• Home

Noticias Socios

EVERIS alcanza los 1.031 millones de euros de facturación, con un 29% más de beneficio

 

everis_logo_png.png

 

Everis ha alcanzado los 1.031 millones de euros de facturación en su último ejercicio fiscal (del 1 de abril de 2016 al 31 de marzo de 2017), lo que supone un crecimiento del 26%. La compañía obtuvo también un EBITDA de 96 millones de euros, un 29 % más que el año anterior. Por sectores, banca y seguros representan el 43% de la actividad de la consultora. Por su parte, el área de industria supone el 22% del negocio, seguido de telecomunicaciones (17%), utilities (12%) y sector público (6%). 
En línea con años anteriores, everis ha mantenido un crecimiento de negocio apoyado en el aumento del volumen de contratos con grandes multinacionales, y muy en particular, a través del desarrollo y la implantación de proyectos de transformación digital.

El incremento de las cifras de negocio ha ido acompañado también de la incorporación de profesionales a la compañía. En concreto, durante el ejercicio fiscal 2016 everis ha crecido en 2.500 nuevos profesionales y en la actualidad cuenta con más de 19.000 en todo el mundo. Asimismo, everis ha aumentado su presencia internacional a 16 países con la apertura de oficinas en Holanda y Marruecos en el último ejercicio fiscal.

Europa: principal mercado

Europa se mantiene como el principal mercado de everis con una facturación que supera los 700 millones de euros. Dentro del continente europeo, España sigue teniendo un papel predominante. Durante el ejercicio fiscal 2016, la consultora creció un 24% en el mercado español hasta los 588 millones de euros.
Si analizamos el comportamiento por países, Italia aumentó su facturación un 23% pasando de 39 a 48 millones de euros. Por su parte, Reino Unido también incrementó sus ingresos en 10 millones hasta alcanzar los 36 millones de euros - 31 M£ - (un 38% más). En el caso de Benelux, la cifra de facturación superó los 42 millones de euros y Portugal obtuvo ingresos por importe de 20 millones.

América: incremento del 29% en ingresos

La región América cerró el ejercicio fiscal 2016 con una facturación cercana a los 300 millones de euros, lo que supone un incremento del 29% frente al año anterior. Estos resultados reflejan la consolidación de everis en la región donde está presente en siete países: Argentina, Brasil, Chile, Colombia, México, Perú y Estados Unidos. 
Por países, Brasil y Chile son los mercados que presentan mayor crecimiento en la región con unos ingresos de 72 y 53 millones de euros, respectivamente, seguidos de Perú, México y EEUU. En todas las regiones la consultora mantiene su apuesta por el talento local como palanca de crecimiento y actualmente cuenta con 8.000 profesionales repartidos por los diferentes países del continente americano.

Previsiones para este año fiscal

La previsión de everis para este año fiscal es mantener el crecimiento de dos dígitos, tanto en ingresos como en beneficio, y seguir siendo uno de los principales generadores de empleo para el talento joven y cualificado en todas las geografías. Para ello, la consultora prevé seguir incrementando el volumen de contratos con grandes empresas, además de potenciar el desarrollo de soluciones basadas en productos propios.
La compañía seguirá afianzando también sus líneas de negocio de Data & Analytics, Inteligencia Artificial, Internet de las cosas y Ciberseguridad, con el propósito de seguir desarrollando e implementando grandes proyectos de transformación digital.

 

THYSSENKRUPP presenta 'Multi', il primo ascensore senza funi al mondo: la rivoluzione è iniziata

 

tk_Secondary_Logo_RGB_72dpi_002.png

A meno di due anni dalla presentazione del prototipo in scala ridotta, thyssenkrupp ha presentato al mondo il primo ascensore senza funi, a trazione magnetica, in dimensioni reali. E lo ha già venduto!
La presentazione è stata fatta il 22 giugno all’interno della Test Tower (246m) a Rottweil, in Germania, dove si trova il Centro di Ricerca e Sviluppo di thyssenkrupp Elevator. La torre (costata oltre 40 milioni di euro) è stata realizzata specificatamente per testare e certificare gli impianti più tecnologici del Gruppo in condizioni reali e conta al suo interno 12 vani per ascensori ad alta velocità, di cui tre dedicati al MULTI. 

thyssen_2.png

L'ascensore compie 160 anni, ma il mondo nel frattempo è cambiato e sta cambiando ancora. L’urbanizzazione è una tendenza inarrestabile e la quantità di persone che si spostano verso le città ci sta obbligando a ridefinire i principi di costruzione per mantenere il giusto equilibrio tra crescita della popolazione urbana e necessità individuali. Lo spazio limitato nelle aree urbane sta conducendo il mercato delle costruzioni verso l’unica strada percorribile: edifici sempre più alti. Entro il 2030, circa il 60% della popolazione mondiale vivrà nelle città e il consumo di energia in queste aree urbane aumenterà di circa un quarto.
Gli edifici inefficienti di oggi non saranno in grado di soddisfare la crescente domanda di energia, questo rende indispensabile pensare oggi a come sviluppare le città del futuro. 

Se consideriamo che gli edifici consumano il 40% dell’energia globale e oltre il 10% di questa preziosa risorsa è assorbita dagli ascensori il cuore del dibattito sulla sostenibilità va rivolto a queste strutture. 
Costruire verso l'alto tuttavia non è sufficiente, e installare ascensori ultraveloci non è la risposta perchè in futuro i grattacieli saranno delle vere e proprie città verticali e per rendere questi luoghi fruibili a tutti thyssenkrupp ha progettato MULTI, che installato all'interno di un grattacielo crea un sistema metropolitano verticale.

Il sistema MULTI prevede la presenza di più cabine che si muovono all’interno di un ridotto numero di vani, aumentando del 50% la capacità di trasporto delle persone e riducendo del 60% i picchi di energia elettrica richiesti per l’alimentazione. I passeggeri non dovranno attendere più di 15-30 secondi l’arrivo dell’ascensore.

thyssen_3.jpg

MULTI influenzerà drasticamente l’architettura e il design degli edifici del futuro perchè richiede meno spazio rispetto agli ascensori a fune tradizionali, permettendo di recuperare il 25% in più di superficie per uso abitativo o commerciale, ma non è tutto.

Architetti e designer non avranno più limiti di progettazione e questo apre la strada a nuovi scenari, nuove forme e infinite possibilità creative. Il modo migliore per connettere le persone è connettere gli edifici in cui vivono e lavorano. MULTI è l'unico in grado di farlo. ll fatto che la maggior parte degli ascensori si muova in verticale – con una sola cabina per ciascun vano – si sta rivelando un limite per l'industria delle costruzioni: da un lato la mobilità delle persone è fortemente vincolata e dall’altro i vani degli ascensori occupano uno spazio eccessivo all’interno degli edifici.

thyssen_4.jpg

Tra l’altro l’altezza media degli edifici è in costante aumento: nel 2000 la media dei 50 edifici più alti del mondo era di 315 metri, mentre nel 2013 ha raggiunto i 400 metri. I mezzi per costruire edifici più alti non mancano, ma senza la capacità di trasportare in modo efficiente i residenti da un piano all’altro la funzionalità dei grattacieli risulta compromessa e rischia di tradursi in una perdita di reddito se gli spazi residenziali e commerciali ai piani superiori non possono essere venduti. In questo contesto, è chiaro che l’efficienza degli spostamenti negli edifici non è più un lusso, ma una necessità assoluta, il che rende MULTI una delle innovazioni più significative nell'industria ascensoristica: è l’inizio di una nuova era della mobilità.

Con una velocità di 5 metri al secondo, il sistema consentirà accessi quasi costanti alle cabine dell'ascensore ogni 15-30 secondi.

I passeggeri beneficeranno di tempi di attesa ridotti in qualunque luogo dell'edificio, a qualunque ora. All'interno della cabina (realizzata in lega leggera e carbonio) potranno scegliere a quale piano, di quale edificio farsi trasportare. Il primo MULTI sarà installato ufficialmente nella East Side Tower di OVG Real Estate a Berlino, una delle più importanti aziende di real estate in Europa.

Per scoprire di più su MULTI, sfogliare la galleria fotografica e per guardare tutti i video, visita la pagina dedicata: https://www.thyssenkrupp-elevator.com/it/prodotti/multi/

 

LEASEPLAN e Toyota in viaggio con Simone Moro e Tamara Lunger

 

LeasePlan_v1.JPG

LeasePlan rinnova la collaborazione con Simone Moro e Tamara Lunger che dal 3 luglio stanno viaggiando su due Toyota Rav 4 Ibride.
Continua questa stimolante collaborazione con i due alpinisti, sia sul piano della visibilità del brand che sul piano del coaching motivazionale in eventi dedicati con clienti partner e dipendenti.

Sono tante le affinità tra la gestione di un team aziendale e l’approccio alle grandi imprese sportive come quelle compiute da Simone e Tamara. Le sfide quotidiane, il superare sé stessi, il senso di appartenenza, la capacità di lavorare in squadra e avere fiducia e lealtà reciproca, sono tutti concetti base per fare ogni giorno meglio del giorno precedente.

La montagna, come l’azienda, richiede preparazione e coraggio, passione e analisi dei rischi, pianificazione e la ricerca continua di percorsi innovativi.

Hanno dichiarato Simone Moro e Tamara Lunger: “Siamo veramente felici della collaborazione con LeasePlan e Toyota. Aziende che da decenni si occupano della gestione della mobilità mantenendo sempre attenzione all’ambiente. Guidare un veicolo ibrido, inoltre, vuol dire tutelare anche i valori del nostro sport”.

“Da appassionato della montagna e manager, sono convinto che i valori della montagna sono declinabili nelle nostre aziende e possono ispirarci anche nelle scalate di tutti i giorni. Siamo entusiasti di affiancare Tamara e Simone nelle prossime imprese sportive” ha dichiarato Alfonso Martinez, Amministratore Delegato LeasePlan.

 

INBENTA nominato “Cool Vendor 2017” da Gartner

 

inbenta.png

 

INBENTA, impresa spagnola specializzata in Intelligenza Artificiale e Leader nel processo del linguaggio naturale e ricerca semantica, è stata nominata “Cool Vendor” nell’ultimo rapporto realizzato da Gartner, “Cool Vendors in Spain 2017”, in cui vengono selezionate le migliori imprese che offrono ai Manager informatici di tutto il mondo, le soluzioni più innovative per soddisfare le loro necessità informatiche.

Queste le parole di Jordi Torras, fondatore e amministratore delegato di Inbenta: “Siamo molto contenti di essere parte di questo gruppo selezionato di imprese innovatrici. Per noi essere “cool” significa aiutare ad abbattere le barriere comunicative esistenti tra impresa e consumatore, cercando di creare forti relazioni di fiducia”.

La tecnologia offre un’ampia gamma di soluzioni con l’obiettivo che tutte le imprese possano instaurare relazioni solide e di fiducia con i loro clienti:chatbots, faq’s dinamiche, ricerche semantice, ticketing, etc. Il suo successo è dovuto alla creazione di un software capace di capire il linguaggio umano basato sull’intelligenza artificiale (IA), in cui non è importante come viene formulata la domanda, ma è importante quello che viene chiesto.  In questo modo Inbenta dà la possibilità agli usuari di realizzare ricerche efficienti formulate nella propria lingua, anche in caso di informazioni complesse, con frasi non strutturate, ambigue, incomplete o con errori ortografici.

Inbenta è presente in tutto il mondo con una ampia rete di uffici in Spagna, Stati Uniti, Francia, Brasile, Messico, Olanda e Giappone e offre i suoi servizi in più di 25 lingue, tra cui in italiano, spagnolo, inglese, giapponese e coreano. La società è entrata con successo nel mercato italiano e prevede una crescita esponenziale nei prossimi mesi. Hanno già scelto di affidarsi a Inbenta clienti come Vueling, Iberia,Santander, BBVA, Vodafone, Movistar,StubHub, Ticketmaster,Allianz o Conte.it.

 

BANCA FARMAFACTORING: sottoscritto accordo da € 300 milioni tra BEI e Farmafactoring España

 

BFF_2016.jpg

Le piccole e medie imprese che in Spagna lavorano con il settore pubblico beneficeranno di un maggiore accesso alla liquidità grazie ad un programma di finanziamento della supply chain che Farmafactoring España (FFE) avvierà con il supporto della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Sulla base dell’accordo firmato oggi in Lussemburgo da Román Escolano, Vice-Presidente della BEI, e Massimiliano Belingheri, CEO di FFE e di BFF Banking Group, la BEI ha accordato a FFE una garanzia di €300 milioni nell’ambito del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (EFSI), il pilastro principale del Piano di Investimenti per l’Europa della Commissione Europea, conosciuto come “Piano Juncker”.

La garanzia della BEI consentirà a Farmafactoring España – il cui business è oggi focalizzato sullo smobilizzo del credito verso enti pubblici - di ampliare l’offerta rivolta alle PMI spagnole che forniscono beni e servizi a istituzioni pubbliche.

