• Home

Noticias Socios

ALMIRALL: Alessandro Cappella nuovo Country Manager di Almirall Italia 

Almirall.png

Milano, 1 ottobre2017 -  Romano, 51 anni, laurea in Economia all’Università LUISS, Alessandro Cappella è il nuovo Country Manager di Almirall Italia, la consociata dell’azienda spagnola leader nell’area della dermatologia.

Alessandro Cappella, già Direttore della Business Unit, vanta una solida esperienza nel settore farmaceutico: dopo quasi vent’anni in MSD Italia, inizialmente come product manager per poi ricoprire ruoli di crescente responsabilità nel marketing e nelle vendite - in Italia e all’estero - accumulando esperienze in diverse aree terapeutiche (primary care e aree specialistiche), ha poi collaborato con Takeda Italia (immunologia) e Medac Pharma (oncologia).

Foto_A.Cappella.jpg

«Sono davvero orgoglioso - afferma Alessandro Cappella - di assumere questo nuovo incarico in un’azienda europea in rapida crescita come Almirall”

Almirall è un'azienda farmaceutica impegnata nella Ricerca, lo Sviluppo, la Produzione e la Commercializzazione di soluzioni terapeutiche in aree in cui siano presenti esigenze non soddisfatte in ambito medico. I prodotti Almirall sono oggi disponibili in oltre 70 Paesi in 5 continenti, attraverso l'attività di 13 filiali e una rete di partner strategici.

«Sono convinto - conclude Alessandro Cappella - che i prossimi anni saranno davvero entusiasmanti, grazie ai lanci di diversi prodotti innovativi in dermatologia, ma anche in altre aree terapeutiche”.

 

INGETEAM si aggiudica contratto di fornitura di 1.17GWp per l’impianto fotovoltaico più grande del mondo

ingeteam_logo.png

Ingeteam, 12 Settembre 2017 Ingeteam Power Technology si è aggiudicata il contratto di fornitura per l’impianto fotovoltaico più grande al mondo, che sarà costruito da Sterling and Wilson, EPC leader a livello mondiale (EPC: Engineering, Procurement and Construction, la sua sigla in inglese). Il progetto Sweihan PV, che sarà costruito ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti) avrà una potenza installata di 1.177,36 MW. Al momento della sua inaugurazione, sarà il più grande progetto fotovoltaico del mondo costruito in un unico impianto di generazione. 

Power_Station_Sweihan_PV_project.jpg

L’energia prodotta sarà acquisita da ADWEC (Abu Dhabi Water & Electricity Company), compagnia elettrica dell’emirato, ramo d’azienda di ADWEA (Abu Dhabi Water & Electricity Authority), per la successiva trasmissione, distribuzione e fornitura.

Il consorzio di aziende incaricate dello sviluppo e manutenzione del progetto Sweihan PV, ha scelto per le attività di ingegneria e costruzione l’azienda Sterling and Wilson, che a sua volta ha deciso di utilizzare la tecnologia di Ingeteam per questo progetto.

Pertanto, dal 2018, Ingeteam inizierà la fornitura dei suoi nuovi inverter centrali della famiglia INGECON® SUN PowerMax Serie B, che raggiungono una potenza di 2.330 kW di potenza nella sua versione a 1.000 Vdc. Queste unità sono conosciute come inverter Dual in quanto combinano due blocchi di potenza con un unico busbar AC, facilitando la connessione diretta al trasformatore di media tensione. La soluzione in formato power station integra due inverter Dual combinati agli altri elementi necessari per la conversione da bassa a media tensione. Questi sono: trasformatore BT/MT assieme ad uno shelter contenente le celle di media tensione, il trasformatore dei servizi ausiliari, il quadro di bassa tensione, UPS e un sistema di raffreddamento ad aria condizionata.

La soluzione sviluppata da Ingeteam, conosciuta come Inverter Station, raggiunge i 4,66 MW, in quanto integra due inverter fotovoltaici da 2,33 MW. Questi nuovi inverter Dual sono adatti ad installazioni Outdoor e sono stati specificatamente progettati per affrontare condizioni climatiche estreme, come appunto quelle presenti nella località di Sweihan.

Inoltre, Ingeteam ha acquistato una camera di test per l'esecuzione di prove di resistenza a sabbia e polvere, in conformità allo standard internazionale IEC 60068-2-68. La camera permette di realizzare ulteriori test, come la risposta dell’inverter a tempeste di sabbia, che sono estremamente comuni in luoghi di questo tipo. In questa camera è stato verificato il corretto funzionamento degli inverter, così come l’efficacia del suo sistema “sand trap” che impedisce l’ingresso delle particelle nell’inverter, nello stesso momento raccoglie i granelli di sabbia e facilita l’uscita posteriore degli stessi. Grazie a questo, i suoi inverter fotovoltaici sono stati certificati da un ente esterno in quanto in grado di sopportare tormente di sabbia, come descritto nello standard internazionale IEC 60068-2-68.

La Direzione di Ingeteam Power Technology ha espresso la propria soddisfazione per il conseguimento del contratto, sottolineando che “la firma di questo contratto è frutto del grande lavoro sviluppato fin dal primo momento e attribuisce un nuovo successo per l’azienda nel mercato del Medio Oriente”. Inoltre, la Direzione ha rimarcato il fatto che “questo contratto è nuovamente una conferma della capacità di Ingeteam a sviluppare impianti in larga scala di grande entità”.

La messa in servizio dell’installazione, che sarà altresì a carico di Ingeteam, avrà luogo a fine 2018. Una volta messo in funzione, questo impianto eviterà l’emissione di 7 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

Scopo della fornitura
Per questo progetto Ingeteam fornirà:
- 201 power station da 4,66 MW. Ognuna di essa equipaggiata con tutto il necessario per la conversione di potenza in media tensione: due inverter fotovoltaici Dual, trasformatore BT/MT, celle di media tensione, trasformatore dei servizi ausiliari, UPS e quadro di bassa tensione.
- 402 inverter fotovoltaici Dual da 1.000 Vdc, ognuno con potenza nominale da 2.330 kW, appartenenti alla Serie B della famiglia INGECON® SUN PowerMax.
- Messa in servizio dell’impianto.
- Accordo a livello di servizio che garantisce una disponibilità di funzionamento del 99% delle apparecchiature fornite da Ingeteam per i primi due anni di funzionamento dell’impianto.

MELIÁ HOTELS INTERNATIONAL cresce in Italia e annuncia i nuovi Gran Meliá Ca' Di Dio a Venezia e Innside by Meliá a Roma

Meliá_Hotels_International.jpg

 

Meliá Hotels International annuncia la nascita di un nuovo hotel a Venezia “in una destinazione da sempre molto ambita dal gruppo. Abbiamo atteso di trovare la location perfetta per realizzare il sogno di creare un hotel in una delle destinazioni più amate al mondo” - afferma il Vice Presidente Esecutivo e CEO Gabriel Escarrer.

melia.jpg

Meliá Hotels International aprirà a Venezia con il marchio Gran Meliá: il Gran Meliá Ca’ di Dio verrà inaugurato alla fine del 2018, dopo un accurato restauro della location per garantire il rispetto degli standard del marchio stesso, che rappresenta la collezione di luxury hotel del gruppo.

La location privilegiata, a pochi passi dal Palazzo del Doge, dal Ponte dei Sospiri e da Piazza San Marco, permetterà agli ospiti di visitare facilmente Venezia. Le 79 camere e suite, sale meeting, un ristorante all-day e un signature, piscina privata e la vista sul Canal Grande saranno i punti di forza dell’hotel.

venezia.jpg

Gran Meliá Ca’ di Dio offrirà, inoltre, le caratteristiche del marchio Gran Meliá, un’ospitalità moderna di alto livello, ricca di passione, lifestyle e cultura spagnola, che hanno già reso le altre proprietà della collezione, come il Gran Meliá Rome e il Gran Meliá Palacio de los Duques a Madrid, icone internazionali all’interno dell'offerta alberghiera del ventunesimo secolo.

L’hotel, di proprietà del Gruppo Salute Hospitality, sarà gestito con un contratto di management da Meliá Hotels International, che si è avvalso della collaborazione con la società Rinascimento e Valori per la consulenza in loco.

E l’espansione del gruppo non si arresta. Dopo Venezia, Meliá Hotels International ha già in previsione l’apertura di un secondo nuovo hotel in Italia, della stessa proprietà, che entrerà a far parte della collezione INNSIDE by Meliá, l’INNSIDE Porta Maggiore.

Situato nell'omonimo piazzale dell'antico quartiere di Esquilino, l’hotel aprirà nel 2019 offrendo 171 camere,  piscina privata, centro benessere, area fitness, due ristoranti e, immancabili, sale meeting ed eventi. Il marchio INNSIDE by Meliá si rivolge,  infatti, a una clientela bleisure che cerca, in destinazioni urbane, una nuova ospitalità sempre più lifestyle e meno formale. All’interno degli hotel INNSIDE by Meliá, infatti, gli ospiti avranno a disposizione una ricca offerta di aree creative per i meeting, wi-fi senza limiti, soft drink per il dopo lavoro e aree benessere.

Fondato nel 1956 in Spagna, a Palma di Maiorca, Meliá Hotels International è uno dei maggiori gruppi alberghieri del mondo e leader assoluto nel mercato spagnolo, con oltre 370 hotel (tra il portfolio attuale e le nuove aperture) in più di 40 paesi e 4 continenti. E’ suddiviso nei brand Gran Meliá Hotels & Resorts, Paradisus by Meliá, ME by Meliá, Meliá Hotels & Resorts, INNSIDE by Meliá, Sol by Meliá e Tryp by Wyndham.

THYSSENKRUPP ELEVATOR migliora la shopping experience della nuova Rinascente di Roma con impianti che trasporteranno fino a 90.000 persone ogni ora

Thyssenkrupp_AG_Logo_2015.svg.png

 

thyssenkrupp Elevator ha installato 36 impianti all’interno del nuovo flag ship store di via del Tritone a Roma. Un lavoro davvero importante per il secondo store RINASCENTE più grande in Italia dopo quello di Milano.

thyssen.jpg

L’azienda si occuperà anche della manutenzione di tutti gli impianti di ultima generazione per un totale di: 16 scale mobili, 10 ascensori, 5 servo scala, 3 monta vivande, una piattaforma disabili e una piattaforma auto.

Oltre 128 tonnellate il peso delle 16 scale mobili, progettate per trasportare 4.800 persone ogni ora, per un totale di 76.800 clienti in contemporanea distribuiti sugli 8 piani dell’edificio, 35 tonnellate per i 10 ascensori che mobiliteranno fino a 120 persone a tratta. Complessivamente tutti i sistemi possono trasportare fino a 90.000 persone ogni ora: sono questi i numeri che riassumono l’impatto e le performance di thyssenkrupp Elevator negli oltre 14.000 metri quadrati dello store.

THYSSEN_2.jpg

“E’ stato un grande progetto che ci ha coinvolto per circa 1 anno e ci ha visti impegnati anche nelle ore notturne, per integrare al meglio i nostri impianti in uno store dove sarà possibile ammirare i resti romani dell’Acquedotto Vergine, inaugurato da Augusto nel 19 a.C.” – afferma Luigi Maggioni, amministratore delegato di thyssenkrupp Elevator Italia – “E’ il secondo store che realizziamo con Rinascente. Il nostro obiettivo è rendere ogni esperienza di acquisto sicura e confortevole per tutti i clienti che ogni giorno affolleranno lo splendido negozio di via Piazza del Tritone” ha dichiarato Davide Renna, Key Account Manager di thyssenkrupp Elevator italia.

SEAT: Luca de Meo riceve il riconoscimento “Alunno dell’Anno” dall’Università Bocconi

Seat-logo-2012.png

 

Verona, 23/10/2017 – Il Presidente SEAT Luca de Meo ha ricevuto il premio Alunno dell’Anno 2017 dall’Università Bocconi, durante una cerimonia tenutasi all’interno dell’Università alla presenza di oltre 400 invitati. Tra le personalità che hanno preso parte alla serata, spiccano Gianmario Verona e Bruno Pavesi, rispettivamente Rettore e CEO dell’Università, così come Riccardo Monti, Presidente dell’Associazione Alumni della Bocconi, che ha presieduto la cerimonia.

