LE ISTITUZIONI SPAGNOLE IN ITALIA – CAMACOES ITALIA

LE ISTITUZIONI SPAGNOLE IN ITALIA – CAMACOES ITALIA

felix

Intervista al Presidente della Camera di Commercio Ufficiale di Spagna in Italia, Felix Bonmatí

1) Buongiorno Presidente, la ringraziamo per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Vuole spiegare a tutti gli utenti che ci leggono quali sono le principali mansioni che svolge la Camera di Commercio Ufficiale di Spagna in Italia?

Buongiorno e grazie a voi! Lo scopo di una Camera di Commercio all’estero è quello di favorire l’attività commerciale  delle aziende che lavorano con più mercati. A seconda del momento economico, sono diverse le formule per raggiungere questo scopo. Creare un luogo di incontro per le aziende, aiutare la crescita del business tramite azioni commerciali mirate, creare think-tanks che aiutino a definire delle strategie commerciali, sono infatti solo alcuni esempi della nostra responsabilità.

2) Dopo questi 5 anni in qualità di Presidente della Camera di Commercio, quale evoluzione ha vissuto la Camera?

Cinque anni fa la Camera di Commercio si trovava  in una situazione difficile come d’altronde tante altre Camere all’estero. Si doveva necessariamente affrontare un rinnovo delle strategie potenziali perché le regole del gioco erano cambiate. Data la crisi economica, la Camera non riceveva più sovvenzioni pubbliche ed era necessario ripensare sia il modello di rapporto con le aziende sia il tipo di supporto ed attività da svolgere.

3) Qual è, a suo avviso, il contributo che la Camera può offrire alle aziende spagnole nel mercato italiano?

Quando un’azienda vuole intraprendere una nuova avventura in un mercato diverso sono tanti i fabbisogni da coprire. Non si conoscono le regole del gioco del nuovo scenario, non si hanno i partner adeguati per sviluppare attività di business e nemmeno si conoscono le condizioni legali, fiscali, ecc.
La Camera, per tutti questi motivi, cerca di aiutare le aziende nel proprio processo di internazionalizzazione,  accelerando questo percorso di sviluppo e contribuendo al successo nel nuovo paese.

4) Quali possono essere le aspettative delle aziende spagnole che vogliono venire ad investire qui oggi? 

La relazione commerciale tra i due paesi è davvero importante, essendo l’Italia un mercato di riferimento a livello mondiale per le aziende spagnole.
Stiamo parlando della terza economia dell’Europa. Pertanto, per un’azienda spagnola con vocazione internazionale, fare business in Italia diventa un’assoluta priorità.

5) Spesso sentiamo parlare dei nostri due paesi, Italia e Spagna, come di realtà molto simili tra di loro. Allo stesso tempo, però, le due economie risultano concorrenti quando guardano a mercati terzi. Condivide questa analisi?

Tutti quanti abbiamo la sensazione che Italia e Spagna siano player concorrenti verso terzi mercati. Questo è vero soprattutto per la somiglianza tra le due economie. Tuttavia, come ho detto prima, si tratta più di un’impressione che della realtà. Siamo infatti mercati molto importanti l’uno per l’altra e uno nell’altra troviamo i migliori partner per andare verso altri confini.

6) Secondo lei c’è un interesse da parte delle aziende italiane ad investire in Spagna? La Camera di Commercio come supporta questa procedura?

Assolutamente si. Proprio in questi giorni tra l’altro stiamo vivendo le vicende sul futuro di Abertis, un’azienda di grande successo che passerà ad avere una proprietà congiunta Italo-spagnola.

 7) Parliamo delle iniziative della Camera di Commercio?

La Camera ha linee di attività diverse per coprire il suo scopo funzionale. Aiutiamo le aziende a sviluppare il loro business prevalentemente nelle tappe iniziali. Possiamo per esempio favorire spazi di co-working per le aziende che non vogliono ancora fare grandi investimenti nella prima fase. Cerchiamo i partner locali che possano supportare le aziende in tema: legale, fiscale, lavorale, amministrativo, di marketing, ecc. Le accompagniamo poi nella loro vita lavorativa creando delle relazioni di networking. La Camera ha inoltre sviluppato una propria rete di contatti anche con altre Camere all’estero, Business School internazionali, think-tanks, ecc. Siamo anche un’organizzazione sotto la tutela pubblica e questo ci permette anche di facilitare il rapporto con le amministrazioni pubbliche di entrambi paesi.

8) Il progetto più importante gestito nell’ultimo anno dalla Camera Di Commercio?

Parlando di qualcosa di innovativo introdotto nell’ultimo anno dalla Camera, come non citare il programma Young Talent Network?  Si tratta di un progetto che aiuta i dipendenti di grande talento delle nostre aziende associate a crescere professionalmente attraverso incontri on site con il top management delle aziende coinvolte. Ogni mese, sia a Roma che a Milano, il gruppo di giovani impara nuove cose del mondo aziendale, vivendo a pieno la realtà di altri settori. Sono incontri che senza dubbio favoriscono l’attività di networking.

9) Che consiglio si sente di dare a tutti gli spagnoli che decidono di venire in Italia per intraprendere un’attività imprenditoriale?

La mia raccomandazione è di lasciarsi aiutare dalla Camera di Commercio Ufficiale di Spagna in Italia per accelerare l’inserimento all’interno del mercato italiano. Ogni nuovo mercato ha le proprie particolarità che bisogna conoscere per affrontare al meglio una nuova realtà economica. Per  questo la Camera diventa il partner ideale.

Progetto co-finanziato da:

marca ministerio


X