In particolare, l’accordo contribuirà a garantire a FFE, nell’arco di un triennio, una maggiore protezione dal rischio collegato a fatture commerciali di PMI spagnole verso istituzioni pubbliche. Grazie a questo supporto, le PMI potranno scontare tali fatture a tassi convenienti e agevolare il pagamento puntuale dei crediti scaduti, potendo così diversificare le fonti di finanziamento, migliorare il merito creditizio e avere accesso a nuove linee di credito per investimenti strategici.

L’iniziativa – la prima partnership con un operatore specializzato nel factoring – grazie al contributo strategico del Piano di Investimenti per l’Europa consentirà alla BEI di espandere la sua attività tradizionale a supporto delle aziende con un’operazione innovativa sul ciclo dei crediti commerciali.

BFF_2.jpg

Alla firma dell’accordo Román Escolano, Vice-Presidente della BEI, ha dichiarato: “Le piccole-medie imprese contribuiscono per oltre il 70% dell’occupazione in Spagna e questo accordo consentirà di migliorare l’accesso al credito e la gestione del circolante alle PMI che forniscono il settore pubblico. Inoltre, promuoverà un alternativo canale di finanziamento per le aziende, a condizioni finanziarie convenienti. La solidità finanziaria delle piccole e medie imprese rappresenta un obiettivo chiave per la BEI, alla luce del contributo fondamentale allo sviluppo economico ed alla crescita dell’occupazione”. Jyrki Katainen, Vice Presidente della Commissione Europa, responsabile dell’occupazione, crescita e competitività, ha commentato: “Questo programma offrirà alle PMI spagnole la possibilità di investire in innovazione, crescita e occupazione. Sono grato che il EFSI abbia ricoperto un ruolo chiave nella creazione di questo canale di finanziamento e auspico che le aziende aderenti raggiungano risultati di successo.”

E’ previsto che il Piano Juncker stanzi oltre Euro 28 miliardi di investimenti in Spagna e Euro 209 miliardi in Europa.

Massimiliano Belingheri, CEO di BFF Banking Group, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dell’accordo firmato oggi con la BEI a supporto delle piccole-medie imprese in Spagna. Siamo fiduciosi che questa operazione innovativa possa, facendo leva sul nostro ruolo in grado di facilitare la collaborazione tra le aziende, il settore finanziario e quello pubblico, essere il primo di ulteriori accordi tra la BEI ed il nostro gruppo nel mercato europeo”.

FLUIDRA acquisisce il 90% di Piscine Laghetto, storico marchio della piscina italiana

 

Risultati immagini per fluidra logo

Il Gruppo Fluidra  annuncia l’acquisizione del 90% delle azioni di Agrisilos, azienda proprietaria del marchio Piscine Laghetto, dopo un anno di collaborazione fra le due società, basata principalmente sulla fornitura di pompe di filtrazione e filtri da parte del gruppo spagnolo, per le piscine dello storico marchio italiano. Il portafoglio Fluidra si arricchisce in questo modo di prodotti di alto design e alta qualità totalmente made in Italy.

Quest’ultima acquisizione in Italia segue una serie di altre acquisizioni nel mondo, recentemente effettuate dal gruppo Fluidra, il quale sempre più si conferma leader globale nella realizzazione di applicazioni per l’uso sostenibile dell’acqua al servizio del benessere e della salute delle persone per i settori della piscina e del wellness ad uso ricreativo, sportivo o terapeutico, sia residenziale che pubblico. Il gruppo spagnolo è quotato alle borse di Madrid e Barcellona  e opera in 45 Paesi nel mondo con 160 filiali, succursali e stabilimenti produttivi distribuiti in tutti e 5 i continenti. Con 4.300 dipendenti  e 51.000 clienti fra imprese e istituzioni, il suo fatturato nel 2016 è cresciuto, fino ad arrivare a 713 milioni di euro.

Agrisilos, l’azienda cremonese proprietaria del marchio Piscine Laghetto, realizza principalmente piscine fuoriterra di alto valore concepite non solo per il divertimento, ma anche per l’arredo di terrazze, attici, logge e giardini. Attualmente conta circa 30 dipendenti e le sue vendite sono concentrate in Italia e Francia.

L’acquisizione da parte del Gruppo Fluidra garantisce, quindi, alla società lombarda un ulteriore slancio all’internazionalizzazione del brand Piscine Laghetto con la possibilità di vendere piscine esteticamente belle, di design e di facile installazione in tutto il mondo.

Fluidra, le cui mission principali sono l’innovazione e la connettività, sviluppate producendo componenti per piscine sostenibili, atti a migliorare l’uso per l’utente finale, beneficerà della notorietà del marchio Piscine Laghetto che da oltre 40 anni opera nel settore come leader nella produzione e vendita di piscine fuoriterra di alta qualità e design. Le sue realizzazioni: POP! Playa, Dolcevita, Classic, Blue Spring e Opera, sono ampliamente riconosciute dal grande pubblico.

 

BLISS: Il futuro dei traslochi internazionali? Parola agli esperti

 

Risultati immagini per logo bliss moving

Il mondo del trasloco, soprattutto nella sua declinazione internazionale, è in costante cambiamento e aggiornamento. Le aziende di traslochi e spedizioni internazionali, ora più che mai devono capire che il mercato cambia ad una velocità impressionante e, per rispondere al meglio a questo cambiamento, la ricetta è solamente 1: customer satisfaction. Solamente mettendo il cliente al centro delle politiche, servizi e prodotti aziendali ci si potrà differenziare dalla massa rimasta indietro sotto questo punto di vista. Abbiamo quindi deciso di intervistare 2 dei nostri Professionisti: Giuliano Argirò – General & Sales Manager ed Emilio Vittori – Sales Manager, entrambi da moltissimi anni nel settore dei traslochi internazionali e ora entrambi a Bliss Moving & Logistics.

Abbiamo attinto al loro sapere per capire come vedono il futuro del trasloco internazionale da qui a 10 anni, cosa cambierà al livello tecnologico, quale secondo loro sarà l’arma in più per essere scelti rispetto ad altre aziende. Vediamo cosa hanno risposto!

Leggi l’articolo completo sul blog di Bliss: http://www.specialistitraslochi.it/futuro-dei-traslochi-internazionali-parola-agli-esperti/

trasloco-internazionale-300x300.png

AIR EUROPA riceve il suo ottavo Dreamliner

 

air_europa_small.JPG

 

Air Europa ha incorporato alla sua flotta l’ottavo Dreamliner, un Boeing 787-8 con matricola EC-MPE, culminando così la prima fase di rinnovo della sua flotta a lungo raggio.
 
Una delegazione di Globalia, guidata dal suo direttore generale Pedro Serrahima, si è recata all’hangar Boeing di Seattle per ricevere il nuovo Dreamliner. A partire dallo scorso 23 giugno, l’aeromobile sta coprendo insieme al penultimo arrivato, la rotta su Lima.
 
In poco più di un anno, Air Europa ha incorporato otto B787-8 alla sua rete a lungo raggio, diventando la prima compagnia aerea spagnola a disporre di questo aereo di nuova generazione. Miami è stata la prima destinazione coperta dal nuovo fiore all’occhiello del vettore iberico, a cui si sono aggiunte Bogotá, Santo Domingo, Buenos Aires, L’Avana e Lima, confermando così Air Europa come la compagnia di riferimento per i voli di connessione tra Europa e America.
 
La divisione aerea di Globalia continua il suo piano di ammodernamento ed affronterà la seconda fase di rinnovo della flotta con l'arrivo progressivo, dal 2018 al 2022, di un totale di quattordici Boeing 787-9.
 
Alla crescita della flotta transatlantica, si aggiunge anche il rinnovo di corto e medio raggio con l'arrivo quest’anno di tre Boeing 737-800 NG e altri tre nel 2018. I nuovi aeromobili dispongono già dei servizi Wi-Fi e streaming, così come delle prese USB su tutte le poltrone.
 
La delegazione presente a Seattle, inoltre, ha avuto l'opportunità di conoscere il processo di produzione dei nuovi Boeing 737 MAX, di cui Air Europa riceverà venti unità a partire dal 2020 e che porterà la compagnia a disporre di una flotta interamente composta da Boeing.
 
 

AIR_EUROPA_NEWSLETTER.jpg

LEASEPLAN: UN’ESPERIENZA DA OSCAR: A DIFFERENT STORY

 LeasePlan_v1.JPG

UN’ESPERIENZA DA OSCAR: A DIFFERENT STORY

Il 12 giugno a Milano si è svolta la serata dedicata alla Premiazione Mediastars 21 “A Different Story”.

L’evento si è tenuto nel Centro Congressi della Fondazione Cariplo, nel seicentesco Palazzo Confalonieri nel cuore di Milano, dove sono stati organizzati una mostra d’arte contemporanea, una tavola rotonda e la cerimonia di premiazione della XXI edizione del Premio Mediastars.

Nel 2016, in occasione del suo 25° anniversario di attività in Italia, LeasePlan ha portato, per la prima volta sul grande schermo, il noleggio a lungo termine, lanciando il film “Un'esperienza da Oscar”, realizzato con Neri Marcorè e la squadra LeasePlan.

FRAME_LSP_25.jpg

Il protagonista Neri Marcorè nei panni di un driver, sperimenta l’esperienza di noleggio guidando un’auto LeasePlan e usufruendo in tempo reale, nel corso di un viaggio da Milano a Roma, del servizio di assistenza costante e attenta da parte dei diversi reparti coinvolti. Tutto il team LeasePlan, come una vera centrale operativa, segue il nostro protagonista coccolandolo e accudendolo, in ogni istante. 

“Abbiamo pensato di raccontare un servizio come il noleggio a lungo termine attraverso il mezzo di comunicazione più forte per capacità di coinvolgimento; il cinema riesce a veicolare una incredibile forza di immedesimazione e per questo motivo abbiamo scelto questo strumento per descrivere il nostro core product. Crediamo che Un’esperienza da Oscar possa raccontare l’evoluzione del noleggio a lungo termine, anni fa appannaggio delle aziende ma oggi disponibile come soluzione di mobilità anche per i clienti privati”  dichiara Cira Velotti, Marketing & Communications Manager di LeasePlan Italia.

Cira Velotti, è intervenuta alla tavola rotonda Consumer Playmaker, coordinata dall’ideatore di SMMDAY, esperto di social strategy. L’obiettivo dell’iniziativa è stato quello di offrire un’occasione di confronto fra il mondo delle Aziende e quello delle professioni ‘creative’: due ambiti la cui interazione appare oggi più che mai essenziale per lo sviluppo del settore della comunicazione.

Nel corso della serata si è svolta l’attesa premiazione in cui Alfonso Martinez ha ritirato i quattro premi assegnati a LeasePlan Italia insieme all’agenzia grafica con cui collabora da tempo, More Interactive.

  • 1° Classificato Categoria Branded Content Entertainment
  • 1° Classificato Mediastar
  • Special Star per la Direzione Creativa
  • Special Star per la Regia

I premi della sezione Tecnico Audiovisiva sono stati assegnati a More Interactive per il filmato LeasePlan un'Esperienza da Oscar, prodotto dalla casa di produzione Inception S.r.l. A ritirarli Alfonso Martinez e Cira Velotti di LeasePlan e Antonella Napolitano di More Interactive.

Alla_Guida.JPG

“Il nostro Corporate Movie, è stata anche una esperienza ad alto impatto motivazionale per i dipendenti che ha favorito il senso di appartenenza ed orgoglio per la propria azienda” dichiara Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia.

Il trailer del film è disponibile sul canale ufficiale di LeasePlan: https://www.youtube.com/watch?v=lD-tlYoao-E

Il film completo è visualizzabile sul sito leaseplan.it: https://www.leaseplan.it/it/noleggio-flotte-auto/

 

 

BLISS: Esigenze e soddisfazione dei manager trasferiti all’estero

Risultati immagini per logo bliss moving

Nel blog di Bliss Moving & Logistics, dedicato a consigli per affrontare al meglio il trasloco internazionale, è stata realizzata una ricerca volta a descrivere le esigenze e il grado di soddisfazione dei manager trasferiti all’estero per motivi di lavoro. L’analisi è stata sviluppata sottoponendo un’intervista strutturata al personale e manager di multinazionali e ONG. Nel campione non sono presenti clienti Bliss Moving & Logistics.

Vi invitiamo a leggere i risultati del blog, nel quale è presente un’approfondita INFOGRAFICA. Ecco il link --> http://www.specialistitraslochi.it/esigenze-e-soddisfazione-dei-manager-trasferiti-allestero-infografica/

EDICOM: Online il nuovo sito web con informazioni sul SII 

 

EDICOM.jpg

EDICOM lancia un nuovo sito web per le aziende che devono adottare in Spagna il Sistema de Suministro Inmediato de la Información (SII), entrato in vigore dal 1 luglio 2017,  e che stabilisce un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio obbligatorio delle informazioni relative alle operazioni commerciali. 