Studiare qui ha rappresentato per me un’incredibile opportunità”, ha commentato Luca de Meo nel corso della cerimonia. “La Bocconi mi ha permesso di capire quanto in alto sia realmente il limite. E ricevere questo premio è per me un importantissimo motivo di orgoglio”.

Da parte sua, Riccardo Monti ha definito de Meo “un Bocconiano appassionato, dinamico ed eclettico, sperimentatore e rivoluzionario, visionario e nel contempo concreto. Luca incarna i valori di internazionalità, etica, creatività, responsabilità e apertura al pluralismo della nostra Università”. “La sua capacità di scoprire ed esplorare nuove strade, di inserirsi in realtà diverse con la giusta curiosità e la sua lungimiranza nel costruire la propria squadra descrivono bene il suo stile manageriale”, ha continuato Monti.

A partire dal 1988, l’Università Commerciale Luigi Bocconi consegna annualmente questo riconoscimento agli ex alunni che abbiano eccelso nei propri percorsi professionali, esemplificando i valori cardine dell’istituzione universitaria, quali professionalità, iniziativa, integrità, responsabilità e apertura al pluralismo. Nel caso di de Meo, l’Università ha considerato inoltre la sua capacità di creare valore, di esplorare e investire in nuovi metodi di gestione, la sua creatività, nonché l’approccio globale e internazionale della sua carriera.

CatturaLucadeMeo.JPG

Nuovo riconoscimento di una gestione manageriale esemplare

Questa onorificenza si aggiunge ai premi ricevuti dal Presidente SEAT negli ultimi mesi. A settembre, nel contesto del Salone di Francoforte, de Meo è stato insignito con il riconoscimento Eurostars della testata Automotive News Europe come miglior CEO dell’Anno nel campo Automotive. La pubblicazione AutoRevista, invece, a ottobre ha assegnato al massimo dirigente della Casa automobilistica il premio di “Dirigente dell’Anno”, giunto quest’anno alla 27^ edizione.

Questi riconoscimenti sopraggiungono in un momento estremamente positivo per SEAT. Nel 2016, l’Azienda è tornata alla redditività, registrando un profitto operativo di 143 milioni di Euro, il più alto nella sua storia. Nei primi nove mesi di quest’anno, inoltre, la SEAT ha registrato un aumento delle vendite pari al 13,4%, attestandosi come uno dei Marchi a più rapida crescita in Europa.

Durante la dirigenza di de Meo, la SEAT sta sperimentando la più importante offensiva di prodotto mai intrapresa nella sua storia, che si è concretizzata, in questo 2017, con il rinnovamento della Leon, il modello più venduto del Marchio, l’arrivo della quinta generazione della Ibiza, in concessionaria da giugno e, durante quest’ultimo trimestre dell’anno, con il nuovo crossover Arona, già in vendita e in concessionaria dal prossimo mese di novembre. A questi modelli si aggiunge la Ateca FR, presentata sempre nel 2017.

SAIM e Kubota al Key Energy di Rimini: alte prestazioni nel rispetto dell'ambiente

saim.png

SAIM S.p.A. con la sua B.U. Industrial sarà presente dal 7 al 10 novembre 2017 al Key Energy di Rimini, il Salone dell´Energia e della Mobilità Sostenibile, in contemporanea con Ecomondo la grande piattaforma della Green Economy e dell´economia circolare.

Key Energy, sotto l’ampio tema del climate change, presenta soluzioni industriali e applicazioni urbane di efficienza energetica, energie rinnovabili, mobilità e città sostenibile.

SAIM da più di 26 anni importa, distribuisce e assiste in esclusiva sul mercato italiano, con una riconosciuta leadership tecnologica, il marchio dei motori KUBOTA per le applicazioni industriali, agricole, del movimento terra e della generazione di energia.

140x80_key_1.jpg Stand_KUBOTA_Saim.jpg

Presso lo stand SAIM (Padiglione D 5 - Stand n. 154) saranno esposti il grande classico di Kubota, il V3800, e la sua evoluzione multi-fuel WG3800.

I motori industriali Kubota V3800, coniugano alte performance e la migliore tecnologia, nel rispetto degli standard internazionali  sulle emissioni. 

Sulla base del modello V3800 Diesel, conosciuto in tutto il mondo come uno dei motori più affidabili in campo industriale, si struttura il  nuovo motore Kubota WG3800 progettato per rispettare le più severe normative in materia di emissioni. 

Sono motori ad alto rendimento, compatti e silenziosi, in grado di soddisfare le esigenze di ogni cliente grazie a quattro diverse versioni: benzina, GPL, gas e bi-fuel (benzina e GPL).

La partecipazione del binomio SAIM e Kubota al Key Energy, sarà quindi interamente all’insegna delle alte prestazioni nel campo dei motori per applicazioni industriali, associate all’attenzione per l’abbattimento delle emissioni inquinanti.

Vi aspettiamo numerosi!

www.saim-group.com

BLISS partecipa alla 55° IAM CONFERENCE - Networking in Long Beach... What else?

bliss-corp-slogan_nuevo.png

 

Networking è un termine prevalentemente Americano che non ha un significato ben preciso nella lingua Italiana. Se proprio vogliamo essere letterali possiamo definirlo come “collegamento di rete” che, anche se rende l’idea, può far cadere in confusione facendo scattare dei collegamenti con il mondo telematico (non è proprio il nostro campo J ).

Incuriosito di trovare un corrispettivo della parola nella lingua italiana comincio a scandagliare il web. Ovunque cerco non riesco a trovare una parola che restituisca letteralmente il concetto.

Mi arrendo a prendere come riferimento una frase (in inglese), la quale però, secondo me, rimanda al significato di questa bella quanto inafferrabile definizione.

Networking is a socioeconomic business activity by which businesspeople and entrepreneurs meet to form business relationships and to recognize, create, or act upon business opportunities, share information and seek potential partners for ventures. (Fonte. Wikipedia).

Le dimensioni che subito saltano all’occhio di questa definizione sono:

  1. Attività socio economica;
  2. Riconoscere e creare opportunità di business;
  3. Condividere informazioni.

Si, penso che questa definizione possa andar bene.

Molto spesso infatti, si pensa al networking come ad un’attività di eccessivo stampo Business, in quest’ottica secondo me ci si identifica solamente nella seconda delle dimensioni evidenziate sopra ma si perdono le altre due, altrettanto importanti per far si che possa trattarsi di una relazione profittevole tra persone.

Fare networking connette PERSONE

Ecco la cosa più importante di tutte. Se non si ha chiara questa dimensione (la prima), tutto il resto non ha senso. Solamente tramite il dialogo vero, sincero, pronto ad ascoltare l’altro e capire cosa possiamo fare per lui, si crea la possibilità di stringere un legame duraturo e profittevole per entrambi.

Condividere informazioni – si ma quali?

Qui si fa riferimento alla natura dello scambio comunicativo. Qual è il tuo obiettivo? Rinsaldare vecchie conoscenze? Stringere nuovi rapporti? Incontrare nuove persone? Solamente avendo chiari questi punti sarà possibile portare avanti un’attività produttiva, funzionale e che crei VALORE per te e per la persona con cui stai parlando.

Persone e informazioni, la chiave delle opportunità

Solo se le altre due dimensioni sono presenti l’attività di networking sarà profittevole in ambito Business per le persone coinvolte.

In questo senso, la IAM ha creato un’ambiente veramente unico nel quale far operare i professionisti e rispettare le tre dimensioni indicate sopra.

Bliss Moving & Logistics è stata rappresentata dal President & CEO Francesco Argirò e dal Director of Operations Alessandro Mannozzi.

1.jpeg

A partire dalla location, spiagge e porti sul lungomare, negozi e ristoranti sempre pieni: Long Beach è stato (a detta dei nostri rappresentanti lì) l’hub ideale per svolgere i propri incontri di business e conoscere professionisti del settore.

L'evento come sempre è stato organizzato nel migliore dei modi, la cena di Gala soprattutto, si è rivelata un'ottima occasione per stare insieme ai vari partner di tutto il mondo in un contesto caratterizzato da buon cibo, musica live e atmosfera fantastica.

Bliss ha svolto tantissimi meeting durante tutto l'evento, molto fruttuosi a livello di business, con feedback positivi sul nostro lavoro e con la nascita di nuove opportunità per il futuro.

Ci riteniamo veramente soddisfatti di come si è svolto l’evento e ci teniamo a ringraziare la IAM per l’organizzazione dello stesso.

3.jpeg

In un mondo sempre più digitalizzato, le relazioni face to face sono la chiave per creare nuove opportunità!

MANAGEMENT SOLUTIONS: White Papers sobre Business Model Analysis (BMA) y Gestión del fraude en la industria energética

Management-Solutions.jpg

Management Solutions ha publicado recientemente dos estudios especializados sobre novedades en la industria financiera y energética, en los que se  ofrecen ideas prácticas basadas en la experiencia y conocimiento adquiridos por la Firma en ambos sectores. Concretamente MS ha publicado un White Paper sobre Business Model Analysis, que pretende dar una visión detallada y práctica de las claves de dicho análisis en el sector financiero, y otro sobre la gestión del fraude en la industria energética, explicando las técnicas de modelización disponibles para mitigar el fraude en la citada industria.

Para acceder a ambos estudios, visita el apartado de Publicaciones de la web de MS: www.managementsolutions.com

DISCOVERY ITALIA: la nostra stagione senza limiti

Discovery-Italia_blue.png

Milano, 7 settembre 2017  –  Si apre la nuova stagione di Discovery Italia e la parola d’ordine è senza limiti. La programmazione del 2017-2018 da un lato rinnova la relazione con il pubblico con format di successo e linguaggi consolidati, dall’altro non smette di sperimentare per immaginare programmi che ancora non esistono e lanciare nuovi talenti, ispirati da ciò che continuamente cambia nella società di oggi.

Con il 7,2% di share sul totale giorno, in crescita del +6% verso l’anno precedente e del +15% in prime time Discovery si conferma il 3° editore televisivo nazionale, raggiungendo il 9,5% di share sul target commerciale 25-54 anni, in crescita del +8% rispetto al 2016 con oltre 11mila ore di première. Numeri trainati da tutto il portfolio, con performance particolarmente brillanti di NOVE, canale con la maggior crescita anno su anno grazie al +40% di share sul totale giorno e +84% in prime time, e Real Time, che non smette mai di stupire grazie a una crescita del +5% di share sul totale giorno e del +10% in prime time.

Inoltre, il servizio Ott gratuito Dplay, che da quest’anno offre la possibilità di accedere a contenuti esclusivi nell’area riservata MyDplay, ogni mese registra 2­ milioni di utenti unici, cui si aggiungono i 5 milioni di fan e follower sui social. In ambito digitale, Discovery Italia continua la sua espansione attraverso la nuova property digitale realtime.it: la nuova proposta editoriale di Real Time che combina tv, mobile e social, coinvolgendo nuovi talent e volti storici del canale.

Il Nove è la promessa mantenuta.

Dopo il successo della scorsa stagione - che ha ottenuto una media del 4,5% di share con 1.200.000 telespettatori - il 22 settembre torna l’appuntamento live con Fratelli di Crozza. Allo straordinario sistema di parodie (Maligno Belpietro, Michele Emiliano, Maurizio Mannoioni, Mauro Corona, Federico Rampini e Giovanna Botteri) si è recentemente aggiunto il Ministro dell’Interno Marco Minniti ed è solo l’inizio...

CatturaCROZZA.JPG

Antonino Cannavacciuolo ritorna con Cucine da Incubo, ‘O mare mio e con la novità Ci pensa Antonino che racconta particolari inediti della sua attività di chef ma anche della sua vita privata quasi come fosse una sit-com.

