente o assimilato.
I contribuenti che si avvalgono di tale opzione dovranno versare l’ammontare delle ritenute non operate entro la data del 31 maggio 2020 per l’intero importo o in massimo di 5 rate mensili a partire dal mese di maggio.
PROROGA TERMINI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI
Sono altresì sospesi gli adempimenti tributari che scadono nel periodo tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020, quali ad esempio modelli Intrastat, esterometro, dichiarazione IVA.
La scadenza dell’invio delle Certificazioni Uniche rimane fissata al 31.03.2020, come da Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 3 marzo 2020.
ATTIVITA’ DI CONTROLLO, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE
Sono sospesi sino al 31 maggio 2020 le attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli Uffici dell’Agenzia delle Entrate. Sono altresì sospesi: gli atti esecutivi, i termini di riscossione di cartelle esattoriali per saldo e stralcio, i termini per la presentazione di interpelli, l’invio di nuove cartelle.
CREDITO D’IMPOSTA AFFITTO NEGOZI
Ai soggetti che esercitano attività d’impresa è riconosciuto un credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione nella misura del 60% dell’ammontare del canone di locazione di competenza del mese di marzo 2020 relativo agli immobili di categoria catastale C/1.
CREDITO D’IMPOSTA SANIFICAZIONE
Per far fronte al contenimento del contagio da Covid-19 viene riconosciuto un credito d’imposta pari al 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro fino a 20.000,00 euro per ciascun beneficiario sostenute da esercenti di attività d’impresa, arte o professione. Tale credito è riconosciuto per l’anno 2020 fino all’esaurimento del fondo stanziato pari a 50 milioni.
DONAZIONI COVID-19
Viene estesa la deducibilità delle donazioni erogate da parte delle imprese ai sensi dell’art. 27 L. 133/99. In relazione all’IRAP le erogazioni sono deducibili nell’esercizio in cui vengono sostenute.
Viene altresì introdotta una detrazione fiscale nella misura del 30% per le donazioni liberali erogate in denaro e in natura effettuate dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali per un beneficio massimo di euro 30.000,00.
REVISIONE AUTO
In vista dell’emergenza è autorizzata la circolazione fino al 31 ottobre 2020 dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio alle attività di revisione.
VOUCHER PER RIMBORSO SPETTACOLI DI QUALSIASI NATURA
I soggetti acquirenti titoli di accesso per spettacoli di qualsiasi natura, compresi quelli cinematografici e teatrali, e ingressi a musei o altri luoghi di cultura, possono presentare  entro trenta giorni dalla data di presentazione del presente decreto, istanza di rimborso al venditore allegando il relativo titolo di acquisto.
BONUS PER DIVISORI ANTI – VIRUS SU AUTOSERVIZI PUBBLICI NON DI LINEA
E’ riconosciuto un contributo in favore dei soggetti che svolgono autoservizi di trasporto pubblico non di linea, che dotano i veicoli di paratie divisorie, muniti di certificati di conformità e omologazione, atte a separare il posto guida dai sedili riservati alla clientela.
FONDO SOLIDARIETA’ “GASPARRINI” PER MUTUI “PRIMA CASA”
L’ammissione ai benefici del fondo è concesso ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti che autocertifichino ai sensi degli articoli 46 e 47 DPR 445/2000 di aver registrato, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, un calo del proprio fatturato, superiore al 33% del fatturato dell’ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate dall’autorità competente per l’emergenza coronavirus.
Per tale accesso non è richiesta la presentazione del modello ISEE.
SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE
In relazione ai mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020. Il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato, unitamente agli elementi accessori e senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti.
E’ facoltà delle imprese richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale.
DIFFERIMENTO TERMINI APPROVAZIONE DEL BILANCIO D’ESERCIZIO
L’intervento normativo concede, in deroga agli artt. 2364, 2 comma e 2478-bis C.c., la convocazione dell’assemblea ordinaria di approvazione del bilancio d’esercizio entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio.
I soci delle società di capitali quali S.p.a., S.r.l., S.a.p.a e società cooperative possono intervenire in assemblea mediante mezzi di telecomunicazione anche in deroga alle disposizioni statutarie. Non è necessario inoltre che il Presidente, il segretario o il notaio si trovino nello stesso luogo.
Si evidenzia altresì che nelle S.r.l. è concessa l’espressione del voto mediante consultazione scritta o il consenso espresso per iscritto, anche in deroga a quanto previsto dall’art. 2479, 4 comma, C.c.

Comunicati dell’agenzia delle entrate

ATTIVITA’ DI CONTROLLO
Sono sospese le attività di liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario da parte degli uffici dell’Agenzia delle Entrate a meno che non siano in imminente scadenza (o sospesi in base a espresse previsioni normative).
 
Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 12 marzo 2020
NUOVE SCADENZE FISCALI
A seguito dell’emanazione del Dl n. 9/2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 2 marzo 2020, sono prorogati i termini di alcune scadenze fiscali in tutto il territorio nazionale.
Slitta dal 7 al 31 marzo 2020 il termine entro cui i sostituti di imposta devono trasmettere la Certificazione Unica e dal 28 febbraio al 31 marzo quello entro cui gli enti terzi devono inviare i dati utili per la dichiarazione precompilata.
È prorogato al 5 maggio 2020 – dalla precedente data del 15 aprile – il giorno in cui sarà disponibile per i contribuenti la dichiarazione precompilata sul portale dell’Agenzia.
Passa dal 23 luglio al 30 settembre 2020 la scadenza per l’invio del 730 precompilato.
 
Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 3 marzo 2020
INVIO DI COMUNICAZIONI IRREGOLARITA’ E CARTELLE DI PAGAMENTO
Agenzia delle entrate e di Agenzia delle entrate-Riscossione hanno disposto la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari, in scadenza tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020, nei comuni di Lombardia e Veneto colpiti dall’emergenza epidemiologica Covid-19.
In particolare, nelle zone interessate sono stati sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti per il controllo formale, cartelle di pagamento e atti di recupero dei debiti tributari affidati all’Agente della riscossione.
I Contribuenti interessati dalla sospensione i cittadini, i professionisti, le imprese (persone fisiche e giuridiche) e gli enti che al 21 febbraio 2020 avevano la residenza, la sede legale o operativa nei territori dei comuni individuati dall’allegato 1 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020.
In particolare, si tratta dei Comuni di Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano, in Provincia di Lodi, e del comune di Vo’ Euganeo, in Provincia di Padova.
Rientrano nella sospensione gli adempimenti e i versamenti tributari in scadenza tra il 21 febbraio ed il 31 marzo 2020.
Per tutto il periodo di sospensione, i sostituti d’imposta con sede legale o operativa negli stessi comuni non operano le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati e le ritenute sui compensi e altri redditi corrisposti dallo Stato.
Nelle zone interessate sono stati sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti per il controllo formale, cartelle di pagamento e atti di recupero dei debiti tributari affidati all’Agente della riscossione.

Share this post


X