Per informazioni approfondite visita EDICOMSII

03_EDICOM_SII.JPG

BLISS: Conferenza EuRa Varsavia

1.png

È stato un evento molto importante quello al quale ha partecipato Bliss Relocation negli scorsi giorni a Varsavia. Abbiamo avuto il piacere di prendere parte alla maggiore conferenza Europea nel settore Relocation, EuRA!

A rappresentare Bliss Relocation in questa grande occasione: Giulio Argirò, Bliss Relocation Business Supervisor e Diana Ilieva, Bliss Relocation Business Development Manager. 

Bliss.jpg

Il processo di Ricollocamento è uno dei più difficili da portare avanti, si tratta di far cambiare vita, sede lavorativa e cultura a una famiglia radicata in unterritorio. Il grande lavoro nelle mani delle aziende di Relocation sta nel prendere per mano la famiglia e accompagnarla step-by-step verso la loro nuova vita. Nella conferenza Bliss Relocation ha sottolineato ciò, riscuotendo grande attenzione e interesse da parte dei partecipanti. L'evento, nel suo complesso, si è rivelato una grande occasione di sviluppare sinergie e portare avanti relazioni utili per il Business, in uno scenario friendly e molto curato come quello di Varsavia, Polonia!

IH INTERNATIONAL HOUSE: Corsi estivi di inglese per ragazzi della scuola media e superiore

ih_milano.jpg 

 

Nei mesi di giugno, luglio e settembre, i nostri corsi intensivi offrono l’opportunità di migliorare l’inglese… restando a Milano!

I corsi sono tenuti dai nostri insegnanti, tutti qualificati nell'insegnamento dell’inglese e con esperienza nel relazionarsi con teenagers. Le lezioni di inglese si focalizzano su tutti gli aspetti della lingua – lettura, scrittura, ascolto ma soprattutto conversazione. Il nostro corso estivo di inglese prevede inoltre la realizzazione di progetti creativi e attività in gruppo, discussioni e dibattiti e una grande varietà di stimoli così da mantenere alta la motivazione dei ragazzi in un contesto divertente.

Per noi è molto importante offrire a ogni studente il corso migliore per le sue esigenze. Per questo chiediamo come prima cosa che i ragazzi svolgano un test di inglese utile ad individuare il loro livello linguistico. I gruppi vengono poi formati prendendo in considerazione sia l’età sia il livello di conoscenza dell’inglese.

IH.png

 

 

 

I nostri gruppi sono piccoli e ci sono massimo 10 ragazzi per classe: questo garantisce un ambiente socievole e divertente con molte possibilità di interazione, dove ogni studente può godere al tempo stesso di tutta l’attenzione individuale di cui ha bisogno.

I corsi hanno la durata di 1 o 2 settimane, si svolgono dalle 09:30 alle 12:30 e sono disponibili nelle seguenti date:

a Milano, presso la nostra nuova sede di viale Brenta 27, MM3 Brenta (Linea Gialla):

-          Giugno: dal 19 al 23 e dal 26 al 30 giugno

-          Luglio: dal 3 al 7 e dal 10 al 14 luglio

-          Agosto/Settembre: dal 28 agosto all’1 settembre

-          Settembre: dal 4 all’8 settembre

a San Donato Milanese, presso la nostra sede di via Alfonsine 40:

-          Agosto/Settembre: dal 28 agosto all’1 settembre

-          Settembre: dal 4 all’8 settembre

Vi invitiamo a visitare il sito per maggiori informazioni: http://ihmilano.it/corsi-lingua/corso-di-inglese-per-ragazzi-e-bambini/corsi-estivi-ragazzi/

International House Milano

www.ihmilano.it

Sede di Milano: 02 8057825 – infomilano@ihmilano.it

Sede di San Donato: 02 5279124 – info@ihmilano.it

BANCA FARMAFACTORING: Nuovi scenari e prospettive

BFF_Logo_RGB.jpg

La Commissione Europea ha tratteggiato un quadro rassicurante sulla situazione economica nella zona euro, entrata nel suo quinto anno di ripresa. Questa fase economica sembra stabilizzarsi, nonostante le evidenti difficoltà italiane rispetto ai partners europei. Nel suo report sulla congiuntura europea, Bruxelles ha esortato la Francia a diminuire ulteriormente il deficit pubblico, evidenziando, altresì, i risultati ottenuti dalla Germania in termini di riduzione dell'attivo delle partite correnti. 

In merito alle misure adottate dall'Italia, arriva il primo   per la cosiddetta  "manovrina", supportato da un'analisi preliminare in cui è stato giudicato idoneo l'impegno preso per la riduzione del deficit del Paese; tuttavia l'UE ha sottolineato che l'incertezza politica ed il risanamento delle banche pesano sulla crescita domestica italiana.

LEASEPLAN: Third Jersey Sponsor del Genoa celebra Francesco Totti

LeasePlan_v3.jpg

In occasione della gara As Roma–Genoa Cfc allo stadio Olimpico, LeasePlan insieme al club rossoblù, celebra i valori dello sport rendendo omaggio alla leggenda di Francesco Totti, nella sua ultima ufficiale da giocatore in giallorosso.

Il capitano della squadra più antica nel panorama nazionale (1893), Nicolas Burdisso, consegna una maglia “special edition” al capitano della As Roma, con due frasi ‘iconiche’ stampate su fronte e retro con l’obiettivo di immortalare, nel più puro spirito del fair-play, la straordinaria Storia umana e sportiva del “Numero Dieci”, patrimonio presente, passato e futuro del calcio internazionale, oltre che degli appassionati del gioco più bello del mondo.

TottiDay_consegna_maglia.JPG

 

Un omaggio, unico nel suo genere, che LeasePlan insieme al club rossoblù promuove a titolo di tributo al calcio d’autore per onorare il giocatore simbolo della Roma, campione del mondo nel 2006 con la Nazionale italiana (58 presenze e 9 reti). Nella convinzione che i veri campioni si riconoscono al di là delle fedi calcistiche e non solo per le magie profuse nella vita di sportivi. 

TottyDay_LeasePlan.jpg

Con questa iniziativa, sulla divisa di gioco del team sono stati evidenziati i numeri da record che hanno connotato il percorso di Francesco Totti. Trentadue stagioni consecutive con la stessa maglia - dai 10 ai 40 anni, dal settore preagonistico alla Serie A Tim. Venticinque anni in prima squadra (dal 1993 al 2017) con 785 presenze e 307 gol.

____

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Edicom: online il nuovo sito web con informazioni sul SII

03_EDICOM_SII.JPG

EDICOM lancia un nuovo sito web per le aziende che dovranno adottare in Spagna il Sistema deSuministro Inmediato de la Información (SII), in vigore dal 1 luglio 2017,  e che stabilirà un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio obbligatorio delle informazioni relative alle operazioni commerciali.  Per informazioni approfondite visita EDICOMSII

LEASEPLAN: Let’s move! Il nuovo prodotto di noleggio per privati

LeasePlan_v3.jpg

 

Per i clienti privati, LeasePlan ha messo a punto una nuova proposta: Let’s move!

Il nuovo prodotto di noleggio auto a lungo termine personalizzabile che permette di avere a disposizione un’auto nuova e adeguare il noleggio alle proprie abitudini di utilizzo. Basta decidere per quanto tempo si desidera l’auto a noleggio, stimare i chilometri annui e scegliere il veicolo migliore per le proprie esigenze tra quelli proposti.

letsmove.jpg

Prezzi molto competitivi IVA inclusa per un prodotto che può essere costruito su misura dal cliente, che da oggi può scegliere quali e quanti servizi includere.

Un esempio? A partire da 195€ IVA inclusa si può noleggiare una citycar per 48 mesi, 40.000 chilometri totali, con il pacchetto Let’s move! che prevede i servizi base quali noleggio del veicolo, tasse e imposte, RC Auto, gestione sinistri, soccorso stradale, telematica e App, per accedere in modo semplice e immediato ai servizi inclusi nel canone.

Inoltre, per un noleggio completo e senza pensieri sono disponibili anche i pacchetti aggiuntivi Relax & Care.

In particolare, il pacchetto Relax comprende limitazione di responsabilità per danni accidentali, furto e incendio mentre il pacchetto Care comprende manutenzione e pneumatici.

Un ulteriore vantaggio di questa offerta è la copertura dei danni di fine noleggio, ovvero il cliente non dovrà preoccuparsi dei danni alla carrozzeria fino a 300€ che saranno coperti da LeasePlan. E i vantaggi economici non finiscono qui perché, previa approvazione dell’affidamento, non sarà richiesto alcun anticipo.

Ad arricchire ulteriormente l’offerta lancio, con Let’s move! si potrà ordinare un nuovo veicolo dal mese successivo alla metà della durata contrattuale prescelta, restituendo liberamente il precedente.

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia S.p.A.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Leaseplan e Genoa Cfc sempre fianco a fianco dopo 11 anni di traguardi raggiunti insieme

LeasePlan.jpg

LeasePlan Italia, azienda leader nel noleggio auto a lungo termine e gestione delle flotte auto aziendali, conferma l’impegno nel mondo dello sport e consolida la collaborazione con  il Genoa Cricket and Football Club.

Gli accordi per il rinnovo prevedono la presenza come Third Jersey Sponsor di maglia, l’esposizione del logo sul retro delle divise di gioco e la qualifica di sponsor esclusivo nel settore di riferimento, per la fornitura di mezzi, servizi e la mobilità di prima squadra e comparti giovanili.

Con questa partnership LeasePlan veicola il proprio brand all’interno della formidabile vetrina del calcio e del pubblico italiano, unendosi alla società con le tradizioni più antiche e proponendo una serie di offerte con i crismi della competitività per medie e piccole imprese, professionisti e privati.

leaseplan.JPG

 

 

“Vogliamo continuare a presidiare lo sport nazionale che ci consente di parlare ad un target trasversale”, dichiara Gavin Eagle, Direttore Commerciale di LeasePlan, “siamo orgogliosi di supportare la più antica società e squadra di Calcio nella nostra nazione, in particolare nell’anno in cui LeasePlan celebra il proprio 25° anniversario di attività in Italia”.

“Siamo felici di viaggiare al top con un’azienda dal profilo internazionale e fortemente radicata nel territorio come LeasePlan, nel segno di questa progettualità tracciamo una rotta comune verso nuove mete da individuare e altre sfide da vincere”  rimarca Alessandro Zarbano, Amministratore Delegato del grifone. “Apprezziamo l’affidabilità delle flotte LeasePlan, la serietà della sua governance e le qualità di un marchio che ha fatto e farà ancora tanta strada, perché esaudisce appieno le esigenze e tiene conto delle nostre prerogative”.

LeasePlan riserva a tutti i sostenitori del Genoa Cfc una straordinaria offerta di noleggio auto a lungo termine a prezzi di favore: a partire da 235 euro al mese per Nissan Micra e 295, sempre su base mensile, per Opel Astra. Per tutti i dettagli è possibile consultare il contact center al n° 06 8979 8979. 

 

IESE: Open Day Advanced Management Program

IESE_logo_web.png

 

Are you ready to navigate today’s competitive global market?

Do better business with a broader vision and the tools to lead your company to new levels of success.

Meet the AMP.

 

iese.JPG

 

For more information click here

Nuovo Operations Director in LeasePlan Italia

LeasePlan_v3.jpg

 

A decorrere dal 18 aprile 2017 Pedro Arroyo de Baro assume l’incarico di Operations Director di LeasePlan Italia, azienda leader nel noleggio a lungo termine e gestione flotte aziendali.

Pedro è di nazionalità spagnola e ha maturato una consolidata esperienza professionale in ambito operativo e commerciale.

A seguito di un lungo impegno in una multinazionale olandese nel settore dei rivestimenti automobilistici, dapprima in qualità di Direttore Commerciale e poi di General Manager di una Business Unit, approda in LeasePlan Spagna affermando la sua leadership nell'area Maintenance per ben dieci anni, esperienza che gli ha permesso di consolidare le sue competenze nei processi operativi, sia dal punto di vista tecnico che manageriale. La sua professionalità viene nuovamente confermata nel 2014 con la nomina al ruolo di Business Development Manager di LeasePlan Spagna.

Ha dichiarato Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia, “Il trascorso professionale di Pedro e la sua personalità gli permetteranno di ricoprire questo nuovo ruolo con passione e determinazione con l’obiettivo di garantire un servizio sempre migliore ai clienti”.

 

Foto_PedroArroyodeBaro_v2.jpg

Pedro Arroyo de Baro,  Operations Director di LeasePlan Italia

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

EVIVA: Efficienza energetica ed obiettivi comunitari: l’Italia mostra la strada

Logo-Eviva_002.jpg

 

L'ITALIA SECONDA NEL MONDO IN TERMINI DI EFFICIENZA ENERGETICA, IN LINEA CON LE DIRETTIVE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

L’Unione Europea ha posto alcuni obiettivi per il 2020 in termini di efficienza energetica, per ridurre i consumi di energia primaria del 20% rispetto al 2007: questa mossa risulta essere un tentativo volto a combattere i cambiamenti climatici che preoccupano non poco la comunità internazionale. L’Italia, in termini di efficienza energetica mostra una condotta estremamente positiva, piazzandosi al secondo posto, a pari merito con il Giappone e seconda solo alla Germania, nella classifica stilata dall’American Councilfor an Energy-Efficient Economy (ACEEE).