Kings of Crime è la prima serie factual di Roberto Saviano prodotta da Discovery Italia: un dietro le quinte della vita di alcuni grandi capi della malavita (Antonio Pelle, Paolo Di Lauro, El Chapo Guzman e un faccia a faccia con il boss, ora collaboratore di giustizia, Maurizio Prestieri). Ogni puntata di Kings of Crime entrerà nelle vite sanguinarie e nelle ambizioni dei boss che hanno segnato la storia delle maggiori organizzazioni criminali - ‘ndrangheta calabrese, Camorra napoletana, Narcos messicani - raccontate nei loro meccanismi più nascosti, attraverso video inediti e intercettazioni riportate alla luce da Saviano.  Nel solco del racconto del reale targato Nove, si inseriscono le interviste inedite di Peter Gomez (titolo del format, La Confessione - 4 interviste da 30’ condotte dal direttore de ilfattoquotidiano.it ad alcuni protagonisti della cronaca, dello sport e del costume del nostro Paese: Emilio FedeLele MoraAlex Schwazer e Vittoria Schisano) e la serie originale Tutta la verità  (i casi di cronaca nera - dalla vicenda  Sara Scazzi a Rosa e Olindo - raccontati come fossero dei film). Sempre in prime time, sono previsti i grandi eventi con Siani-De SicaCarlo Cracco e la coppia Morandi-Rovazzi.

CatturaSAVIANO.JPG

 

CatturaGIUSTI.JPG

A disegnare il palinsesto di Nove ci sono poi anche le certezze come Max Giusti, che ha dato identità all’access prime time con Boom! e sarà in onda a dicembre con una puntata vip in prime time, e la seconda stagione di Top Chef Italia, con l’esclusiva giuria stellata composta da Annie FéoldeMauro Colagreco e Giuliano Baldessari.

Su Real Time continuano i grandi successi e prosegue la sperimentazione di nuovi volti e format originali. E’ il caso di Serena Rossi al timone della novità assoluta Da qui a un anno – This Time Next Year (una produzione durata un anno intero. Persone comuni con un grande sogno vengono seguite per tutto l’anno dalle telecamere mentre lottano per il raggiungimento di un obiettivo). Sul canale è previsto anche l’arrivo di Katia Follesa alla guida di Junior Bake Off, lo spin-off dedicato ai piccoli pasticceri, in onda senza soluzione di continuità subito dopo Bake Off Italia, il cooking show campione di ascolti con Benedetta Parodi, Ernst Knam, Clelia d’Onofrio e la new entry Damiano Carrara che ha esordito con il record di 1.700.000 telespettatori e l’8,5% di share (4° programma nelle tendenze mondiali di twitter). Ritorna Amici, programma leader nel day time dei canali nativi digitali, con protagonisti Stefano De Martino e Marcello Sacchetta. Tra i nuovi format, arrivano Love Dilemma (il primo scripted reality per teenagers alle prese con i problemi di cuore, tra gelosie, baci e dilemmi legati all’età) e Obesity Center Caserta (dopo aver raccontato per anni con un grande successo di pubblico il fenomeno dell’obesità negli Stati Uniti attraverso il programma Vite al limite, Real Time guarda all’Italia per capire come l’obesità abbia un impatto forte sulle vite delle persone).

CatturaBAKEOFF.JPG

Su Dmax arrivano Linus e Nicola Savino con Deejay Chiama ItaliaChef Rubio presenta la nuova stagione di E’ uno sporco lavoro. Confermati i Crédit Agricole Cariparma Test Match. A novembre è previsto uno speciale sulla tragedia della Chapecoense, il club brasiliano annientato da un incidente aereo sulle colline di Medellin mentre andava a disputare la storica finale della Copa Sudamericana. Il canale non si ferma mai, è sempre in azione, anzi in super azione non solo col factual ma anche col cinema. Arriva il carico di pura adrenalina con titoli come Max PayneThe PunisherThe MarineThe Condemned.

Focus è il canale che ospita i documentari più premiati al mondo: è il caso del film The Farthest: il viaggio più lungo (presentato al Tribeca quest’anno e acclamato da critica e pubblico).

Giallo, con una prima tv a settimana è il canale di riferimento nel mondo Discovery per chi ama le serie tv. Dopo il successo di Dieci piccoli indiani presenta Testimone d’accusa (tratto da un racconto di Agatha Christie), legal thriller targato BBC con Toby Jones e Kim Cattrall.

Discovery Channel, che si conferma primo canale dell’area 400 di Sky, propone a dicembre Escobar’s Millions, la serie che grazie a nuove tecniche investigative, vuole risalire ai profitti illeciti del re della droga non ancora rintracciati.

Lo sport è un altro punto di forza nell’offerta del portfolio grazie a un 2017 che ha visto crescere gli ascolti del network Eurosport del +39%: in attesa dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018, il prossimo febbraio, Eurosport scende in campo con una grande novità diventando la Casa del Basket in Italia. Un’offerta sempre più ricca che può contare su tutti gli sport invernali, il tennis, il ciclismo, il rugby, i motori e tutte le altre discipline. Una proposta che può contare sempre di più sui vantaggi di Eurosport Player, il servizio Ott che consente di godere di ogni istante dei grandi eventi sportivi e di contenuti esclusivi, per un’esperienza di visione davvero unica.  

ETASS: partner del Workshop "ICT e Industria 4.0"

Etass.jpg

 

Si è - per fortuna - parlato e scritto tanto sull’Industria 4.0, specie nell’ultimo periodo, non solo nel mondo delle imprese ma anche nel Parlamento Italiano, dove è stato approvato il Piano Nazionale per l’Industria 4.0.

Ma tante restano ad oggi le domande che si pongono gli imprenditori, soprattutto ora che si comincia a fare sul serio. A cominciare proprio dagli aspetti burocratici: chi può accedere al Super Ammortamento? Quali azioni bisogna intraprendere?

E ancora: una volta abbracciata la Quarta rivoluzione industriale, cosa cambierà nei processi produttivi industriali? Come si svilupperà la robotica, quali settori coinvolgerà, quali impatti avrà?

Si parla tanto di Big Data: cosa sono, a cosa servono, come si utilizzano? E, tema da non sottovalutare, come si proteggono dal Cybercrime?

Nello scenario del lavoro che sta cambiando, quale impatto avrà il digital sul mondo HR
Come si svilupperà nel concreto lo Smart Working? Quale opportunità e rischi presenta?

Chi sono, come si attirano, si selezionano e si trattengono nel tempo i Talenti Digitali, fondamentali per attivare e ottimizzare processi di innovazione in azienda? Quale opportunità offre il Social Media Recruiting alle aziende?

ICT E INDUSTRIA 4.0: RISPONDONO GLI ESPERTI

Per rispondere a queste e altre domande degli imprenditori sul tema Industria 4.0 nelle giornate di lunedì 23 e martedì 24 ottobre a Bergamo si terrà il Workshop “ICT e Industria 4.0”, un incontro con esperti di diverse aree interessate dal fenomeno in atto, sia dal mondo delle imprese e delle start-up che dalle istituzioni. Per ETAss interverrà la dott.ssa Laura Colombo con la partecipazione di testimonial provenienti da LinkedIn Iperal.

L’evento - di cui noi di ETAss siamo partner tecnici insieme a Forgem - ideato e realizzato da N&M Management e APPxAPP in collaborazione con il Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Bergamo, è stato pensato come un’occasione per offrire una visione sulla Quarta rivoluzione industriale e su quelli che saranno i suoi sviluppi, sul piano sia sociale che aziendale.

In una location d’eccezione come il Kilometro Rosso - uno dei più importanti parchi scientifici tecnologici italiani al cui interno operano oltre 40 aziende partner ed oltre 1.500 addetti impegnati in centri di ricerca, laboratori, attività di produzione hi-tech e servizi all’innovazione - si terrà una due giorni di approfondimenti, spiegazioni, dialogo e confronto su temi che chi fa impresa non può più ignorare.

Cercheremo di fare luce in modo da offrire agli imprenditori presenti un valore aggiunto reale, che possa fare da catalizzatore per il buon sviluppo della Quarta rivoluzione industriale a prescindere dal settore in cui si opera.

L’opportunità di prendere parte al Workshop - free of charge - viene offerta a tutti gli imprenditori che vogliano trovare risposte, ispirazione, idee e contatti per fare il necessario passo verso la trasformazione digitale. Per farlo basterà iscriversi compilando questo modulo.

 

ETAss_Great_loghi.png

INBENTA crea la sua Chatbot intelligente per Facebook e Skype

Inbenta_logotipo.jpg

 

INBENTA, azienda spagnola leader nel settore dell’intelligenza artificiale e nel trattamento del linguaggio e della ricerca semantica, annuncia il lancio del suo Chatbot per Facebook e Skype, strumento di ultima generazione che supporta le aziende nel loro servizio di customer care. L’implementazione di questo sistema permette offrire un supporto al cliente in tempo reale  dalle piattaforme Facebook e Skype.

Mediante questo Chatbot, l’utente risolve i suoi dubbi comodamente attraverso il suo profilo Facebook, utilizando il servizio di messaggistica Facebook Messenger, e anche mediante Skype. Il Chatbot è stato sviluppato mediante l’innovativa tecnologia INBENTA, che si basa sull’implemento dell’intelligenza artificiale, creando delle risposte precise alle domande poste dal cliente. Questo è possibile grazie alla capacità d’analisi semantico del bot, che riesce a capire il significato delle parole dentro il contesto, creando un discorso reale ed efficace, senza l’utilizzo di parole chiave, a volte troppo restrittive.

Si trata comunque di un sistema ibrido, che permette dunque all’utente di stabilire il grado di soddisfazione della risposta. Così, nel caso non sia soddisfatto, sarà il proprio sistema a collegare l’utente con un’operatore, in maniera immediata, il quale disporrà di tutta l’informazione richiesta dal cliente. Questo Chatbot supporta all’incirca del 60% della popolazione mondiale, fornendo soluzioni e risposte in più di venti lingue diverse, tra le quali: italiano, spagnolo, inglese, cinese, francese, tedesco, giapponese, coreano, portoghese, turco, rumeno, russo e anche danese, olandese, finlandese, noruego e svedese.  

Tutto sommato, il Chatbot di Inbenta permette alle aziende di offrire un’esperienza di assitenza al cliente molto più completa e di prima qualità a tutti i livelli. Attraverso questo nuovo sistema di concepire i modelli di customer care, l’azienda leader in tecnologia dimostra ancora una volta perché è diventata una delle aziende di prima fila del settore, così come il suo  rinnovato compromesso nell’investigazione I+D nell’intelligenza artificiale, per continuare a fornire soluzioni aziendali in materia di customer care, alle società di tutto il mondo. 

Fundación MAPFRE promuove l’eterna bellezza dell’arte italiana

Mapfre_logo.svg.png

 

 

Fundación MAPFREè universalmente riconosciuta come punto di riferimento globale per lo sviluppo sociale. Con oltre 40 anni di esperienza, la fondazione spagnola si adopera per contribuire al miglioramento della qualità della vita delle persone e al progresso della società attraverso programmi e attività di respiro internazionale. Fondamentale in tal senso il ruolo che dedica alla cultura e all’arte, come volano per un impegno responsabile verso la società.

Ecco perché, per il secondo anno consecutivo, Fundación MAPFRE e il MART di Rovereto sono nuovamente insieme per collaborare alla promozione dell’arte italiana. L’occasione è la straordinaria mostra che sta conquistando tutti: Un’eterna bellezza. Il canone classico nell’arte italiana del primo Novecento, visitabile fino al 5 novembre 2017 presso il MART di Treviso.

A conferma della propria vocazione filantropica, Fundación MAPFRE da anni collabora alla realizzazione di progetti culturali volti a diffondere la conoscenza dell’arte non solo spagnola, ma anche francese e italiana.

La mostra Un’eterna bellezza. Il canone classico nell’arte italiana del primo Novecento, vuole essere un omaggio alla nostra storia artistica, un progetto internazionale, che conferma il sodalizio italo – spagnolo e offre ai visitatori l’eccezionale possibilità di ammirare un’accurata selezione di capolavori assoluti dell’arte italiana del primo Novecento.