Per assicurarsi il successo nel settore, il nostro Paese ha deciso di fare ricorso ad alcune misure particolarmente efficienti: i Certificati Bianchi, vale a dire titoli scambiabili sul mercato che dimostrano il risparmio ottenuto grazie ad interventi di efficienza energetica e che hanno avuto un successo incredibile nel settore industriale, incrementando notevolmente il risparmio energetico; le Detrazioni Fiscali, dedicate al settore civile, sia pubblico che privato, che hanno registrato circa 300.000 richieste nel 2014; il Conto Termico, cioè la disposizione di contributi per realizzare interventi atti ad incrementare l’efficienza energetica.

Ma vediamo un attimo dove tutto questo affonda le sue radici: nonostante la tematica inizi a farsi sentire negli anni ’90, è con il Decreto Legislativo 104 del 2014 che viene stabilmente recepita nel nostro Paese. Una forte spinta hanno ricevuto questi sforzi grazie al supporto della Commissione Europea, che nel 2016 ha lanciato il Winter Package, volto a sistematizzare le norme in materia, in particolare quelle relative all’efficienza energetica ed alla prestazione energetica degli edifici.

Le modifiche alle direttive in termini di efficienza energetica attuate dalla Commissione hanno come obiettivo principale assicurarsi che i target vengano raggiunti, renderle più semplici da recepire a livello nazionale e concentrare l’attenzione sul consumatore. Le direttive relative alle prestazione energetica degli edifici, a loro volta, hanno subito variazioni che prevedono strategie di ristrutturazione di lungo termine e tecnologie smart per l’efficientamento energetico degli edifici, oltre alla promozione della e-mobility, vale a dire la mobilità ecosostenibile.

L’Italia non può che trarre beneficio da queste misure comunitarie e farne tesoro utilizzandole come guida ed ispirazione per un percorso verso l’efficienza energetica che il nostro Paese ha già imboccato nel migliore dei modi.

 

eviva.JPG

www.evivaenergia.com

Nuova brand identity per LeasePlan

LeasePlan_v3.jpg

 

In occasione del prossimo incontro del Genoa prende vita allo Stadio Ferraris la nuova brand identity di LeasePlan.

13 aprile 2017 - Dopo l’annuncio del nuovo Brand a livello globale con la pubblicazione dell’Annual Report 2016, anche le maglie del Genoa, di cui LeasePlan Italia è Third Jersey sponsor, adottano la nuova grafica.

Simeone_maglia_Genoa.jpg

 

La nuova identità vuole trasmettere flessibilità, modernità ed energia che si esprime nell’audace slogan: “What’s next?”. Questa domanda esprime la nostra visione all'avanguardia dell'innovazione nel nostro settore, e comunica la nostra genuina curiosità per le tendenze e le tecnologie che stanno plasmando il nostro futuro.

La nuova Brand Identity di LeasePlan cattura il “momentum” di un viaggio, un’espressione di energia che emerge dalla predisposizione ad andare avanti, di percorrere una strada innovativa. L’elemento grafico della “journey line” consente di costruire un forte legame emotivo tra i nostri clienti e il nostro business, e rafforza la nostra attenzione sul futuro, verso cui siamo rivolti.

In anteprima italiana per la partita Genoa-Lazio di sabato 15 aprile, le nuove grafiche e il nuovo logo saranno visibili allo Stadio Ferraris di Genova e sulle maglie dei giocatori.

 

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Noda Studio diventa ufficialmente Andersen Tax & Legal

noda.jpglogo_02.png

 

 

Noda Studio perfeziona la sua partnership internazionale con Andersen Global cambiando ufficialmente nome.

Conoscete da tempo la nostra partnership in Andersen Global, l’associazione internazionale di studi professionali creata nel 2014 da Andersen Tax negli Stati Uniti.

Sin dal 2014 Noda Studio è parte di Andersen Global e il nostro studio è stato coinvolto in prima persona nell’ampliamento del gruppo, oggi presente in 62 sedi e con oltre 1.800 dipendenti nel mondo. L'espansione internazionale di Andersen Global è ispirata dall’impegno a garantire copertura internazionale coerente e servizi eccellenti.

Andersen Global è stata fondata su valori fondamentali: i clienti in primo luogo, l’impegno, l’approccio “one firm” con servizi coerenti e omogenei, la trasparenza e una tradizione di qualità. L’espansione internazionale è ispirata dall’impegno a fornire un servizio eccellente e integrato ovunque.

A compimento della partecipazione in Andersen Global, siamo lieti di annunciarvi il cambio del nome da Noda Studio ad Andersen Tax & Legal. Il nuovo marchio viene ufficialmente adottato anche negli altri nostri uffici europei.

Certi di poter offrire servizi ancora migliori con la dedizione di sempre, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.

visita il nostro sito >>

visita il nostro profilo LinkedIn >>

 

 

The culmination of fulfillment of Noda Studio as a member firm of Andersen Global is our official name change from Noda Studio to Andersen Tax & Legal

As you know, Noda Studio is a member firm of Andersen Global. Andersen Global is an international association of member firms created in 2014 by Andersen Tax in the U.S.

Noda Studio joined Andersen Global in 2014 and has been involved in expanding Andersen Global to a presence in more than 62 locations and more than 1,800 employees worldwide. The international expansion of Andersen Global is inspired by a commitment to providing seamless, best-in-class client service worldwide.

Andersen Global was founded on its core values – clients first, stewardship, a “one firm” concept with seamless service, transparency and a firm whose origins are based upon quality. The global expansion is a by-product of its outstanding client service.

As such, the culmination of fulfillment of Noda Studio as a member firm of Andersen Global is our official name change from Noda Studio to Andersen Tax & Legal. The new name is formally adopted also in other European countries.

We look forward to many more years of quality service and dedication to our clients.

visit our website >>

visit our LinkedIn page >>

 

 

Andersen Tax & Legal Italia

newsletter@andersentaxlegal.it

www.andersentaxlegal.it

           

Milano

via V.Monti, 8 - 20123 Milano

tel. + 39 02 48 10 04 71

info.milano@andersentaxlegal.it           

Roma

via Crescenzio, 16 - 00193 Roma

tel. + 39 06 77 20 66 26

info.roma@andersentaxlegal.it

Venezia

San Marco, 2757 - 30124 Venezia

tel. + 39 041 52 04 488

info.venezia@andersentaxlegal.it

Brescia

via A.Moro, 5 - 25124 Brescia

tel. + 39 030 22 12 64

info.brescia@andersentaxlegal.it

Monza

via Italia, 46 - 20900 Monza

tel. + 39 039 27 52 819

info.monza@andersentaxlegal.it

 

Premio LOY: Studio Legale Menichetti riceve la menzione d'eccellenza di “Studio diritto del lavoro – banking” 2017

menichetti.png

 

Nel corso dell’assegnazione del Premio LOY “riconoscimento d’eccellenza nel settore bancario e finanziario italiano” tenutasi venerdì 31 marzo 2017 a Palazzo Mezzanotte, Lo Studio Legale Menichetti ha ricevuto la menzione  d’eccellenza di “Studio diritto del lavoro – banking” 2017, con la seguente motivazioneL'elevata qualità specialistica, la trasparenza, la puntualità e il know-how dei suoi professionisti ne fanno uno tra i punti di riferimento del diritto del lavoro del settore bancario”.

Tale ambito riconoscimento va ad aggiungersi ai numerosi premi vinti negli ultimi anni dallo Studio Legale Menichetti nel settore del diritto del lavoro.

 

 

logo_LOY_menzione_menichetti.png

Per maggiori informazioni sul Premio LOY clicca qui

LeasePlan e Uber entrano in una collaborazione pan-europea

Leaseplan.jpg

27 Marzo 2017 - LeasePlan, multinazionale leader nella gestione delle flotte aziendali e nelle soluzioni per la mobilità e Uber, azienda leader di ride-sharing, amplieranno l’attuale collaborazione in Portogallo, Francia e Paesi Bassi a un livello paneuropeo. Le società hanno firmato un memorandum d'intesa che afferma che LeasePlan renderà disponibile una soluzione completa di noleggio a lungo termine ai partner-conducenti Uber in tutta Europa. La proposta Uber di LeasePlan consiste in un ampio pacchetto di servizi, dalle riparazioni e la manutenzione fino all’assicurazione - che consente agli automobilisti Uber di concentrarsi sul proprio core business.

Il Ride-sharing consente alle persone in tutto il mondo di usufruire di un trasporto in un modo sicuro, conveniente e affidabile. Questo nuovo sviluppo ha un notevole impatto sul miglioramento della mobilità in tutto il mondo. Uber, attiva in oltre 100 città in Europa, è la forza trainante dietro questa tendenza e ha identificato LeasePlan come fornitore di veicoli di locazione per i conducenti che desiderano accedere a opportunità economiche attraverso la app Uber. "Ogni settimana, Uber collega decine di migliaia di conducenti in tutta Europa offrendo opportunità economiche con il semplice tocco di un pulsante. Ma a volte l'accesso a una macchina può essere difficile. Con questa partnership, vogliamo assicurare ai conducenti di essere in grado di ottenere le migliori offerte sul mercato e rendere la guida con l'applicazione Uber più semplice possibile", afferma Pierre-Dimitri Gore-Coty, Responsabile EMEA di Uber.

La crescente popolarità della mobilità on-demand sta portando a opportunità di crescita significative per LeasePlan. L’azienda è ben posizionata per diventare leader nella fornitura di servizi di gestione flotte per il settore ride-hailing. "Il core business di Uber consiste nel connettere i conducenti con i passeggeri attraverso una tecnologia avanzata", dice Tex Gunning CEO di LeasePlan. "Fornire le auto e il loro mantenimento su strada è la nostra expertise, quindi siamo molto ben posizionati per aiutare i conducenti a soddisfare le loro necessità”.

In Portogallo, centinaia di conducenti che usano la app Uber hanno già preso a noleggio un veicolo LeasePlan. In Francia e nei Paesi Bassi la collaborazione tra LeasePlan e Uber è appena iniziata. Nel corso del 2017 anche i partner-conducenti in 23 paesi europei saranno in grado di beneficiare delle soluzioni di mobilità senza pensieri di LeasePlan.

 


lsuber.JPG

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Eveline Rogier T: +31 (0)36 529 3578 M: +31 (0)6 125 84 309

Herbert van Zijl T: +31 (0)36 529 3091 M: +31 (0)6 1138 5613

E: media@leaseplan.com

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA. - GDN Marketing & Comunicazione

Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

 

 

EDICOM: Spagna implementa un nuovo sistema elettronico obbligatorio per la gestione dell’IVA

EDICOM.jpg

Il conosciuto come Sistema de Suministro Inmediato de la Información (SII), cioè l’Invio Immediato d’Informazione, è il nuovo modello sviluppato dalla AEAT per la gestione elettronica dei registri IVA.

Questo nuovo sistema obbliga l’emissione e la dichiarazione elettronica dei dettagli delle fatture emesse e ricevute in un termine massimo di 4 giorni lavorativi (in via del tutto eccezionale questo termine si allunga fino a 8 giorni lavorativi nel primo semestre di entrata in vigore del sistema).

Chi riguarderà e come funziona

Il nuovo obbligo fiscale riguarderà oltre 62.000 aziende. Si tratta di quei soggetti passivi che attualmente hanno l’obbligo di autoliquidare l’IVA ogni mese, tra cui:

  • Le grandi aziende (con una fatturazione annuale superiore a € 6.010.121,04).
  • I gruppi societari identificati ai fini dell’IVA.
  • I soggetti che aderiscono al Rimborso Mensile (ReDeMe).
  • Tutte le aziende che decidono di aggregarsi volontariamente a questo nuovo modello per la gestione dell’IVA.

Le aziende dovranno adottare il sistema SII, che entrerà in vigore dal 1 luglio 2017 e che stabilirà un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio delle informazioni relative alle operazioni commerciali in tempo reale.

Dopo ogni fatturazione i contribuenti devono inviare all’Agenzia delle Entrate un estratto delle informazioni relative alle fatture emesse e ricevute. Il nuovo sistema cerca di sincronizzare il momento della registrazione o contabilizzazione delle fatture a quello della realizzazione effettiva dell’operazione economica.

Il dettaglio delle operazioni verrà dichiarato sotto forma di registri IVA elettronici in un formato XML regolato dalla AEAT. I dati che dovranno essere presenti sono:

  • Registro delle fatture emesse
  • Registro delle fatture ricevute
  • Registro dei beni d’investimento
  • Registro di determinate operazioni intracomunitarie

Le soluzioni EDICOM consentono di automatizzare l’emissione dei registri a partire dalla registrazione delle fatture emesse e ricevute contenute nel suo sistema di gestione. È un processo trasparente, in grado di adattarsi al sistema informatico con semplici proposte di integrazione. Inoltre offre una connettività diretta con la AEAT mediante servizi web, per una consegna certificata dei registri e una ricezione delle notifiche di status trasmessi dall’Agenzia delle Entrate.

edicomsii.JPG

DENTONS: Guida “Investing in renewable energy projects in Europe”

Dentons_Logo_Purple_RGB_300_png.jpg

Dentons è lieto di presentarvi l’ultima edizione della sua guida “Investing in renewable energy projects in Europe”, pubblicazione realizzata insieme a Recharge, provider globale per notizie e intelligence nel settore delle energie rinnovabili.

Il capitolo sull’Italia è curato da Matteo Falcione, partner presso l’ufficio di Milano di Dentons e responsabile della practice italiana di Energy.

Il mercato delle energie rinnovabili non è mai fermo. I progressi tecnologici e la crescente diffusione di procedure di gare competitive hanno portato a livello globale una riduzione dei costi. Cambiamenti nelle condizioni politiche ed economiche possono innescare modifiche normative che trasformano dall’oggi al domani il clima e l’approccio di un Paese rispetto ai  progetti nel settore delle rinnovabili – e non sempre per il meglio. 

L’edizione 2017 della guida di Dentons  “Investing in renewable energy projects in Europe” mette in luce, con sintetiche ed esaustive Schede Paese, gli sviluppi normativi chiave e presenta delle istantanee sul futuro per i progetti nel settore delle energie rinnovabili in 16 Paesi in Europa e in Asia centrale.

dentons.jpg

 

Scarica la guida "Investing in renewable energy projects in Europe" cliccando qui

Bliss Pet Services all'European Regional Meeting IPATA

bps.png

Lo scorso 25 marzo a Vienna si è tenuto l'European Regional Meeting. Un evento organizzato da IPATA, la principale associazione internazionale per quanto riguarda la spedizione di animali domestici all'estero. La nostra società, Bliss Pet Services, leader nel mercato Italiano e presente in Europa con 5 uffici ha preso parte alla conferenza rappresentata dal President & CEO Francesco Argirò e da Federica Paniccia, Pet Travel Specialist.

La conferenza si è rivelata una grande opportunità di aggiornamento e sviluppo conoscenze riguardo alle regolamentazioni Europee e agli standard di settore che sono in continuo aggiornamento. Inoltre c'è stata la possibilità di incontrate partner/collaboratori e rinforzare il Brand BLISS nel mercato europeo. Il continuo aggiornamento è la chiave per fornire standard elevati nei settori nei quali operiamo.

The European Regional Meeting was held in Vienna on last 25th March.  This event was organized by IPATA, the most important association in the shipment abroad of pets. Our company, Bliss Pet Services, leader in the Italian market and present in Europe with 5 offices, attended the conference and was represented by Francesco Argirò and by Federica Paniccia, respectively its President & CEO and Pet travel specialist.

The conference revealed itself to be a great opportunity for updating and developing knowledge with regard to the continuous updating of European regulations. Moreover, we had the opportunity to meet partners/collaborators and strengthen the BLISS Brand on the European market. The continuous updating is the key to the provision of elevated standards within the fields we operate.

 17498941_1414018681995393_9110594612137310018_n.jpg

Federica Paniccia, Pet Travel Specialist Francesco Argirò – CEO & President of Bliss Moving & Logistics

DENTONS ALERT: Private enforcement. Violazioni antitrust: approvato il D.Lgs. 3/2017

Dentons_Logo_Purple_RGB_300.png

Dentons ha il piacere di condividere il contributo redatto dai soci Michele Carpagnano e Sara Biglieri in merito ai contenuti del Decreto Legislativo n. 3/2017 che è stato approvato il 3 febbraio.

Il Decreto recepisce la Direttiva 2014/104/UE sul private enforcement e prevede una specifica disciplina per le azioni di risarcimento del danno da violazione del diritto della concorrenza.

Il Decreto regola i meccanismi di acquisizione delle prove, stabilisce l’efficacia vincolante delle decisioni delle Autorità di concorrenza e chiarisce le regole applicabili alla prescrizione. Competenti per questo tipo di azioni sono le Sezioni Specializzate in materia di Impresa di Milano, Roma e Napoli.

Leggi l’articolo completo

I partner di Dentons Michele Carpagnano e Sara Biglieri sono a completa disposizione per fornire maggiori informazioni ed approfondimenti sull’impatto operativo della nuova normativa

                    Michele_Carpagnano.jpg                                 Sara_Biglieri.jpg

                    Michele Carpagnano                                        Sara Biglieri

                       Partner, Roma                                               Partner, Milano

              Responsabile della Practice di                      Responsabile della Practice di  
                Competition & Antitrust                                     Litigation & Arbitration
          michele.carpagnano@dentons.com                    sara.biglieri@dentons.com

EDICOM: Leader tecnologico per l’EDI nel Retail

EDICOM.JPG

EDICOM è uno dei leader di soluzioni EDI (Electronic Data Interchange) per il settore Retail in Europa.

La nostra forte posizione internazionale, supportata da una potente infrastruttura di comunicazioni, ci permette di collegare i nostri Clienti con i maggiori retailers italiani ed esteri, garantendo uno scambio sicuro di documenti commerciali e logistici.                                            

Parar mayor información click aquí

LeasePlan ed Europ Assistance: nasce “Scooter Service” per il servizio si dépannage veloce

Leaseplan.jpg

Il tecnico arriva in scooter: le aree metropolitane di Milano e Roma saranno coperte dall’innovativo servizio che renderà più rapida l’assistenza stradale per tutti i Clienti LeasePlan

Spostarsi nelle grandi metropoli diventa sempre più complesso nonostante i diversi interventi avviati per rendere più vivibili le nostre città. In particolare per i mezzi di soccorso è sempre più difficile muoversi in modo tempestivo ed efficace tra divieti, parcheggi selvaggi e incolonnamenti.

LeasePlan ed Europ Assistance, nella ricerca continua di soluzioni innovative e di valore per i propri Clienti, hanno sviluppato per i Clienti LeasePlan un servizio di dépannage tramite scooter, con l’obiettivo di ottimizzare l’assistenza stradale a seguito di un fermo.

La Compagnia del Gruppo Generali, leader in Italia nell’Assistenza privata, grazie alla sua Centrale Operativa attiva 24h, alla capacità di intervento e capillarità di un network certificato, mette a disposizione nelle aree metropolitane di Roma e Milano, veloci scooter per raggiungere l’automobilista in difficoltà, riducendo così i tempi di intervento. Il tecnico a bordo della moto può così effettuare interventi immediati sul posto come, ad esempio, riavviare la batteria con il booster.

Il servizio, attivo nei giorni feriali dalle 8:00 alle 19:00 ed il sabato dalle 8:00 alle 14:00, sarà gestito dalla Centrale Operativa di Europ Assistance che, in base ad alcune veloci domande, deciderà se attivare lo “scooter service” o l’intervento del carro attrezzi.

Dichiara Alfonso MartinezAD di LeasePlan, “Abbiamo voluto dare un ulteriore servizio ai nostri Clienti e Europ Assistance è stato il partner che si è dimostrato da subito reattivo e professionale nell’avviare questa partnership. Un servizio, tra l’altro, che va incontro anche alle esigenze di riduzione del traffico dei mezzi pesanti e che rappresenta una efficace e concreta iniziativa per il rispetto ambientale”.

Dichiara Bruno ScaroniCEO di Europ Assistance Italia, “Sviluppare soluzioni innovative per i business partner fa parte del nostro dna e, soprattutto in tema di mobilità, siamo da sempre molto attenti a soddisfare e superare le aspettative dei Clienti. E’ per questo motivo che abbiamo colto con entusiasmo l’opportunità offerta da un partner di valore come LeasePlan per concepire un servizio che ha l’ambizione di migliorare la qualità della vita delle persone e delle città stesse.”

leaseplan_2.JPG

Nota alla foto: nell’immagine, in piedi Franco Oltolini, Direttore Operations di LeasePlan Italia, e sullo scooter Valerio Chiaronzi, Chief Commercial Officer di Europ Assistance.

Per maggiori informazioni contattare: Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Informazioni su LeasePlan Italia

LeasePlan Italia opera nel settore del noleggio a lungo termine e gestione delle flotte aziendali, con soluzioni consulenziali personalizzate per aziende di ogni dimensione.

LeasePlan Italia gestisce una flotta di oltre 116.000 veicoli su strada, con una quota di mercato del 19%, un fatturato di 800 milioni di euro e impiega oltre 500 dipendenti, con presenza su tutto il territorio nazionale.

LeasePlan Italia è controllata da LeasePlan Corporation, operatore leader a livello mondiale, con oltre 1,62 milioni di veicoli gestiti in 33 differenti paesi.

LeasePlan Corporation N.V. è interamente controllata da LP Group B.V., che rappresenta un consorzio composto da un gruppo di affidabili investitori di lungo termine.

Il consorzio include uno dei principali gestori di fondi pensionistici olandesi, PGGM, il maggior fondo pensionistico danese ATP, GIC, Luxinva S.A., una società interamente di proprietà dell’Autorità per gli Investimenti di Abu Dhabi (ADIA) e alcuni fondi d’investimento gestiti dalla società TDR Capital LLP.

MELIÁ MILANO: Il giorno più romantico dell'anno con Meliá Milano

Per il giorno più romantico dell’anno regala (e regalati) un’esperienza da sogno al Meliá Milano.  Scegli di passare la notte di San Valentino in una camera The Level: potrai farti coccolare nella spa dell’hotel, goderti tutti i comfort dell’esclusivo The Level Lounge, e in fine concederti un aperitivo con flûte di bollicine e ostriche al Jigger Food & Cocktail Bar. Per maggiori informazioni sul pacchetto: booking.milano@melia.com, 0244406604. Offerta valida solo per 14, 17 e 18 febbraio 2017.

melia.jpg

IESE: 5 Business Trends for 2017

IESE.png

IESE Business School: :At IESE Business School, we are constantly striving to support our clients and alumni with expert knowledge from our top faculty. Clearly, 2017 will be a year full of challenges and opportunities. We have asked IESE Professors to filter out the five most significant business trends for you. We invite you to find out more about IESE and our approach to leadership development, clicking here



PARK HYATT: Il Pranzo della Domenica, il nuovo Brunch di Park Hyatt Milano

E' tornato il Brunch al Park Hyatt Milano, con una formula che ricorda il pranzo domenicale classico italiano e le sue ricette storiche. 

Ogni domenica il menù ha un tema diverso, sempre dedicato ad un prodotto stagionale e a ricette tradizionali, rustiche e di grande sapore delle regioni italiane.

Il calendario prevede:

22 gennaio:      Pasta e Riso

29 gennaio:      Emilia Romagna

5 febbraio:        Dal nord al sud

12 febbraio:      Tuberi e Tartufo Nero*

19 febbraio:       Abruzzo

26 febbraio:      Cucina di Montagna

5 marzo:           Lazio

12 marzo:         Il mare e la terra

19 Marzo:          Liguria

26 Marzo:          Il pesce…d’acqua dolce e non…

2 Aprile:            Basilicata e Calabria

9 Aprile:            Umbria  e Molise

16 Aprile:          Il Pranzo di Pasqua**

23 Aprile           La Primavera …

7 Maggio           Le Isole “Sicilia e Sardegna”

14 Maggio         Viva la Mamma

park_hyatt_menu.jpg

Para mayor información sobre los menús y los precios click aqui

AIR EUROPA introduce il trasporto VIP

air_europa.png

Prosegue l’impegno del vettore spagnolo per migliorare i servizi, non solo a bordo ma anche a terra, offrendo ai passeggeri un’esperienza di viaggio di qualità.

Con Air Europa, l’esperienza di viaggio comincia ancora prima della partenza grazie al nuovo servizio di trasporto VIP dedicato ai passeggeri di Business Class che effettuano un volo intercontinentale.

Il servizio, completamente gratuito ed offerto da Air Europa, prevede il trasporto in auto di lusso con conducente dal domicilio o dall'hotel fino all’aeroporto di partenza, e viceversa.

Per usufruire dell’esclusivo servizio di trasporto VIP, prenotabile fino a 48 ore prima della partenza, è necessario essere in partenza dagli aeroporti di Milano Malpensa o Roma Fiumicino ed essere in possesso di un biglietto di lungo raggio in una delle tariffe di Business Class dedicate. Inoltre, eventuali accompagnatori potranno fare uso del servizio purché viaggino con Air Europa e non venga superato il numero massimo di tre passeggeri per auto.

Air Europa pensa sempre al benessere dei suoi passeggeri, non solo in volo ma anche a terra. L’introduzione del trasporto VIP rappresenta un ulteriore passo in avanti nel processo di espansione e modernizzazione che ha intrapreso il vettore iberico, che desidera affermarsi come una delle migliori e più moderne compagnie aeree al mondo.