La mostra

            01B.jpg02B.jpg

 

L’esposizione ruota attorno al recupero della tradizione e al ritorno dei canoni classici. Dopo l’euforia delle avanguardie, e la delusione storica della Grande Guerra, l’esposizione punta a gettare un nuovo sguardo sulla produzione artistica del XX secolo, soffermandosi sulla necessità, avvertita da molti artisti europei, di un ritorno agli ideali di bellezza e di armonia. Nasce un linguaggio nuovo, che declina in chiave moderna i valori dell’arte classica, purezza, equilibrio e semplicità. Questi valori permeano le opere di Carlo Carrà, Felice Casorati, Massimo Campigli, Antoni Donghi, Giorgio De Chirico i cui capolavori sono sapientemente esposti al MART, insieme a oltre 100 opere dei più prestigiosi artisti italiani del Novecento.

*Fundación MAPFRE è un'istituzione senza fini di lucro che mira a migliorare la qualità della vita delle persone, soprattutto le più disagiate. Nel 2016, la fondazione ha realizzato 363 programmi in tutto il mondo in settori quali l'istruzione, la salute, la sicurezza stradale e la cultura. Circa 17 milioni di individui in 5 continenti hanno beneficiato di questi progetti.

IESE: ¿Es posible programar modelos de negocio?

 

IESE_logo_web.png

El primer automóvil de la historia se inventó en 1886. Su finalidad era trasladar a la gente de un punto a otro más rápido que un coche de caballos. Ciento treinta años después, los automóviles se parecen más a ordenadores ambulantes que a dispositivos mecánicos. A diferencia de antaño, nos sentamos al volante, nos abrochamos el cinturón, conectamos nuestros teléfonos inteligentes a una interfaz de diagnóstico a bordo y accedemos a datos en tiempo real, como el consumo de combustible o nuestros hábitos de conducción. En definitiva, el coche ha dejado de ser un mero medio de transporte.

Design-Density_01_HI.jpg
Este es solo un ejemplo más del Internet de las cosas (IdC). Cuando a un objeto (en este caso, un coche) se le equipa con una conexión a Internet y se vincula a un teléfono inteligente, es capaz de comunicarse al instante y suministrar un sinfín de datos tan pormenorizados como útiles. Estas conexiones digitales redefinen cada vez más los límites de la competencia y las fuentes del valor del cliente. 

En este artículo presento un modelo que puede ayudar a los altos directivos a crear y capturar valor a partir de los datos conectados e identificar los elementos programables de su propuesta de valor.

El poder de la densidad digital
El IdC no es una moda pasajera. Representa el poder de acceder de forma remota a los datos generados por las organizaciones, las personas y las cosas sin importar su ubicación física, y de articular interacciones relevantes entre ellas. En este sentido, los datos conectados se convierten en una abstracción de la propia entidad física, que se puede observar y controlar de forma remota.

Las olas de tecnologías digitales que se han sucedido durante los últimos 25 años han dado lugar a un aumento continuo de las conexiones a Internet, al tiempo que creaban nuevas oportunidades de generar valor. En los años noventa todos los ojos estaban puestos en la World Wide Web, que permitía a los consumidores comprar bienes y servicios antes solo accesibles en las tiendas físicas. Desde entonces, la industria tecnológica ha introducido nuevos conceptos a una velocidad vertiginosa, desde las redes sociales, la Web 2.0, la movilidad y el big data hasta la computación en la nube, la realidad virtual, los robots y la inteligencia artificial. 

La tendencia a ver cada innovación tecnológica como un fenómeno aislado hace más difícil entender todo su potencial de negocio. En realidad, todas estas tecnologías se engloban en un único concepto: la densidad digital, que involucra las organizaciones, personas y cosas conectadas. Apenas diez años después de la irrupción del primer teléfono inteligente, estas conexiones se cuentan en miles de millones. 

Para entender mejor el poder de la densidad digital, examinaremos sus dos componentes básicos: conexiones y datos.

CONEXIONES. Hacen referencia a la capacidad de conectar cualquier elemento del mundo físico con Internet. En los últimos treinta años ha crecido de forma exponencial la cantidad de conexiones persistentes, es decir, accesibles 24 horas los siete días de la semana, que permiten interacciones y transferencias de información ilimitadas.

En los ochenta, solo las empresas medianas o grandes con un presupuesto de TI importante estaban conectadas a la Red. Como establece la ley de Moore, los costes fueron bajando y la tecnología pudo penetrar en los mercados de consumo. Durante los noventa, el acceso a Internet llegó a los hogares. La introducción de los teléfonos inteligentes a mediados de la década de 2000 transformó los móviles en ordenadores portátiles que conectaban a las personas, con independencia de su ubicación. Según el portal de inteligencia empresarial Statista, está previsto que la base de dispositivos del IdC instalados alcance los 31.000 millones en todo el mundo en 2020. 

DATOS. El enorme volumen de datos conectados también ha marcado y transformado el universo digital. En los noventa, la mayor parte de los datos eran analógicos, es decir, se reproducían en forma física, como el material impreso, por ejemplo. En 2007, el volumen mundial de datos conectados digitalmente ya había alcanzado una masa crítica. 

La capacidad de combinar conexiones y datos, así como de cruzarlos con otros datos, genera un sinfín de interacciones que crecen de forma exponencial y combinatoria. Dado que no todas son relevantes, el papel del directivo es seleccionar aquellas que le permitan sacar el máximo beneficio de la densidad digital. Esta estrategia puede lograr una mayor eficiencia, coordinación y personalización, además de mejorar la capacidad para anticipar el cambio.

Transformación y disrupción digital
El porcentaje de datos conectados por unidad de actividad (o sea, la densidad digital) suele emplearse para medir el potencial de generar nuevos modelos de negocio en un sector. Una unidad de actividad puede ser desde una unidad de negocio, una empresa o un sector hasta una ciudad, región o país.

Al intensificarse la densidad digital, las fronteras entre el mundo físico y el digital, antes claramente definidas, se difuminan y crean un nuevo entorno mixto en un proceso conocido como transformación digital.

Según mi colega del IESE Joan E. Ricart, un modelo de negocio implica identificar "un nuevo enfoque" para crear y capturar valor y explotar oportunidades de negocio. Ese nuevo enfoque afecta al conjunto de interacciones, tanto en el front-end como en el back-end, que implica la creación de una propuesta de valor. Teniendo presente esta definición, el auge de la densidad digital puede tener varios efectos, de los que destacaré aquí dos.

En primer lugar, provoca la desintermediación, con lo que mina la capacidad de las empresas para monetizar el valor creado. Basta con pensar en el efecto de Amazon en las librerías tradicionales o el de LinkedIn en las empresas de búsqueda de talento. 

Segundo, estimula la creación de modelos de negocio hasta ahora inconcebibles. El de Uber (conectar pasajeros y conductores en tiempo real) solo ha sido posible gracias a la adopción masiva de los teléfonos inteligentes. Hasta hace poco, simplemente no había suficientes personas con acceso móvil a Internet para sostener un modelo de negocio semejante.

Los concesionarios de coches son otro ejemplo. Si tradicionalmente eran útiles para descubrir y comprar, actualmente son apenas meros escaparates. Tesla, de hecho, usa los espacios físicos para exhibir sus modelos, pero los vende en su web.

En cualquier sector, la magnitud de la transformación digital está directamente relacionada con el nivel de densidad digital. Por consiguiente, su impacto en el modelo de negocio puede abarcar desde el front-end, como en el caso de los concesionarios de coches, hasta todas y cada una de las dimensiones del sector, como ocurre con Uber y el modelo de negocio de los taxis.

Aunque estos ejemplos son específicos de la automoción y el transporte, otros sectores pueden valerse de la densidad digital para capturar oportunidades sin explotar. ¿Cómo? Un análisis de la arquitectura de la transformación digital revela algunas ideas.

Una puerta a nuevos modelos de negocio
Impulsada por la densidad digital, la transformación digital ha alterado la forma en que los sectores desarrollan sus actividades principales, sirven las necesidades de los clientes, generan propuestas de valor novedosas y capturan nuevas oportunidades. Desgranemos este fenómeno.

[...]

Prof. Javier Zamora, Information Systems Department, IESE.


If you want to read the English version, click here: http://www.ieseinsight.com/doc.aspx?id=1942&ar=5&idi=1



AIR EUROPA scommette sull'Italia

 

CatturaLogo_AIREUROPA.JPG

Air Europa, la compagnia aerea del gruppo Globalia, continua il suo piano diespansione e crescita che, nella prima metà del 2018, vedrà come protagonista l’Italia.

Il vettore iberico, infatti, continua a scommettere sul Belpaese annunciando l’implementazione delle frequenze dagli hub di Roma Fiumicino e Milano Malpensa verso l’aeroporto madrileno e il ripristino della rotta Venezia-Madrid.

A partire da gennaio 2018, i collegamenti da Roma aumenteranno a tre voli giornalieri operati con Boeing 737-800, velivolo in grado di trasportare 180 passeggeri, 12 dei quali in classe Business, e dotato di servizi Wi-Fi e Streaming. Dal 25 marzo 2018, si aggiungerà una frequenza in più anche da Milano Malpensa, arrivando così a tre voli giornalieri.

Dreamliner.jpg

Un’altra grandissima novità è prevista sempre per il prossimo 25 marzo: si tratta della riapertura della rotta Venezia-Madrid, con doppia frequenza giornaliera, ripristinata per agevolare il numero sempre più elevato di passeggeri in partenza dall’Italia. I collegamenti tra le due città verranno operati sia con Boeing 737-800 sia con Embraer 90, configurato con 120 sedili.

Saranno in tutto otto, quindi, i voli giornalieri che avvicineranno sempre di più l'Italia alla Spagna e che daranno modo di offrire un ampio ventaglio di connessioni verso le destinazioni long haul di America e Caraibi operate da Air Europa. I nuovi voli sono già tutti caricati a sistema e quindi vendibili.

Il prossimo anno, inoltre, la divisione aerea di Globalia affronterà la seconda fase di rinnovo della flotta con la consegna di nuovi Boeing 787 Dreamliner, che amplieranno il network di lungo raggio della Compagnia. Alla crescita della flotta transatlantica, si aggiungerà anche il rinnovo di corto e medio raggio con l'arrivo nel 2018 degli ultimi tre Boeing 737-800 NG.

 interior-737-nuevo-1170x659.jpg

 

EVIVA: sponsor del Genoa CFC per la stagione 2017/2018

Post-Genoa.jpg

Anche quest’anno EVIVA avrà il piacere di accompagnare il Genoa CFC nella sua avventura calcistica della stagione 2017/18 con l’energia che la contraddistingue.

L’azienda supporterà il club di calcio più antico in Italia sino al termine della stagione sportiva e il marchio EVIVA campeggerà sulla parte frontale delle tre divise da gioco utilizzate per le gare interne e in trasferta.

Prosegue inoltre la corsa con la SIC 58 Squadra Corse, il team della Moto 3 dedicato a Marco Simoncelli.

 

INDRA firma un nuevo contrato marco por 109 millones de euros dentro del proyecto de digitalización de la administración pública italiana

Indra-Sistemas-Logo.svg.png

Madrid, 5 de septiembre de 2017.- La Unión Temporal de Empresas compuesta por Indra, las compañías italianas Almaviva (en calidad de mandataria de la UTE) y Almawave, y PwC, ha resultado adjudicataria del lote 4 de la licitación del Sistema Público de Conectividad (SPC), el gran proyecto de transformación digital y conexión entre las distintas administraciones públicas italianas, que supondrá unos ingresos para Indra de 109 millones de euros en cinco años, en el caso de que las administraciones públicas realicen la totalidad de los proyectos previstos en los contratos marco. A este importe se sumarían los 77 millones de euros correspondientes a su participación en el lote 3, alcanzando un total de 186 millones de euros.

El lote 4 contempla el desarrollo de portales web y servicios on-line, incluyendo el acceso desde dispositivos móviles a través de la tecnología de Enterprise Content Management (ECM), para ofrecer al ciudadano servicios digitales según las líneas definidas por la Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). El nuevo contrato se suma a la adjudicación del lote 3 del pasado mes de abril para el desarrollo de soluciones de integración de sistemas entre las aplicaciones de las administraciones públicas italianas.

Ambos proyectos han sido adjudicados por Consip, la central de compras públicas de la Administración Pública italiana, quien ha valorado las ofertas presentada por la UTE de acuerdo con las directrices fijadas por la AgID. Se trata de licitaciones bajo la modalidad de contrato marco, lo que significa que se traducirán en diferentes contratos de cada administración pública central, local y regional.

Estas iniciativas permitirán a la administración italiana agilizar el acceso de los ciudadanos a los servicios públicos a través de nuevos canales digitales y ofrecer una información más transparente y homogénea. Asimismo, contribuirán al ahorro de costes y de tiempo y permitirán prestar servicios finales centrados en el usuario, evitando duplicidades de información. 

Indra desarrollará ambos proyectos con el apoyo de Minsait, su unidad de transformación digital, y aportará profesionales expertos que prestarán soporte desde las sedes de la compañía en Roma, Milán Nápoles y Matera. Se trata de dos de los mayores contratos ganados en los últimos años en Europa por la compañía de consultoría y tecnología.

El Sistema Público de Conectividad es el principal proyecto de evolución digital y conexión entre las administraciones públicas italianas. El objetivo del sistema es garantizar la coordinación informativa e informática de datos entre las administraciones centrales, locales y regionales; así como promover la homogeneización del tratamiento y transmisión de datos para el intercambio y difusión de información entre las administraciones públicas y para la implantación de servicios integrados.

La licitación SPC se compone de cuatro lotes: los lotes 1 y 2, que fueron adjudicados en 2016; y los lotes 3 (con un importe total de 400 millones en cinco años) y 4 (con un importe de 450 millones en cinco años), adjudicados a la UTE formada por Indra, Almaviva, Almawave y PwC. El lote 1 comprende la provisión de servicios Cloud (Infrastructure as a Service y Platform as a Service) con el objetivo de centralizar y optimizar los costes relativos a los datacenter de las administraciones públicas italianas. El lote 2 agrupa los sistemas de identidad digital que permitirán al ciudadano acceder a todos los servicios de la administración pública italiana desde un portal único y de forma segura. 

BLISS: Eccellenza nei traslochi internazionali - "Certificate of Achievement"

Bliss-corp-trasp.png

Settembre è il mese in cui, dopo le vacanze, si riprende a pieno carico il ritmo lavorativo. In verità nel mondo dei traslochi internazionali non ci si ferma mai, proprio l’estate è il mese con il maggior volume  di lavoro.

Le famiglie, svincolate dalla routine hanno finalmente il tempo per organizzare la loro nuova vita.

Settembre però è anche il mese dei riconoscimenti per Bliss Moving & Logistics. EUROMOVERS International, associazione riconosciuta al livello internazionale nel mondo dei traslochi internazionali, ha infatti consegnato alla nostra società il riconoscimento  "Certificate of Achievement" nel quale si attesta che BLISS è stata valutata "eccellente" nell'offerta dei propri servizi, in base a 5 criteri di valutazione esaminati da una commissione di esperti del settore.

Fieri di questo riconoscimento. Puoi vedere il documento completo a questo link Bliss Moving & Logistics.

certificate-of-achievement.jpg

FESTINA: E’ tempo di cambiamento. E’ l'ora di "Tempo Prezioso"

tempoprezioso-min.jpg

Vicenza, 24 | 25 settembre 2017

www.tempopreziosoexpo.it

I Gruppi Binda ItaliaEnergy PowerFestinaLiu Jo LuxuryPng68 Designed by Franco Pianegonda e Timex si sono uniti per organizzare un evento unico nel suo genere in Italia.

L’appuntamento è a Vicenza nei giorni domenica 24 e lunedì 25 settembre nella cornice di Villa Bonin Maistrello, una delle più incantevoli ville venete: è in questo storico contesto che le aziende partecipanti avranno modo di presentare i propri brand e le nuove collezioni ai più importanti player del mercato, selezionati e coinvolti in questi incontri.

Oltre alle due giornate di lavoro, la serata del 24 settembre proporrà un evento nell’evento. Villa Valmarana ai Nani ospiterà un cocktail esclusivo impreziosito da musica, intrattenimento e cibo di alta qualità: un ulteriore momento di condivisione e di confronto, in un’atmosfera magica e rilassata.

I clienti che desiderano prendere parte alle Giornate Tempo Prezioso sono invitati a registrarsi di utilizzando il format on line disponibile sul sito della manifestazionewww.tempopreziosoexpo.it.

Per la prima volta in Italia, aziende competitor del settore orologeria e gioielleria uniscono le forze con un intento comune, forti del valore dei propri brand e della passione più che mai viva per un mercato che sta attraversando una fase particolarmente complessa. Una fase che sta necessariamente portando anche a radicali trasformazioni, ben evidenti nel modo di studiare le strategie di business, di lottare per la leadership. Ma anche, più profondamente, trasformazioni di pensiero e mentalità.

Il Gruppo Festina crede molto in questa iniziativa, tanto da esserne stato il promotore.

"Tempo Prezioso" è un grande segnale di cambiamento da parte delle aziende. E' finito il tempo delle rivalità che spesso non portano a nulla. Inizia un’era di collaborazione, se pur vincolata a logiche competitive di mercato, che porterà benefici a tutti. Soprattutto ai nostri clienti finali" commenta Paolo Galimberti, Direttore Generale della Filiale Italiana del Gruppo.

"I cambiamenti avvengono perché qualcuno li fa accadere. Noi e tutti i Gruppi aderenti pensiamo che questo sia un cambiamento epocale in cui a fianco del business debba esserci una relazione col cliente fatta non solo dai "copia commissione" ma anche da un momento di piacevole convivialità che alle fiere istituzionali manca.

Ogni azienda avrà a disposizione un ampio spazio dedicato, in cui accogliere i potenziali clienti, gli interlocutori che vorranno avere informazioni, o anche solo chi avrà piacere di un confronto, di scambiare il proprio punto di vista con operatori del settore che ogni giorno ricevono input dal mercato.

Tempo Prezioso si trasformerà in terreno fertile, in cui potranno germogliare nuovi progetti, nuovi rapporti e, perché no, nuove idee.

 

SIMONE BINDA – BINDA ITALIA

L’azienda Binda, che ha subito aderito con entusiasmo al progetto “ Tempo Prezioso”, sarà presente con tutti i suoi brand e un’ampia proposta sia di orologi che di gioielli.

“Da oltre cento anni Binda crede fortemente nell’alleanza con il cliente, che è di fatto il primo ambasciatore dell’azienda, l’interfaccia con il consumatore attraverso cui deve filtrare la passione, la ricerca, il lavoro assiduo che sta dietro ad ogni brand e ad ogni prodotto”, afferma Simone Binda, che con il fratello Marcello è AD dell’azienda fondata nel 1906 dal nonno Innocente.
“Senza clienti affezionati, che credono in noi, non esisterebbe business; è per questo che, fin dalle sue origini, Binda ha sempre promosso la relazione con la propria rete di rivenditori.
Il confronto con chi, in questo mercato, è sul campo ogni giorno permette di cogliere input importanti; il reciproco scambio di vedute dà vita a stimoli originali, suggerimenti, intuizioni che possono anche contribuire a perfezionare le proposte. Poiché all’interno dell’azienda vengono seguiti direttamente tutti i processi di ideazione, sviluppo e produzione, siamo infatti in grado di intervenire in maniera tempestiva sul prodotto.
Sostenendo e partecipando in maniera attiva a “Tempo Prezioso”, oltre a presentare le novità di tutti i nostri brand, confermiamo dunque anche la ferma volontà di continuare a dialogare in maniera costruttiva e diretta con il cliente, ponendoci soprattutto in una posizione di ascolto”.

STEFANO ABBATI – ENERGY POWER

“Energy Power e Okay Original Kreation sono orgogliose di partecipare ad un evento unico e innovativo nel suo genere come “Tempo Prezioso”.
Insieme ad alcuni tra i brand più importanti presenti sul mercato italiano ed internazionale abbiamo condiviso la volontà di creare un evento che andasse oltre la mera esposizione del prodotto, che si slegasse dalle logiche degli eventi fieristici favorendo un modo di interazione con la clientela in grado di essere ricordato e, soprattutto, vissuto.
“Tempo Prezioso” rappresenta il desiderio di cambiamento, di mettersi in gioco, a cui società giovani come le nostre ambiscono. Proprio per questo abbiamo ritenuto “Tempo Prezioso” la perfetta manifestazione a cui partecipare.
“Tempo Prezioso” rappresenta un’innovazione nel settore. Non potevamo mancare!”.

BRUNO NARDELLI – LIU JO LUXURY

Crediamo molto “nell’innovazione”, per questa ragione abbiamo scelto di partecipare sin dalla prima edizione di questo progetto, che vede insieme a noi i migliori brand del settore. 
E' importante che in Italia ci sia un evento dedicato all'orologeria italiana dal format esclusivo. 
All'evento presenteremo le collezioni di orologi Fall Winter 2017 mentre in parallelo saremo a Vicenza Oro presentando le collezioni di gioielli”.

FRANCO PIANEGONDA – PNG68 Designed by Franco Pianegonda

“In un contesto di arte, storia, cultura, come villa Bonin si esprime la creatività con più enfasi, con più forza. E’ come la scatola che racchiude un gioiello che deve essere anch’essa elegante e raffinata al pari del gioiello. Villa Bonin diventa la “scatola” che si apre e all’interno possiede i gioielli della Maison Franco Pianegonda. “Tempo Prezioso” è un evento intimo, personale. I clienti diventano ospiti esclusivi della Maison. E’ il cliente che non è più semplicemente un cliente ma diventa ospite esclusivo. E’ il tempo che non più un freddo e ripetitivo momento di business ma un’esperienza unica circondato da bellezza e cultura. E’ il concetto di fiera che non è più una semplice esposizione ma un atelier dove i gioielli diventano i protagonisti. E’ il saper raccontare usando la bellezza che ci circonda. La storia che ci plasma, ci arricchisce ogni istante.
“Tempo Prezioso” è una particolare experience che farà la differenza. Un approccio più personale, più confidenziale con il cliente. Un modo tutto italiano di rappresentare la nostra grande maestria e il nostro saper fare che il mondo ci invidia. E le creazioni di Franco Pianegonda che come un caleidoscopio mutano, si trasformano, si rinnovano, si caricano ulteriormente in questo contesto, di personalità, di carisma, di fascino. Le due “correnti creative”: Franco Piane e PNG68 diventano protagoniste. Il viaggio dell’artista Franco ed i suoi amati gioielli inizia qui a villa Bonin dove i gioielli si esibiranno per trasportarci in nuove sperimentazioni circondati dalla bellezza che da sempre caratterizza il nostro essere italiani”.

LUCA MACCHIONI – TIMEX

“E’ con grande entusiasmo che Timex Group Italia ha deciso di aderire a questa bella iniziativa ritenendo il contatto con il retailer alla base di qualsiasi strategia aziendale .
Determinante nelle decisione è stata la tipologia di evento, fuori dagli schemi e della classica fiera di settore. Riteniamo che ciò può solo che far bene ad un mercato complesso e articolato come il nostro spesso penalizzato dalla distanza tra Azienda e partner.
Per quanto ci riguarda quest’occasione assume un’importanza maggiore visto che da quest’anno la nostra filiale distribuisce tutti i marchi del gruppo (Timex, Guess, Nautica, Versus, Versus Versace e Ferragamo), dopo anni di distribuzioni separate.
Siamo felici quindi di poterci presentare ai retailers presenti con il portafoglio marchi completo”.