About Air Europa
Air Europa è una compagnia aerea controllata dalla holding Globalia Corporación, il maggior gruppo turistico di Spagna.
Il suo network comprende 92 destinazioni in 30 paesi. Dall’Italia, Air Europa effettua un doppio servizio giornaliero per l’hub di Madrid da Milano Malpensa e Roma Fiumicino, quest’ultimo collegato anche con tre voli giornalieri in codeshare con Alitalia. Ottime sono le coincidenze per le 20 destinazioni long-haul in Nord America, Sud America e Caraibi: Buenos Aires, Cordoba, Montevideo, Santa Cruz de la Sierra, Lima, San Paolo,

Air Europa - Ufficio stampa per l’Italia:
Go Up Communication
Email: elisa.eterno@goup.it
Mobile: +39 335 7323996
Salvador de Bahia, Caracas, Asunción, Santo Domingo, Punta Cana, l’Havana, San Juan de Portorico, Cancun, Bogotà, Guayaquil, San Pedro Sula, Miami, New York e Boston e per le Isole Baleari e Canarie.
Fondata nel 1986, oggi è il secondo vettore di Spagna con circa 10 milioni di passeggeri trasportati nel 2014 e un fatturato globale di circa 1.800 milioni di euro e una delle più moderne compagnie aeree d’Europa.
Rinomata per la capacità di garantire servizi di elevata affidabilità e qualità, è la compagnia aerea spagnola con il maggior numero di certificazioni di qualità, sicurezza e manutenzione.
La flotta di Air Europa, tra le più moderne dei cieli, è attualmente composta da 51 aeromobili: 15 Airbus A330, 20 Boeing 737-800 di cui due modello Sky Interiors, 11 Embraer 195 e 5 Boeing 787-800 Dreamliner.
Nel 2007 la compagnia è entrata a far parte di SkyTeam, una delle più grandi alleanze del mondo.

MAGNUS CMD: Energia pulita per tutti gli europei: Sarà il 2017 l'anno della svolta per l'Unione Energetica Europea?

logo_magnus.png

Lo scorso 30 novembre 2016 la Commissione Europea ha presentato il piano inerente al raggiungimento dell’Unione Energetica Europea, puntando a un’accelerazione della transizione all’energia pulita e alla stimolazione della crescita attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro.

Il piano, chiamato “Energia pulita per tutti gli europei”, delinea la strategia energetica dell’Unione per l’orizzonte temporale 2021-2030.

La proposta include diverse direttive e comunicazioni esortative che devono ancora essere discusse dal Parlamento Europeo, ma le misure della Commissione sembrano puntare ad una transizione globale irreversibile all’energia pulita, con l’UE in veste di leader.

Il pacchetto, a parte offrire una legislazione in materia di efficienza energetica ed energie rinnovabili, ha anche lo scopo di progettare il futuro dei mercati elettrici dell’Unione, proponendo nuove regole di governance.

MAGNUS.jpg

I tre obiettivi principali fissati dalla Commissione nel, cosiddetto, “Winter Package” sono:

  • Il raggiungimento di una leadership globale nel settore delle energie rinnovabili
  • Il raggiungimento dell’obiettivo del 30% di efficienza energetica
  • La tutela dei consumatori

Il pacchetto include una direttiva per le energie rinnovabili migliorata, che impone alll’Europa il raggiungimento  dell’obiettivo del 27% del consumo energetico proveniente da fonti rinnovabili entro il 2030.

La spinta piú forte, è legata ai settori del riscaldamento e dei trasporti in cui la penetrazione delle energie rinnovabili è finora stata deludente, rispetto ai successi raggiunti nel settore elettrico. L’obiettivo dichiarato é quindi quello di  raggiungere il suddetto target, con quasi la metá del contributo proveniente dai settori del riscaldamento e del raffreddamento.

MAGNUS_1.png

Per quanto riguarda l’obiettivo di efficienza energetica, diverse sono state le  misure proposte dalla Commissione per favorire il suo raggiungimento:

  1. Creazione della struttura legislativa per promuovere un miglioramento generale dei livelli di efficienza energetica;
  2. Miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici;
  3. Finanziamento per l’efficienza energetica, attraverso le attivitá di restauro e l’introduzione di tecnologie smart, legate a strumenti di performance.
  4. Miglioramento del rendimento energetico dei prodotti (Ecodesign) e un aumento del grado di informazione dei consumatori (etichettatura energetica);

Secondo la Commissione, la legislazione sull’efficienza energetica sbloccherebbe il risparmio energetico, fomentando la crescita economica grazie ai nuovi investimenti UE, e permettendo cosí la creazione di nuovi posti di lavoro.

La Commissione ha proposto un livello obiettivo vincolante del 30% per l’efficienza energetica, da raggiungere entro il 2030. Questa misura si tradurrebbe in una riduzione del 30% del consumo energetico dell’Unione, estendendo l’obiettivo del 20% da raggiungere nel 2020, impostato nel 2007.

Nel caso che questi obiettivi di efficienza vengano effettivamente raggiunti, ci sarebbe da interrogarsi riguardo il futuro dei prezzi del carbonio nel sistema ETS.

Il sistema ETS fornisce al giorno d’oggi incentivi molto deboli per sistemi di generazione a basse emissioni di carbonio, ed é difficile pensare possa sopravvivere a un ulteriore indebolimento.

Gli obiettivi fissati sulle energie rinnovabili e l’efficienza energetica, vanno di pari passo con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra, fissati dall’accordo di Parigi della Cop21.

Il momento risulta particolarmente propizio, considerato che l’UE potrá ora dimostrare che gli obiettivi di decarbonizzazione e la lotta al cambiamento climatico sono rimasti invariati nonostante il cambiamento della politica proposto dal nuovo Presidente USA, Donald Trump.

Considerata anche la progressiva elettrificazione della economia dell’Unione, uno degli obiettivi fissati dalla Commissione é stato quello della decarbonizzazione della produzione di energia elettrica.

É ormai chiaro che, nonostante l’eccesso di capacità su cui puó contare la UE nel suo insieme, sussistono preoccupazioni diffuse a causa della mancanza di meccanismi di stoccaggio: non c’è ancora abbastanza generazione baseload proveniente da fonti rinnovabili per garantire la sicurezza di approvvigionamento, né vi sarà nel prossimo futuro.

La Commissione ha dunque proposto alcune riforme per migliorare il funzionamento dei mercati dell’energia elettrica dell’UE, che richiederanno agli Stati membri l’implementazione di piani e l’introduzione di nuovi meccanismi di capacità.

A tal proposito, un esempio delle riforme introdotte dal pacchetto é la rimozione dei massimali di prezzo vigenti nel mercato all’ingrosso.

In passato, la Commissione ha cercato di promuovere la massima liberalizzazione dei mercati dell’energia, ma la distorsione proveniente sia dal lato della domanda che da quello dell’offerta ha continuato influenzare il mercato.

Ciò è particolarmente vero se pensiamo che quasi il 60% dei paesi dell’Unione, conta con dei mercati elettrici che sono ancora oggetto di regolamentazione o prevedono l’applicazione di massimali di prezzo sull’energia, sia nella vendita al dettaglio che nei mercati all’ingrosso.

Un altro fattore di distorsione è l’influenza dei sussidi all’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Tali sussidi permettono alle rinnovabili di avere un costo marginale pari a zero, distruggendo l’ordine di merito basato sui costi tradizionali, utilizzato per determinare la sequenza in cui i gestori di rete dispacciano le diverse fonti di generazione sul mercato.

L’obiettivo della Commissione è quello di imporre la stessa disciplina di mercato, tanto per i generatori di rinnovabili come per quelli convenzionali, eliminando il privilegio di dispacciamento di cui le rinnovabili hanno goduto finora.

A questo punto la domanda da porsi è: è fattibile?

Il primo problema da considerare é se il mercato sará in grado di raggiungere il livello di prezzo necessario per coprire l’investimento iniziale. E se cosí fosse, come sarebbe possibile distinguere l’aumento di prezzo da  quello derivante da un abuso di posizione dominante?

Il rischio principale relativo a questo approccio è che i più grandi generatori potrebbero trarre vantaggio da questa situazione e cercare di trasformarsi in monopolisti.

Il secondo problema da affrontare è il fatto che alcuni governi dell’Unione non vogliono rinunciare alla possibilità di interferire sui prezzi dell’energia. Alcuni dei rappresentanti, infatti, fanno leva sulla garanzia di prezzi energetici equi e stabili, in un tentativo populista di compiacere i loro elettori.

Tutti questi temi sono di vitale importanza per il progetto dell’Unione Energetica. Il coordinamento normativo, risulta dunque imprescindibile per l’implementazione di questi piani e per favorire la cooperazione tra nazioni. Normalmente queste gestioni vengono affidate a singoli regolatori nazionali piuttosto che a un unico regolatore europeo.

A questo proposito, l’elemento dirompente, incluso nel “Winter Package” che lo rende diverso dalle direttive che lo hanno preceduto, è dato dalla proposta di una governance dell’Unione Energetica.

 MAGNUS_2.jpg

In pratica questo si traduce nei requisiti per tutti gli Stati membri dell’UE di avere un piano di energia e clima integrato, che servirá a monitorare il lavoro di tutti i paesi europei nel cammino verso il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’accordo sul clima di Parigi.

Gli Stati membri sono tenuti a presentare nel 2018 la prima stesura dei loro piani nazionali, che saranno poi sviluppati in un ‘processo iterativo’ con la Commissione, e infine ultimati nel 2019.

La direttiva sulle energie rinnovabili, unitamente alle proposte inerenti alla riforma dei mercati elettrici e alla governance per l’Unione Energetica, si premettono di fissare un quadro normativo che porterà maggiori sicurezze per gli investitori e consentirá una parità di condizioni per tutte le tecnologie, senza compromettere gli obiettivi climatici ed energetici dell’Unione.

Ovviamente il “Winter Package” non puó essere considerato come la bibbia definitiva sull’Unione Energetica: molti argomenti sono ancora piuttosto controversi e oggetto di discussione tra gli stessi Stati membri dell’Unione.  Ma, “Energia pulita per tutti gli Europei” può essere senza dubbio definita, pur con i suoi limiti e difetti, come il punto di partenza per l’Europa verso una transizione all’energia pulita e una strategia valida per la crescita e l’occupazione nel settore energetico.

Click aquí para leer el artículo en la página web de MAGNUS COMMODITIES

UTOPIA: Yearly Report 2016

logo_utopia_completo.png

La sconfitta del Governo Renzi nel referendum costituzionale del 4 dicembre, le dimissioni immediate del Premier e l’insediamento del nuovo esecutivo guidato da Paolo Gentiloni hanno chiuso dodici mesi contrassegnati da un trend sempre più complicato per un esecutivo giunto a Palazzo Chigi sulle ali dell’entusiasmo e per realizzare le riforme politico-istituzionali necessarie al rilancio del Paese.

Il consueto report di fine anno di Utopia cerca di ripartire da quei fatti e di mettere in fila gli appuntamenti più importanti che aspettano l’Italia nel 2017. Sul piano internazionale, ci sono la presidenza del G7, l’ingresso nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in qualità di membro non permanente e il Consiglio europeo straordinario di Roma per i sessant’anni dalla firma dei Trattati istitutivi della Comunità Europea. Su quello interno, la riscrittura dei rapporti di forza nel Paese dopo la fine della prima stagione renziana e soprattutto la grande partita per la nuova legge elettorale su cui pende la sentenza della Corte Costituzionale del 24 gennaio.

Il rapporto volge poi lo sguardo all’Europa e alle elezioni di Olanda, Francia e Germania che impatteranno sull’assetto politico del Vecchio Continente negli anni a venire. Con la crisi dei partiti tradizionali c’è oggi più spazio per forze politiche nazionaliste e anti-establishment che avversano fortemente sia l’attuale progetto europeo che in altri casi anche la moneta unica. Una loro affermazione elettorale potrebbe infatti portare alla paralisi dei meccanismi decisionali dell’Ue e persino accelerare il processo di disgregazione continentale.

Infine una sezione agli Stati Uniti d’America dopo la vittoria a sorpresa del tycoon repubblicano Donald Trump alle elezioni presidenziali di novembre. Il magnate newyorkese è atteso da una serie di sfide che riguardano i rapporti di Washington con due attori-chiave del panorama internazionale come Mosca e Pechino e passano per il rilancio socio-economico degli Stati Uniti. In attesa dell’insediamento ufficiale di Trump e dei primi passi della nuova amministrazione, potrà essere utile dare uno sguardo ai componenti della sua squadra di governo. 

Para leer el artículo completo click aquí

www.utopialab.it

INDRA, Lo sviluppo del business vita: l'impatto delle tecnologie sull'efficacia commerciale e sulla gestione operativa

indra.JPG

Pubblicati i risultati della ricerca sviluppata in collaborazione con Indra che ha analizzato lo sviluppo dei sistemi operativi a supporto del Business Vita.