 

tempo_prezioso.png

 

DENTIX: Continua l'espansione in Italia

Risultati immagini per dentixDentix, che è sempre più un colosso nel settore della cura dentale, aprirà entro il 2017 altre 10 cliniche. Situato in zone brulicanti di negozi ed attività commerciali si è posto l’obiettivo di riavvicinare alle cure dentistiche tutti coloro che per la crisi economica ne hanno dovuto fare a meno e di essere ancora una volta vicino alla quotidianità delle persone.

Dentix, infatti, con ogni sua apertura ha sempre scelto di posizionarsi nei centri storici delle città, rivitalizzando aree care agli italiani, fornendo un servizio di prossimità ad alta competenza e con prezzi accessibili. Secondo le analisi Istat, infatti, le cure odontoiatriche hanno subìto una forte flessione negli anni della crisi: se nel 2005 il 39,3% delle famiglie italiane si rivolgeva al dentista o all'ortodontista, questa percentuale nel 2013 è scesa al 37,9%. Risulta invece in aumento, dal 24,0% al 29,2%, il numero di persone che hanno dilazionato le visite, da 1 a 3 anni. In particolare, il 28% dei milanesi negli ultimi dodici mesi si è tenuto alla larga dal lettino del dentista e secondo la ricerca effettuata dall’Osservatorio Sanità di UniSalute le cause sarebbero proprio di origine economica. Il 36% degli interpellati infatti afferma di non aver effettuato visite dentistiche per via del costo e il 17% di coloro che si sono recati dal dentista lamenta l’aumento delle tariffe nel corso dell’ultimo anno.

Dentix, invece, che con queste aperture arriverà a contare ben 30 cliniche di proprietà in Italia, riesce a offrire un servizio professionale a prezzi convenienti sfruttando le economie di scala che derivano dal fatto di possedere solo cliniche di proprietà non in franchising. Non a caso, è stata premiata con l’Invest in Lombardy Awards, il premio di AttrAct - Invest in Lombardy Days dedicato agli investimenti esteri in Lombardia.

Ogni clinica Dentix è composta, infatti, da un'équipe di professionisti con il Direttore Sanitario che si occupa del coordinamento del lavoro degli odontoiatri, con l’obiettivo di soddisfare ogni richiesta anche grazie all’utilizzo di macchinari all’avanguardia, come la CAD-CAM, l'apparecchiatura Digital TAC e la radiografia panoramica. Punta, in particolare, su un’organizzazione professionale e al tempo stesso flessibile, con aperture 6 giorni su 7, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 20, in cui ogni paziente viene affidato a un professionista e specialista così che possa crearsi un rapporto di stima destinato a durare nel tempo con cure personalizzate a prezzi assolutamente accessibili.

Dentix ricorda che tutti i soci della Camera di Commercio Spagnola in Italia hanno diritto ad uno sconto del 25% su tutte le cure prenotando un check up GRATUITO chiamando 800 330 333.

 

 

DORNA: Finland confirmed to join MotoGP™ calendar in 2019

dorna_logo.pngThe Finnish GP at Kymiring is set to join the FIM MotoGP™ World Championship calendar from 2019, with the first event of a five-year contract set to bring Grand Prix motorcycle racing back to a country with an incredible history in motorsport. The date of the venue’s inclusion was confirmed at a Press Conference at Helsinki Music House, where almost 50 representatives from the media gathered to hear the details of the project. The Press Conference was attended by key personnel involved in the return of the Finnish GP, including Dorna Sports CEO Carmelo Ezpeleta, Dorna Sporting Manager Carlos Ezpeleta, Minister for European Affairs, Culture and Sport Sampo Terho, Chairman of the Board of the Directors of KymiRing Kari O. Sohlberg, Chair of the Finnish Motorcycling Federation Tapio Nevala and KymiRing Project Manager Timo Pohjola. That followed a visit to the track on Tuesday, to see the venue taking shape.

KymiRing motorsports complex, in Iitti, is currently under construction as it prepares to host the return of the Finnish Grand Prix, with considerable economic impact expected in Southern Finland as a result of hosting MotoGP™. Around 100,000 spectators are anticipated at the event, with the circuit in a strategic location as the only track of its kind in Northern Europe – making it a perfect addition to the MotoGP™ calendar.

circuito.JPG

Cattura.JPG

 

Sampo Terho, Minister for European Affairs, Culture and Sport: "This is a fantastic announcement for Finland, a country passionate about motorsport and with an illustrious racing history. MotoGP will have a fantastic impact, both economically and in terms of exposure for the entire country and region. It also ensures our continuing role in the history of motorsport, and we are eager to write more chapters of that history together in the Finnish GP."

Kari O. Sohlberg, Chairman of the Board of the Directors of KymiRing: ”MotoGP is one of the most popular sports in the world. The five-year contract made with Dorna Sports has significant impact not only on Finnish motorsport but on the whole of Finland. Finland has a good reputation as an organizer of big international events. A good example from the sporting side is the WRC Finland, Neste Rally held last weekend. Good reputation, the Imatra GP and legendary drivers and riders in addition to long term personal relationships have for sure been major facts when Dorna Sports has made the decision to bring back the Finnish GP.”

Timo Pohjola, KymiRing Project Manager: “This is something we’ve wanted for many years and now it’s true. I think the layout is based on Finnish racing experience – Finns love motorsport and that’s why we want to make a special layout and track for MotoGP, something new. We are the only international circuit in northern Europe and that’s why so many other countries are interested in KymiRing. The first Finnish champion was Jarno Saarinen, then in Formula 1 we had Keke Rosberg and Mika Hakkinen and so on, but motorcycling has always been very popular in Finland.”
 

Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports: “It’s a big pleasure to announce the agreement we have with KymiRing and the works are now underway. We will propose to the FIM to have Finland on the MotoGP calendar for 2019. This is a great day as it's so many years since the Imatra GP here in Finland and we are very proud to announce this new venue. Finland has been a traditional place for motorsport. It has had number of fantastic riders in MotoGP in the past. I remember Jarno Saarinen and recently Mika Kallio, and many other people have raced. Finnish people understand motorsport very well and I think KymiRing will be hosting incredible events in the future. The layout of the circuit is very nice, it’s fast and it’s safe, and we’re very happy to announce this today.”

conference.JPG

EVERIS alcanza los 1.031 millones de euros de facturación, con un 29% más de beneficio

 

everis_logo_png.png

 

Everis ha alcanzado los 1.031 millones de euros de facturación en su último ejercicio fiscal (del 1 de abril de 2016 al 31 de marzo de 2017), lo que supone un crecimiento del 26%. La compañía obtuvo también un EBITDA de 96 millones de euros, un 29 % más que el año anterior. Por sectores, banca y seguros representan el 43% de la actividad de la consultora. Por su parte, el área de industria supone el 22% del negocio, seguido de telecomunicaciones (17%), utilities (12%) y sector público (6%). 
En línea con años anteriores, everis ha mantenido un crecimiento de negocio apoyado en el aumento del volumen de contratos con grandes multinacionales, y muy en particular, a través del desarrollo y la implantación de proyectos de transformación digital.

El incremento de las cifras de negocio ha ido acompañado también de la incorporación de profesionales a la compañía. En concreto, durante el ejercicio fiscal 2016 everis ha crecido en 2.500 nuevos profesionales y en la actualidad cuenta con más de 19.000 en todo el mundo. Asimismo, everis ha aumentado su presencia internacional a 16 países con la apertura de oficinas en Holanda y Marruecos en el último ejercicio fiscal.

Europa: principal mercado

Europa se mantiene como el principal mercado de everis con una facturación que supera los 700 millones de euros. Dentro del continente europeo, España sigue teniendo un papel predominante. Durante el ejercicio fiscal 2016, la consultora creció un 24% en el mercado español hasta los 588 millones de euros.
Si analizamos el comportamiento por países, Italia aumentó su facturación un 23% pasando de 39 a 48 millones de euros. Por su parte, Reino Unido también incrementó sus ingresos en 10 millones hasta alcanzar los 36 millones de euros - 31 M£ - (un 38% más). En el caso de Benelux, la cifra de facturación superó los 42 millones de euros y Portugal obtuvo ingresos por importe de 20 millones.

América: incremento del 29% en ingresos

La región América cerró el ejercicio fiscal 2016 con una facturación cercana a los 300 millones de euros, lo que supone un incremento del 29% frente al año anterior. Estos resultados reflejan la consolidación de everis en la región donde está presente en siete países: Argentina, Brasil, Chile, Colombia, México, Perú y Estados Unidos. 
Por países, Brasil y Chile son los mercados que presentan mayor crecimiento en la región con unos ingresos de 72 y 53 millones de euros, respectivamente, seguidos de Perú, México y EEUU. En todas las regiones la consultora mantiene su apuesta por el talento local como palanca de crecimiento y actualmente cuenta con 8.000 profesionales repartidos por los diferentes países del continente americano.

Previsiones para este año fiscal

La previsión de everis para este año fiscal es mantener el crecimiento de dos dígitos, tanto en ingresos como en beneficio, y seguir siendo uno de los principales generadores de empleo para el talento joven y cualificado en todas las geografías. Para ello, la consultora prevé seguir incrementando el volumen de contratos con grandes empresas, además de potenciar el desarrollo de soluciones basadas en productos propios.
La compañía seguirá afianzando también sus líneas de negocio de Data & Analytics, Inteligencia Artificial, Internet de las cosas y Ciberseguridad, con el propósito de seguir desarrollando e implementando grandes proyectos de transformación digital.

 

THYSSENKRUPP presenta 'Multi', il primo ascensore senza funi al mondo: la rivoluzione è iniziata

 

tk_Secondary_Logo_RGB_72dpi_002.png

A meno di due anni dalla presentazione del prototipo in scala ridotta, thyssenkrupp ha presentato al mondo il primo ascensore senza funi, a trazione magnetica, in dimensioni reali. E lo ha già venduto!
La presentazione è stata fatta il 22 giugno all’interno della Test Tower (246m) a Rottweil, in Germania, dove si trova il Centro di Ricerca e Sviluppo di thyssenkrupp Elevator. La torre (costata oltre 40 milioni di euro) è stata realizzata specificatamente per testare e certificare gli impianti più tecnologici del Gruppo in condizioni reali e conta al suo interno 12 vani per ascensori ad alta velocità, di cui tre dedicati al MULTI. 

thyssen_2.png

L'ascensore compie 160 anni, ma il mondo nel frattempo è cambiato e sta cambiando ancora. L’urbanizzazione è una tendenza inarrestabile e la quantità di persone che si spostano verso le città ci sta obbligando a ridefinire i principi di costruzione per mantenere il giusto equilibrio tra crescita della popolazione urbana e necessità individuali. Lo spazio limitato nelle aree urbane sta conducendo il mercato delle costruzioni verso l’unica strada percorribile: edifici sempre più alti. Entro il 2030, circa il 60% della popolazione mondiale vivrà nelle città e il consumo di energia in queste aree urbane aumenterà di circa un quarto.
Gli edifici inefficienti di oggi non saranno in grado di soddisfare la crescente domanda di energia, questo rende indispensabile pensare oggi a come sviluppare le città del futuro. 

Se consideriamo che gli edifici consumano il 40% dell’energia globale e oltre il 10% di questa preziosa risorsa è assorbita dagli ascensori il cuore del dibattito sulla sostenibilità va rivolto a queste strutture. 
Costruire verso l'alto tuttavia non è sufficiente, e installare ascensori ultraveloci non è la risposta perchè in futuro i grattacieli saranno delle vere e proprie città verticali e per rendere questi luoghi fruibili a tutti thyssenkrupp ha progettato MULTI, che installato all'interno di un grattacielo crea un sistema metropolitano verticale.

Il sistema MULTI prevede la presenza di più cabine che si muovono all’interno di un ridotto numero di vani, aumentando del 50% la capacità di trasporto delle persone e riducendo del 60% i picchi di energia elettrica richiesti per l’alimentazione. I passeggeri non dovranno attendere più di 15-30 secondi l’arrivo dell’ascensore.

thyssen_3.jpg

MULTI influenzerà drasticamente l’architettura e il design degli edifici del futuro perchè richiede meno spazio rispetto agli ascensori a fune tradizionali, permettendo di recuperare il 25% in più di superficie per uso abitativo o commerciale, ma non è tutto.

Architetti e designer non avranno più limiti di progettazione e questo apre la strada a nuovi scenari, nuove forme e infinite possibilità creative. Il modo migliore per connettere le persone è connettere gli edifici in cui vivono e lavorano. MULTI è l'unico in grado di farlo. ll fatto che la maggior parte degli ascensori si muova in verticale – con una sola cabina per ciascun vano – si sta rivelando un limite per l'industria delle costruzioni: da un lato la mobilità delle persone è fortemente vincolata e dall’altro i vani degli ascensori occupano uno spazio eccessivo all’interno degli edifici.

thyssen_4.jpg

Tra l’altro l’altezza media degli edifici è in costante aumento: nel 2000 la media dei 50 edifici più alti del mondo era di 315 metri, mentre nel 2013 ha raggiunto i 400 metri. I mezzi per costruire edifici più alti non mancano, ma senza la capacità di trasportare in modo efficiente i residenti da un piano all’altro la funzionalità dei grattacieli risulta compromessa e rischia di tradursi in una perdita di reddito se gli spazi residenziali e commerciali ai piani superiori non possono essere venduti. In questo contesto, è chiaro che l’efficienza degli spostamenti negli edifici non è più un lusso, ma una necessità assoluta, il che rende MULTI una delle innovazioni più significative nell'industria ascensoristica: è l’inizio di una nuova era della mobilità.

Con una velocità di 5 metri al secondo, il sistema consentirà accessi quasi costanti alle cabine dell'ascensore ogni 15-30 secondi.

I passeggeri beneficeranno di tempi di attesa ridotti in qualunque luogo dell'edificio, a qualunque ora. All'interno della cabina (realizzata in lega leggera e carbonio) potranno scegliere a quale piano, di quale edificio farsi trasportare. Il primo MULTI sarà installato ufficialmente nella East Side Tower di OVG Real Estate a Berlino, una delle più importanti aziende di real estate in Europa.

Per scoprire di più su MULTI, sfogliare la galleria fotografica e per guardare tutti i video, visita la pagina dedicata: https://www.thyssenkrupp-elevator.com/it/prodotti/multi/

 

LEASEPLAN e Toyota in viaggio con Simone Moro e Tamara Lunger

 

LeasePlan_v1.JPG

LeasePlan rinnova la collaborazione con Simone Moro e Tamara Lunger che dal 3 luglio stanno viaggiando su due Toyota Rav 4 Ibride.
Continua questa stimolante collaborazione con i due alpinisti, sia sul piano della visibilità del brand che sul piano del coaching motivazionale in eventi dedicati con clienti partner e dipendenti.

Sono tante le affinità tra la gestione di un team aziendale e l’approccio alle grandi imprese sportive come quelle compiute da Simone e Tamara. Le sfide quotidiane, il superare sé stessi, il senso di appartenenza, la capacità di lavorare in squadra e avere fiducia e lealtà reciproca, sono tutti concetti base per fare ogni giorno meglio del giorno precedente.

La montagna, come l’azienda, richiede preparazione e coraggio, passione e analisi dei rischi, pianificazione e la ricerca continua di percorsi innovativi.

Hanno dichiarato Simone Moro e Tamara Lunger: “Siamo veramente felici della collaborazione con LeasePlan e Toyota. Aziende che da decenni si occupano della gestione della mobilità mantenendo sempre attenzione all’ambiente. Guidare un veicolo ibrido, inoltre, vuol dire tutelare anche i valori del nostro sport”.

“Da appassionato della montagna e manager, sono convinto che i valori della montagna sono declinabili nelle nostre aziende e possono ispirarci anche nelle scalate di tutti i giorni. Siamo entusiasti di affiancare Tamara e Simone nelle prossime imprese sportive” ha dichiarato Alfonso Martinez, Amministratore Delegato LeasePlan.

 

INBENTA nominato “Cool Vendor 2017” da Gartner

 

inbenta.png

 

INBENTA, impresa spagnola specializzata in Intelligenza Artificiale e Leader nel processo del linguaggio naturale e ricerca semantica, è stata nominata “Cool Vendor” nell’ultimo rapporto realizzato da Gartner, “Cool Vendors in Spain 2017”, in cui vengono selezionate le migliori imprese che offrono ai Manager informatici di tutto il mondo, le soluzioni più innovative per soddisfare le loro necessità informatiche.

Queste le parole di Jordi Torras, fondatore e amministratore delegato di Inbenta: “Siamo molto contenti di essere parte di questo gruppo selezionato di imprese innovatrici. Per noi essere “cool” significa aiutare ad abbattere le barriere comunicative esistenti tra impresa e consumatore, cercando di creare forti relazioni di fiducia”.

La tecnologia offre un’ampia gamma di soluzioni con l’obiettivo che tutte le imprese possano instaurare relazioni solide e di fiducia con i loro clienti:chatbots, faq’s dinamiche, ricerche semantice, ticketing, etc. Il suo successo è dovuto alla creazione di un software capace di capire il linguaggio umano basato sull’intelligenza artificiale (IA), in cui non è importante come viene formulata la domanda, ma è importante quello che viene chiesto.  In questo modo Inbenta dà la possibilità agli usuari di realizzare ricerche efficienti formulate nella propria lingua, anche in caso di informazioni complesse, con frasi non strutturate, ambigue, incomplete o con errori ortografici.

Inbenta è presente in tutto il mondo con una ampia rete di uffici in Spagna, Stati Uniti, Francia, Brasile, Messico, Olanda e Giappone e offre i suoi servizi in più di 25 lingue, tra cui in italiano, spagnolo, inglese, giapponese e coreano. La società è entrata con successo nel mercato italiano e prevede una crescita esponenziale nei prossimi mesi. Hanno già scelto di affidarsi a Inbenta clienti come Vueling, Iberia,Santander, BBVA, Vodafone, Movistar,StubHub, Ticketmaster,Allianz o Conte.it.

 

BANCA FARMAFACTORING: sottoscritto accordo da € 300 milioni tra BEI e Farmafactoring España

 

BFF_2016.jpg

Le piccole e medie imprese che in Spagna lavorano con il settore pubblico beneficeranno di un maggiore accesso alla liquidità grazie ad un programma di finanziamento della supply chain che Farmafactoring España (FFE) avvierà con il supporto della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Sulla base dell’accordo firmato oggi in Lussemburgo da Román Escolano, Vice-Presidente della BEI, e Massimiliano Belingheri, CEO di FFE e di BFF Banking Group, la BEI ha accordato a FFE una garanzia di €300 milioni nell’ambito del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (EFSI), il pilastro principale del Piano di Investimenti per l’Europa della Commissione Europea, conosciuto come “Piano Juncker”.

La garanzia della BEI consentirà a Farmafactoring España – il cui business è oggi focalizzato sullo smobilizzo del credito verso enti pubblici - di ampliare l’offerta rivolta alle PMI spagnole che forniscono beni e servizi a istituzioni pubbliche.

In particolare, l’accordo contribuirà a garantire a FFE, nell’arco di un triennio, una maggiore protezione dal rischio collegato a fatture commerciali di PMI spagnole verso istituzioni pubbliche. Grazie a questo supporto, le PMI potranno scontare tali fatture a tassi convenienti e agevolare il pagamento puntuale dei crediti scaduti, potendo così diversificare le fonti di finanziamento, migliorare il merito creditizio e avere accesso a nuove linee di credito per investimenti strategici.

L’iniziativa – la prima partnership con un operatore specializzato nel factoring – grazie al contributo strategico del Piano di Investimenti per l’Europa consentirà alla BEI di espandere la sua attività tradizionale a supporto delle aziende con un’operazione innovativa sul ciclo dei crediti commerciali.

BFF_2.jpg

Alla firma dell’accordo Román Escolano, Vice-Presidente della BEI, ha dichiarato: “Le piccole-medie imprese contribuiscono per oltre il 70% dell’occupazione in Spagna e questo accordo consentirà di migliorare l’accesso al credito e la gestione del circolante alle PMI che forniscono il settore pubblico. Inoltre, promuoverà un alternativo canale di finanziamento per le aziende, a condizioni finanziarie convenienti. La solidità finanziaria delle piccole e medie imprese rappresenta un obiettivo chiave per la BEI, alla luce del contributo fondamentale allo sviluppo economico ed alla crescita dell’occupazione”. Jyrki Katainen, Vice Presidente della Commissione Europa, responsabile dell’occupazione, crescita e competitività, ha commentato: “Questo programma offrirà alle PMI spagnole la possibilità di investire in innovazione, crescita e occupazione. Sono grato che il EFSI abbia ricoperto un ruolo chiave nella creazione di questo canale di finanziamento e auspico che le aziende aderenti raggiungano risultati di successo.”

E’ previsto che il Piano Juncker stanzi oltre Euro 28 miliardi di investimenti in Spagna e Euro 209 miliardi in Europa.

Massimiliano Belingheri, CEO di BFF Banking Group, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dell’accordo firmato oggi con la BEI a supporto delle piccole-medie imprese in Spagna. Siamo fiduciosi che questa operazione innovativa possa, facendo leva sul nostro ruolo in grado di facilitare la collaborazione tra le aziende, il settore finanziario e quello pubblico, essere il primo di ulteriori accordi tra la BEI ed il nostro gruppo nel mercato europeo”.

FLUIDRA acquisisce il 90% di Piscine Laghetto, storico marchio della piscina italiana

 

Risultati immagini per fluidra logo

Il Gruppo Fluidra  annuncia l’acquisizione del 90% delle azioni di Agrisilos, azienda proprietaria del marchio Piscine Laghetto, dopo un anno di collaborazione fra le due società, basata principalmente sulla fornitura di pompe di filtrazione e filtri da parte del gruppo spagnolo, per le piscine dello storico marchio italiano. Il portafoglio Fluidra si arricchisce in questo modo di prodotti di alto design e alta qualità totalmente made in Italy.

Quest’ultima acquisizione in Italia segue una serie di altre acquisizioni nel mondo, recentemente effettuate dal gruppo Fluidra, il quale sempre più si conferma leader globale nella realizzazione di applicazioni per l’uso sostenibile dell’acqua al servizio del benessere e della salute delle persone per i settori della piscina e del wellness ad uso ricreativo, sportivo o terapeutico, sia residenziale che pubblico. Il gruppo spagnolo è quotato alle borse di Madrid e Barcellona  e opera in 45 Paesi nel mondo con 160 filiali, succursali e stabilimenti produttivi distribuiti in tutti e 5 i continenti. Con 4.300 dipendenti  e 51.000 clienti fra imprese e istituzioni, il suo fatturato nel 2016 è cresciuto, fino ad arrivare a 713 milioni di euro.

Agrisilos, l’azienda cremonese proprietaria del marchio Piscine Laghetto, realizza principalmente piscine fuoriterra di alto valore concepite non solo per il divertimento, ma anche per l’arredo di terrazze, attici, logge e giardini. Attualmente conta circa 30 dipendenti e le sue vendite sono concentrate in Italia e Francia.

L’acquisizione da parte del Gruppo Fluidra garantisce, quindi, alla società lombarda un ulteriore slancio all’internazionalizzazione del brand Piscine Laghetto con la possibilità di vendere piscine esteticamente belle, di design e di facile installazione in tutto il mondo.

Fluidra, le cui mission principali sono l’innovazione e la connettività, sviluppate producendo componenti per piscine sostenibili, atti a migliorare l’uso per l’utente finale, beneficerà della notorietà del marchio Piscine Laghetto che da oltre 40 anni opera nel settore come leader nella produzione e vendita di piscine fuoriterra di alta qualità e design. Le sue realizzazioni: POP! Playa, Dolcevita, Classic, Blue Spring e Opera, sono ampliamente riconosciute dal grande pubblico.