Milano, 11 gennaio 2017 – Il settore assicurativo italiano si trova oggi ad operare in uno scenario di mercato molto diverso rispetto al passato: l’aumento della concorrenza, caratterizzato dall’ingresso di nuovi operatori sul mercato e la tensione sulla redditività dei canali distributivi che vedono aumentare in misura sempre maggiore i costi legati alle attività amministrative e gestionali sono solo alcune delle motivazioni che spingono le Compagnie Assicurative a rivedere i propri modelli operativi.

Secondo Paolo Fantoni, manager in Italia del mercato Assicurazioni di Indra: “Nel nuovo scenario di disruption digitale, con un mercato sempre più volatile, incerto e ambiguo, può una compagnia assicurativa permettersi di bruciare margini in inefficienze? Può permettersi di non offrire un servizio adeguato ai nuovi standard e di gestire il rischio con una miriade di datawarehouse e una reattività stimabile in settimane? In Indra riteniamo che, nel mondo vita, l’approccio conservativo è un passo certo verso l’obsolescenza e che, per questo, è sempre più urgente l’implementazione di nuovi sistemi più flessibili, veloci, orientati al clienti e in grado di gestire ogni tipo di prodotto e di rischio”.

La ricerca CeTIF, condotta in collaborazione con Indra nel periodo giugno-novembre 2016, , ha permesso di analizzare su un campione di 7 Compagnie, le modalità innovative nella gestione del portafoglio prodotti, nel governo dei processi distributivi e nella mitigazione del rischio operativo del Business Vita delle Compagnie italiane.

Il primo fattore evolutivo emerso è quello del cambiamento di paradigma nella considerazione del cliente. I sistemi a supporto del Business Vita dovranno evolvere nei prossimi anni per permettere di mettere realmente il cliente al centro attraverso il passaggio dalla considerazione della singola polizza alla considerazione del cliente nella sua interezza e dei suoi bisogni assicurativi.

Secondo le Compagnie intervistate ciò dovrà avvenire innanzitutto tramite la possibilità per il cliente di accedere ai servizi attraverso un ampia gamma di servizi in una logica di omnicanalità. Per questo, le Compagnie assicurative hanno l’intenzione di investire strategicamente sulla fornitura di servizi di cui il cliente possa usufruire in autonomia tramite il maggior numero di canali.

Ma per porre realmente il cliente al centro la principale criticità identificata è la capacità di analizzare l’interezza dei dati relativi al cliente e dei connessi bisogni al fine di offrire i servizi più adeguati in un’ottica di cross selling e up selling. Ciò richiede la rivisitazione e l’investimento sui sistemi di gestione dell’anagrafica, che presentano infatti notevoli gap in termini di funzionalità presenti ad oggi rispetto a quelle che verranno implementate entro il 2019. L’obiettivo finale dei sistemi di gestione di anagrafica e del portafoglio deve essere quello di consentire la profilazione del cliente e dei suoi bisogni.

Un secondo fattore evolutivo per i sistemi a supporto del Business vita è quello dell’automazione, sia per quanto riguarda la manutenzione e gestione del versioning dei prodotti sia per quanto riguarda la parametrazione e variazione dei dati. Se quindi per gli eventi ordinari legati alla gestione dei prodotti e all’amministrazione del portafoglio si andrà verso una logica di automazione, per gli eventi straordinari è necessario invece che i sistemi consentano la gestione dinamica.

Affinché automazione e analisi del cliente possano essere realizzate e portate avanti risulta fondamentale e decisiva la collaborazione tra Business e IT, sempre più rilevante per la buona riuscita dei progetti non solo in ottica di efficientamento ma anche a servizio dell’offerta di nuovi servizi.

Dall’analisi aggregata delle dimensioni di indagine della ricerca emerge che il 70% delle Compagnie intervistate sfrutta già tecnologie sufficientemente innovative rispetto al proprio target per i processi del Ramo Vita, anche se alcune hanno ancora molta strada da percorrere sia per raggiungere gli obiettivi prefissatesi sia in vista di una piena ottimizzazione. L’80% di quest’ultime sono Compagnie che, probabilmente grazie anche ad investimenti in ambito internazionale, sono ottimizzate sia rispetto al proprio target 2019 sia rispetto alla media del campione.

Il restante 30% si trova al di sopra della media ma dovrà apportare cambiamenti significativi per raggiungere il proprio target 2019. Ciò implica che queste istituzioni vogliono investire nel Business Vita perché lo reputano strategico dando una variazione significativa all’attuale mix di portafoglio non solo delle agenzie ma di tutta la Compagnia.

Tra le sette compagnie appartenenti al campione analizzato solo due dichiarano che raggiungeranno un livello di ottimizzazione completo rispetto alle dimensioni di analisi nel 2019, effettuando forti investimenti per arrivare ad attivare tutte le funzionalità mappate.

Questi elementi dimostrano che la maggior parte di coloro che sono intenzionati ad investire sui Rami Vita hanno già iniziato un percorso in tal senso. Ciò che sembra dunque influenzare maggiormente il posizionamento delle Compagnie non è tanto la dimensione quanto piuttosto la scelta strategica della singola istituzione.

Lo sviluppo delle tecnologie in termini di maggiore automazione ed integrazione dei sistemi potrà e dovrà essere a servizio dello sviluppo del Business al fine di mettere il cliente realmente al centro rispondendo in maniera efficacie al complesso dei suoi bisogni e senza limitarsi alla gestione della singola polizza. Pertanto ad un efficientamento dei processi sembra doversi accompagnare una revisione dei sistemi informativi in un’ottica di flessibilità, velocità, accessibilità e disponibilità di nuove funzionalità.

Risulta quindi fondamentale che gli attori del mercato, siano pronti ad affrontare le nuove sfide, adattando l’offerta di prodotti alle esigenze di una clientela in continua evoluzione, che non si limitano ad ambiti specifici di Business.

Per informazioni si prega di contattare Serena Piccirillo (telefono: 02.7234.8335 e-mail: serena.piccirillo@unicatt.it)

CeTIF Il Centro di Ricerca in Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari (CeTIF) dal 1990 realizza studi e promuove ricerche sulle dinamiche di cambiamento strategico e organizzativo nei settori finanziario, bancario e assicurativo. Ogni anno attiva più di 15 Competence Centre e Osservatori, cui possono partecipare i 20.000 professionisti che costituiscono il network di CeTIF, e organizza oltre 10 workshop dedicati a banche e assicurazioni, con l’obiettivo di favorire fra i partecipanti lo scambio di esperienze su temi specifici e sull’adozione di pratiche innovative. A tutto ciò si aggiungono i progetti di ricerca internazionali realizzati in collaborazione con le principali università e società di analisi e attività di ricerca presenti nel mercato. Tra i suoi partner istituzionali figurano: Banca d’Italia, ISVAP, ABI, ANBP, ANIA e CONSOB. Il CeTIF è, inoltre, socio fondatore del FIT: l’Associazione europea dei centri di ricerca sulla finanza e l’Information Technology. www.cetif.it

Indra Indra è una delle principali società di consulenza e tecnologia a livello mondiale per le operazioni di business dei propri clienti. Sviluppa un’offerta tecnologica completa di soluzioni proprietarie e di servizi all’avanguardia ad alto valore aggiunto. A questa offerta si aggiunge una cultura unica di affidabilità, flessibilità e adattabilità alle esigenze dei propri clienti. Indra è leader mondiale nello sviluppo di soluzioni tecnologiche nei settori: Sicurezza e Difesa, Trasporto e Traffico, Energia e Industria, Telecomunicazioni e Media, Finance, Pubblica Amministrazione e Sanità. Inoltre, la sua business unit Minsait risponde alle sfide della trasformazione digitale. Nel 2015, Indra ha avuto ricavi per un valore di 2.850 milioni di euro, 37.000 professionisti, con una presenza locale in 46 Paesi e progetti in 140 Paesi. In Italia Indra ha circa 600 professionisti che lavorano presso le sedi di Roma, Milano, Napoli, Bologna e Matera. Indra ha localizzato in Italia il proprio centro di sviluppo globale di soluzioni Customer Experience completando il posizionamento con una Software Lab a Napoli connessa ad altri 22 centri che operano in Europa, Asia e America Latina come poli avanzati di R&S.

BLISS: 6 caratteristiche da avere per diventare Partner di una corporation

Il gruppo Bliss nei suoi servizi di trasloco e ricollocamento internazionale offerti dalle società Bliss Moving e Bliss Relocation, si trova costantemente in contatto con corporation internazionali. Diventare partner di questo tipo di aziende significa approcciare in maniera diversa molte fasi pre e post acquisto, ferma restando la qualità del servizio offerta. In un articolo sul nostro blog abbiamo voluto riassumere le 6 principali caratteristiche per essere scelti come partner da una corporation.

architecture-1750564_1920.jpg

Ecco il link per leggere l’articolo: http://www.specialistitraslochi.it/come-diventare-fornitore-corporation/

FIABILIS CONSULTING GROUP: Nuovo anno, Nuova sede!

logo_fiabilis.png.jpg

Fiabilis Italia si consolida dopo il suo terzo anno di vita ed inaugura la nuova sede a Milano in una bellissima palazzina ristrutturata di quasi 300 metri quadri. Questo cambio rappresenta un altro passo avanti nella continua crescita di Fiabilis che porterà nuove sfide e nuovi progetti per il 2017.

I nuovi uffici più spaziosi e organizzati si trovano in una bellissima palazzina in Via B. Rucellai 37/A a Milano.

L’azienda è nata in Spagna nel 2008 e tra i suoi clienti iberici vanta il 40% delle società dell’Ibex, il principale listino della Borsa di Madrid. Al giorno d’oggi è presente anche in Italia, Francia, Portogallo, Belgio, Polonia e Cile. Il gruppo ha un’esperienza consolidata con più di 1.000 progetti realizzati, oltre 850.000 buste paga analizzate e 180 milioni di euro di risparmi generati nel 98% del progetti. 

New-year-new-office-2017.jpg

ERGON LEGAL: E' online il nuovo sito web di Ergon Legal

Ergon-Logo.jpg

ERGON LEGAL è uno studio che opera in ambito legale, fiscale e tributario e che dedica una parte importante della propria attività alle relazioni Italia/Spagna assistendo clienti spagnoli in Italia o clienti Italiani in Spagna.

La clientela dello studio è formata da società, imprese e privati.

I professionisti di ERGON LEGAL prestano la propria attività ed offrono consulenza con il costante obiettivo dell’ottenimento del risultato desiderato dal Cliente.

Il nuovo sito web, che oltre a presentare lo studio, descrive nel dettaglio i singoli rami in cui gli avvocati ed i Commercialisti di ERGON LEGAL prestano la loro attività, è stato concepito con la consapevolezza che l’affermazione nel mondo professionale ed il raggiungimento dei risultati desiderati dalla propria clientela, derivano sempre di più dal mettere in discussione i “vecchi” schemi e criteri gestionali ed operativi ed adottarne costantemente di nuovi.

www.ergonlegal.it

BLISS: Nuovo ingresso nello staff di Bliss Relocation

logo-relocation.png

I servizi di Relocation sono i servizi più “delicati” nel settore  trasferimento internazionale.

Non si tratta solamente di spostare una famiglia da una parte all’altra del mondo, significa spostare la loro vita.  È fondamentale stare vicino al cliente in tutte le fasi del suo ricollocamento, ascoltarlo, assecondare le sue richieste e offrire un servizio qualitativamente impeccabile.

Siamo partiti da queste premesse quando abbiamo deciso di inserire come nuovo membro dello staff di Bliss Relocation Diana Ilieva, la quale ha assunto il ruolo di Business Development Manager. Con 15 anni nel settore Relocation, è una figura molto conosciuta in ambito internazionale. Con eccellenti abilità di coordinamento e cura del cliente ha gestito centinaia di servizi di ricollocamento,  e sotto la sua gestione, l’azienda dove lavorava precedentemente, è stata la prima azienda di Relocation in Italia ad ottenere la certificazione di qualità ISO.

Bliss Relocation assiste il cliente (corporate o privato) con servizi dedicati di orientamento nella nuova zona, ricerca casa, espletamento pratiche documentali e fornitura servizi di “settle in”.

Questo nuovo ingresso è funzionale a incrementare costantemente la qualità dei servizi sopracitati ed essere sempre più vicini ai bisogni dei clienti. 

BLISS.jpg

Diana Ilieva, Business Development Manager di Bliss Relocation

 

www.blissmoving.it

info@blisscorp.it

NEMEASERVIZI: Nuove opportunità di finanziamento della formazione con Fondir e Fondirigenti

Nemea_Servizi_piccolo.PNG

Si segnala che Fondirigenti ha pubblicato l’Avviso 3/2016 con il quale intende supportare la diffusione della cultura digitale attraverso Piani formativi finalizzati allo sviluppo di competenze specifiche per la trasformazione digitale.

Dotazione finanziaria:  € 5 milioni.

Finestra di presentazione: dal 16 gennaio al 2 marzo 2017.

Link Avviso 3/2016 - sito Fondirigenti

Si segnala inoltre che Fondir ha deliberato una ulteriore proroga dei termini per la presentazione dei piani formativi a valere sull’Annualità 2016.

Le richieste di contributo, pertanto, potranno essere presentate, entro due ulteriori scadenze, oltre quella già prevista del 9 gennaio 2017, ossia:

  • 31 gennaio 2017
  • 28 febbraio 2017

Se siete interessati a cogliere tali opportunità e per ulteriori informazioni e approfondimenti contattare:

Roberta Battaglia - 347 86 06 304

E’ STATA UNA NOTIZIA INTERESSANTE?

PER RICEVERE AGGIORNAMENTI PUNTUALI VIA MAIL TRAMITE IL SERVIZIO DI NEWSLETTER DI NEMEASERVIZI, POTETE SCRIVERE A SERENA AMISANO.

La SEAT Ateca incoronata in Europa

Riconoscimento internazionale per il Marchio spagnolo

SEAT_2.jpg

/ AUTOBEST, che annovera nella giuria i rappresentanti di 31 Paesi europei, nomina la Ateca “Best Buy Car of Europe in 2017

/ Il premio proclama il primo SUV della SEAT l’opzione più innovativa e completa per i Clienti europei

/ L’eccellente accoglienza riservata alla SEAT Ateca dimostra che la sfida di diventare un punto di riferimento in uno dei segmenti più esigenti del mercato è stata vinta

La Ateca ha portato alla SEAT il prestigioso riconoscimento internazionale di “Best Buy Car of Europe in 2017”, assegnato da AUTOBEST e tra i più prestigiosi del Vecchio Continente.

Questo premio è da interpretare come un’ulteriore conferma della crescita della SEAT, nonché dell’enorme impegno riposto all’insegna del consolidamento nei più importanti Mercati, con un’offensiva di prodotto senza eguali nella storia del Marchio. Quattro, infatti, i nuovi modelli presentati in questi 18 mesi: la Ateca, sul mercato dalla scorsa estate; la nuova Leon, già ordinabile e in arrivo nelle concessionarie a inizio del 2017; la quinta generazione della Ibiza e, infine, il nuovo crossover SEAT Arona, in arrivo alla fine dell’anno prossimo.

La Ateca segna un punto di svolta per la SEAT. Siamo entrati in un nuovo segmento con un prodotto in grado di offrire un’esperienza di mobilità eccezionale per i nostri Clienti e che incarna appieno il nostro DNA. La Ateca sta contribuendo in maniera importante a portare il nostro brand al livello successivo. E questo premio è una riprova del fatto che siamo sulla strada giusta”, afferma Luca de Meo, Presidente SEAT.

La giuria di AUTOBEST, giunto quest’anno alla sua sedicesima edizione, ha messo in luce gli elementi che rendono la SEAT Ateca la migliore offerta possibile per i Clienti: design, comfort, facilità di guida, rapporto qualità prezzo e rete di vendita e post vendita del Marchio di Barcellona.

La fase finale di questa prestigiosa premiazione europea è avvenuta proprio in Italia alla fine dello scorso mese di novembre. Dopo una fase di test comparativi, la giuria - composta da giornalisti di settore, in rappresentanza di 31 Paesi - ha eletto la Ateca tra altre 5 finaliste.

La Ateca è un connubio perfetto di design, comfort e tecnologia. È un’auto perfetta per affrontare la “giungla urbana”, ma le sue prestazioni sia su strada, sia fuoristrada garantiscono un’esperienza di guida spettacolare in ogni tipo di viaggio. Crediamo perciò fermamente che la Ateca sia chiamata a diventare un riferimento nel suo segmento”, sottolinea Matthias Rabe, Vice Presidente per Ricerca e Sviluppo della SEAT.

La Ateca, leader (anche) nella mobilità urbana

Il SUV della SEAT sta superando ogni aspettativa ed è un modello particolarmente importante per il Marchio, non solo perché ha aperto le porte di uno dei segmenti più dinamici del Mercato, ma perché è chiamato dalla SEAT a fare da apripista per fronteggiare sfide importanti come il futuro della mobilità urbana, che richiede nuove soluzioni e nuove tecnologie.

Un’ampia gamma per soddisfare ogni esigenza

La versatilità della gamma Ateca è tra i fattori che hanno ottenuto migliore classificazione nel panel di premi di AUTOBEST. Motorizzazioni turbo benzina e turbo Diesel da 115CV a 190CV, possibilità di abbinamento con trazione anteriore o integrale, nonché cambio manuale o DSG, costituiscono infatti un’offerta estremamente completa e in grado di rispondere a ogni necessità. L’ampia gamma di equipaggiamenti presenti a bordo, inoltre, spazia dai proiettori Full LED, a una vasta selezione di sistemi di assistenza alla guida (tra cui spiccano Traffic Jam Assist e il nuovo Emergency Assist) e un pacchetto di sistemi di infotainment all’avanguardia, con touchscreen da 8” e connettività FullLink. La versione top di gamma XCellence, inoltre, offre eleganti finiture degli interni con rivestimenti in Alcantara® e, sul fronte della sicurezza, comprende sistemi al vertice della categoria, tra cui spicca il Front Assist con Sistema di frenata di emergenza per la guida in città, che è in grado di riconoscere i pedoni e avvisa il conducente in caso di pericolo di collisione. Il sistema è altresì in grado di frenare automaticamente in caso di emergenza.

DENTONS: Global Energy Game Changers - Summer 2016

Dentons_Logo_Purple_RGB_300_png.jpg

Dentons è lieto di presentarvi l’ultima edizione del Global Energy Game Changers, una pubblicazione realizzata dai professionisti dello studio legale Dentons per aggiornare i clienti sulle tematiche più attuali del settore energetico.

Tale settore è sottoposto a imponenti trasformazioni a livello mondiale, nuove tecnologie e regolamentazioni stanno mettendo alla prova i vecchi modelli di business.

Questo numero di Global Energy Game Changers approfondisce le principali novità che stanno ridefinendo il mercato in Europa: le riforme a livello continentale, la regolamentazione dei nuovi flussi transfrontalieri, le sfide che si trova ad affrontare il settoredell’oil&gas, la condivisione delle infrastrutture, le controversie che ricadono sotto gli accordi d’investimento e le prospettive generate dalla Brexit.

dentons.png

E’ possibile scaricare la pubblicazione Summer 2016  cliccando qui

GameChangersBooklet_web.jpg

 E' possibile scaricare anche la pubblicazione Spring 2016 cliccando qui

 

PARK HYATT MILANO: Vigilia di Natale e Cenone di Capodanno al VUN

C’è aria di festa al Park Hyatt Milano! Lo Chef Stellato Andrea Aprea ha ideato degli speciali menu che vi faranno vivere la magia delle feste in stile gourmet, ma sempre all'insegna dei sapori unici della cucina italiana. Ecco a voi i menu delle feste by Chef Andrea Aprea!

park_hyatt_2.jpg

park_hyatt_.jpg                    

park_hyatt_1.jpg

Segnaliamo il link al sito di Park Hyatt in cui troverete tutti i menu: https://milan.park.hyatt.com/it/hotel/news-and-events/news-listing/i-menu-delle-feste-by-andrea-aprea-.html

PRAXI: Incremento del 30% nelle richieste di Digital Strategist e di Big Data Manager. E' previsto un ulteriore incremento per il 2017.

Praxi_Logo50.png

Boom di richieste di Digital Strategist e di Manager Big Data Analytics. Nel 2016 l'incremento di richieste ha superato il 30% e si prevede per il 2017 un’ulteriore crescita, come emerge da un'analisi svolta da PRAXI, grazie al suo osservatorio privilegiato.

Le aziende negli ultimi anni hanno dovuto necessariamente rivedere le proprie strategie, in funzione anche del rilevante impatto del digitale sul business. Cresce così l’esigenza di reperire figure come i Digital Strategist, soprattutto in caso di aziende medio-grandi.

“Le competenze informatiche di questo ruolo ovviamente sono indispensabili, ma ancor di più lo è la visione strategica dell’azienda nell’insieme”, osserva Massimo Mazzonzelli, partner di PRAXI. “Per esercitare questa professione è preferibile avere una laurea in Economia e organizzazione d’impresa o in Ingegneria Gestionale, eventualmente integrate con Master in comunicazione multimediale e digital. La digitalizzazione dei processi e la condivisione delle informazioni sono poi indispensabili per la trasformazione del business in e-business”, aggiunge Mazzonzelli.

“Il Digital Strategist deve saper indirizzare le potenzialità offerte dall’innovazione tecnologica per disegnare  l'ecosistema digitale più idoneo a fronteggiare le sfide e cogliere le opportunità offerte da un mercato in continua e rapida evoluzione”, spiega Cesare Maccari, HR Director della società editoriale Wolters Kluwer, durante il Summit internazionale di PRAXI Alliance – Worldwide Executive Search, network mondiale di PRAXI. “Per poter raggiungere gli obiettivi di medio-lungo è essenziale instillare nell’azienda competenze e capacità digitali che favoriscano la transizione della cultura aziendale verso paradigmi sempre più digitali. Il Digital Strategist deve coniugare una buona cultura di base, una conoscenza dei processi aziendali ed un approccio "olistico" al marketing con una vivace curiosità ed una spiccata passione per l’innovazione tecnologica”, aggiunge Maccari.

Dall'analisi di PRAXI emerge anche un forte incremento di richieste di Big Data Manager con il compito di analizzare la mole di dati aziendali disponibili, integrandoli con quelli presenti sul web.

“Per aspirare ad un ruolo nel mondo delle Big Data Analytics” osserva al Summit PRAXI, Loretta Chiusoli, HR Director di Crif, società attiva nei servizi di informazioni commerciali, “è necessaria una laurea in Statistica, Informatica, Economia, o Ingegneria Gestionale, una precedente esperienza tecnica acquisita preferibilmente nella consulenza e almeno 5 anni di lavoro nell’e-commerce o nella gestione dei dati aziendali. Si tratta di una figura trasversale che deve avere sia competenze tecniche, sia economiche e gestionali. In Italia, gli investimenti nei cosiddetti big data analytics sono cresciuti notevolmente nel 2016: pertanto sono attesi forti cambiamenti anche nel mercato del lavoro”, conclude Chiusoli.

Contatti:

Daniela Patruno

T 011 - 6560

press@praxi.praxi

IH International House: Corsi di italiano per stranieri con IH Milano

ih_milano.jpg 

 

International House Milano propone un’ampia gamma di corsi di italiano, per venire incontro alle diverse esigenze legate al lavoro, alla vita di tutti i giorni o a obiettivi specifici.

La formazione linguistica può essere organizzata presso l’azienda cliente, cosi da poter personalizzare al massimo il programma di studio.; le lezioni possono essere individuali o con 2 o più partecipanti (mini-gruppi).

corsi personalizzati in-company  vengono preceduti da un incontro con la Direzione Didattica per definire, oltre al livello, anche gli obiettivi specifici e le esigenze a livello di programmazione, in modo da creare corsi che corrispondano perfettamente alle specifiche esigenze dei partecipanti, dal punto di vista dei contenuti, degli obiettivi e dei giorni e orari di frequenza.

Le informazioni raccolte durante questo incontro preliminare vengono riassunte in un ”profilo linguistico”, che indica il livello di partenza, il numero di lezioni suggerito, gli obiettivi del corso e il livello previsto a fine corso. Alla fine del corso viene rilasciato un attestato/certificato, con l’indicazione del numero di lezioni svolte e il livello raggiunto. I corsi aziendali prevedono anche la redazione di un rapporto di fine corso.

Oltre ai corsi presso l’azienda cliente, International House Milano organizza corsi di gruppo intensivi o estensivi di italiano generale presso la nostra scuola in Torre Velasca (MM 3 Missori). Questi  corsi sono aperti a tutti e organizzati in base al livello dei partecipanti. I corsi della mattina sono ideali per chi ha piu’ tempo da dedicare allo studio dell’italiano, mentre i corsi serali sono indicati per chi lavora durante il giorno.

La nostra scuola offre anche corsi a distanza, via skype, particolarmente indicati ove il principale obiettivo fosse lo sviluppo e/o l’affinamento della produzione scritta.

IH Milano è inoltre specializzata nell’erogazione di corsi in lingua inglese, coaching e altre lingue come per esempio lo spagnolo, il tedesco e il francese, oltre ad  offrire servizi di traduzione ed interpretariato.

Per maggiori informazioni: www.ihmilano.it ;  businessdevelopment@ihmilano.it

Dott.ssa Barbara Rossetti

339 – 72.93.279

Business Development

IH Milan

Email: businessdevelopment@ihmilano.it

Tel: (0039) 02 5279124

Fax: (0039) 02 39840498

www.ihmilano.it

Via Alfonsine 40

20097 San Donato Milanese (MI) - Italy

Icono economia blanco
 

Información
Económica y Política