 

BLISS: Il futuro dei traslochi internazionali? Parola agli esperti

 

Risultati immagini per logo bliss moving

Il mondo del trasloco, soprattutto nella sua declinazione internazionale, è in costante cambiamento e aggiornamento. Le aziende di traslochi e spedizioni internazionali, ora più che mai devono capire che il mercato cambia ad una velocità impressionante e, per rispondere al meglio a questo cambiamento, la ricetta è solamente 1: customer satisfaction. Solamente mettendo il cliente al centro delle politiche, servizi e prodotti aziendali ci si potrà differenziare dalla massa rimasta indietro sotto questo punto di vista. Abbiamo quindi deciso di intervistare 2 dei nostri Professionisti: Giuliano Argirò – General & Sales Manager ed Emilio Vittori – Sales Manager, entrambi da moltissimi anni nel settore dei traslochi internazionali e ora entrambi a Bliss Moving & Logistics.

Abbiamo attinto al loro sapere per capire come vedono il futuro del trasloco internazionale da qui a 10 anni, cosa cambierà al livello tecnologico, quale secondo loro sarà l’arma in più per essere scelti rispetto ad altre aziende. Vediamo cosa hanno risposto!

Leggi l’articolo completo sul blog di Bliss: http://www.specialistitraslochi.it/futuro-dei-traslochi-internazionali-parola-agli-esperti/

trasloco-internazionale-300x300.png

AIR EUROPA riceve il suo ottavo Dreamliner

 

air_europa_small.JPG

 

Air Europa ha incorporato alla sua flotta l’ottavo Dreamliner, un Boeing 787-8 con matricola EC-MPE, culminando così la prima fase di rinnovo della sua flotta a lungo raggio.
 
Una delegazione di Globalia, guidata dal suo direttore generale Pedro Serrahima, si è recata all’hangar Boeing di Seattle per ricevere il nuovo Dreamliner. A partire dallo scorso 23 giugno, l’aeromobile sta coprendo insieme al penultimo arrivato, la rotta su Lima.
 
In poco più di un anno, Air Europa ha incorporato otto B787-8 alla sua rete a lungo raggio, diventando la prima compagnia aerea spagnola a disporre di questo aereo di nuova generazione. Miami è stata la prima destinazione coperta dal nuovo fiore all’occhiello del vettore iberico, a cui si sono aggiunte Bogotá, Santo Domingo, Buenos Aires, L’Avana e Lima, confermando così Air Europa come la compagnia di riferimento per i voli di connessione tra Europa e America.
 
La divisione aerea di Globalia continua il suo piano di ammodernamento ed affronterà la seconda fase di rinnovo della flotta con l'arrivo progressivo, dal 2018 al 2022, di un totale di quattordici Boeing 787-9.
 
Alla crescita della flotta transatlantica, si aggiunge anche il rinnovo di corto e medio raggio con l'arrivo quest’anno di tre Boeing 737-800 NG e altri tre nel 2018. I nuovi aeromobili dispongono già dei servizi Wi-Fi e streaming, così come delle prese USB su tutte le poltrone.
 
La delegazione presente a Seattle, inoltre, ha avuto l'opportunità di conoscere il processo di produzione dei nuovi Boeing 737 MAX, di cui Air Europa riceverà venti unità a partire dal 2020 e che porterà la compagnia a disporre di una flotta interamente composta da Boeing.
 
 

AIR_EUROPA_NEWSLETTER.jpg

LEASEPLAN: UN’ESPERIENZA DA OSCAR: A DIFFERENT STORY

 LeasePlan_v1.JPG

UN’ESPERIENZA DA OSCAR: A DIFFERENT STORY

Il 12 giugno a Milano si è svolta la serata dedicata alla Premiazione Mediastars 21 “A Different Story”.

L’evento si è tenuto nel Centro Congressi della Fondazione Cariplo, nel seicentesco Palazzo Confalonieri nel cuore di Milano, dove sono stati organizzati una mostra d’arte contemporanea, una tavola rotonda e la cerimonia di premiazione della XXI edizione del Premio Mediastars.

Nel 2016, in occasione del suo 25° anniversario di attività in Italia, LeasePlan ha portato, per la prima volta sul grande schermo, il noleggio a lungo termine, lanciando il film “Un'esperienza da Oscar”, realizzato con Neri Marcorè e la squadra LeasePlan.

FRAME_LSP_25.jpg

Il protagonista Neri Marcorè nei panni di un driver, sperimenta l’esperienza di noleggio guidando un’auto LeasePlan e usufruendo in tempo reale, nel corso di un viaggio da Milano a Roma, del servizio di assistenza costante e attenta da parte dei diversi reparti coinvolti. Tutto il team LeasePlan, come una vera centrale operativa, segue il nostro protagonista coccolandolo e accudendolo, in ogni istante. 

“Abbiamo pensato di raccontare un servizio come il noleggio a lungo termine attraverso il mezzo di comunicazione più forte per capacità di coinvolgimento; il cinema riesce a veicolare una incredibile forza di immedesimazione e per questo motivo abbiamo scelto questo strumento per descrivere il nostro core product. Crediamo che Un’esperienza da Oscar possa raccontare l’evoluzione del noleggio a lungo termine, anni fa appannaggio delle aziende ma oggi disponibile come soluzione di mobilità anche per i clienti privati”  dichiara Cira Velotti, Marketing & Communications Manager di LeasePlan Italia.

Cira Velotti, è intervenuta alla tavola rotonda Consumer Playmaker, coordinata dall’ideatore di SMMDAY, esperto di social strategy. L’obiettivo dell’iniziativa è stato quello di offrire un’occasione di confronto fra il mondo delle Aziende e quello delle professioni ‘creative’: due ambiti la cui interazione appare oggi più che mai essenziale per lo sviluppo del settore della comunicazione.

Nel corso della serata si è svolta l’attesa premiazione in cui Alfonso Martinez ha ritirato i quattro premi assegnati a LeasePlan Italia insieme all’agenzia grafica con cui collabora da tempo, More Interactive.

  • 1° Classificato Categoria Branded Content Entertainment
  • 1° Classificato Mediastar
  • Special Star per la Direzione Creativa
  • Special Star per la Regia

I premi della sezione Tecnico Audiovisiva sono stati assegnati a More Interactive per il filmato LeasePlan un'Esperienza da Oscar, prodotto dalla casa di produzione Inception S.r.l. A ritirarli Alfonso Martinez e Cira Velotti di LeasePlan e Antonella Napolitano di More Interactive.

Alla_Guida.JPG

“Il nostro Corporate Movie, è stata anche una esperienza ad alto impatto motivazionale per i dipendenti che ha favorito il senso di appartenenza ed orgoglio per la propria azienda” dichiara Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia.

Il trailer del film è disponibile sul canale ufficiale di LeasePlan: https://www.youtube.com/watch?v=lD-tlYoao-E

Il film completo è visualizzabile sul sito leaseplan.it: https://www.leaseplan.it/it/noleggio-flotte-auto/

 

 

BLISS: Esigenze e soddisfazione dei manager trasferiti all’estero

Risultati immagini per logo bliss moving

Nel blog di Bliss Moving & Logistics, dedicato a consigli per affrontare al meglio il trasloco internazionale, è stata realizzata una ricerca volta a descrivere le esigenze e il grado di soddisfazione dei manager trasferiti all’estero per motivi di lavoro. L’analisi è stata sviluppata sottoponendo un’intervista strutturata al personale e manager di multinazionali e ONG. Nel campione non sono presenti clienti Bliss Moving & Logistics.

Vi invitiamo a leggere i risultati del blog, nel quale è presente un’approfondita INFOGRAFICA. Ecco il link --> http://www.specialistitraslochi.it/esigenze-e-soddisfazione-dei-manager-trasferiti-allestero-infografica/

EDICOM: Online il nuovo sito web con informazioni sul SII 

 

EDICOM.jpg

EDICOM lancia un nuovo sito web per le aziende che devono adottare in Spagna il Sistema de Suministro Inmediato de la Información (SII), entrato in vigore dal 1 luglio 2017,  e che stabilisce un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio obbligatorio delle informazioni relative alle operazioni commerciali. 

Per informazioni approfondite visita EDICOMSII

03_EDICOM_SII.JPG

BLISS: Conferenza EuRa Varsavia

1.png

È stato un evento molto importante quello al quale ha partecipato Bliss Relocation negli scorsi giorni a Varsavia. Abbiamo avuto il piacere di prendere parte alla maggiore conferenza Europea nel settore Relocation, EuRA!

A rappresentare Bliss Relocation in questa grande occasione: Giulio Argirò, Bliss Relocation Business Supervisor e Diana Ilieva, Bliss Relocation Business Development Manager. 

Bliss.jpg

Il processo di Ricollocamento è uno dei più difficili da portare avanti, si tratta di far cambiare vita, sede lavorativa e cultura a una famiglia radicata in unterritorio. Il grande lavoro nelle mani delle aziende di Relocation sta nel prendere per mano la famiglia e accompagnarla step-by-step verso la loro nuova vita. Nella conferenza Bliss Relocation ha sottolineato ciò, riscuotendo grande attenzione e interesse da parte dei partecipanti. L'evento, nel suo complesso, si è rivelato una grande occasione di sviluppare sinergie e portare avanti relazioni utili per il Business, in uno scenario friendly e molto curato come quello di Varsavia, Polonia!

IH INTERNATIONAL HOUSE: Corsi estivi di inglese per ragazzi della scuola media e superiore

ih_milano.jpg 

 

Nei mesi di giugno, luglio e settembre, i nostri corsi intensivi offrono l’opportunità di migliorare l’inglese… restando a Milano!

I corsi sono tenuti dai nostri insegnanti, tutti qualificati nell'insegnamento dell’inglese e con esperienza nel relazionarsi con teenagers. Le lezioni di inglese si focalizzano su tutti gli aspetti della lingua – lettura, scrittura, ascolto ma soprattutto conversazione. Il nostro corso estivo di inglese prevede inoltre la realizzazione di progetti creativi e attività in gruppo, discussioni e dibattiti e una grande varietà di stimoli così da mantenere alta la motivazione dei ragazzi in un contesto divertente.

Per noi è molto importante offrire a ogni studente il corso migliore per le sue esigenze. Per questo chiediamo come prima cosa che i ragazzi svolgano un test di inglese utile ad individuare il loro livello linguistico. I gruppi vengono poi formati prendendo in considerazione sia l’età sia il livello di conoscenza dell’inglese.

IH.png

 

 

 

I nostri gruppi sono piccoli e ci sono massimo 10 ragazzi per classe: questo garantisce un ambiente socievole e divertente con molte possibilità di interazione, dove ogni studente può godere al tempo stesso di tutta l’attenzione individuale di cui ha bisogno.

I corsi hanno la durata di 1 o 2 settimane, si svolgono dalle 09:30 alle 12:30 e sono disponibili nelle seguenti date:

a Milano, presso la nostra nuova sede di viale Brenta 27, MM3 Brenta (Linea Gialla):

-          Giugno: dal 19 al 23 e dal 26 al 30 giugno

-          Luglio: dal 3 al 7 e dal 10 al 14 luglio

-          Agosto/Settembre: dal 28 agosto all’1 settembre

-          Settembre: dal 4 all’8 settembre

a San Donato Milanese, presso la nostra sede di via Alfonsine 40:

-          Agosto/Settembre: dal 28 agosto all’1 settembre

-          Settembre: dal 4 all’8 settembre

Vi invitiamo a visitare il sito per maggiori informazioni: http://ihmilano.it/corsi-lingua/corso-di-inglese-per-ragazzi-e-bambini/corsi-estivi-ragazzi/

International House Milano

www.ihmilano.it

Sede di Milano: 02 8057825 – infomilano@ihmilano.it

Sede di San Donato: 02 5279124 – info@ihmilano.it

BANCA FARMAFACTORING: Nuovi scenari e prospettive

BFF_Logo_RGB.jpg

La Commissione Europea ha tratteggiato un quadro rassicurante sulla situazione economica nella zona euro, entrata nel suo quinto anno di ripresa. Questa fase economica sembra stabilizzarsi, nonostante le evidenti difficoltà italiane rispetto ai partners europei. Nel suo report sulla congiuntura europea, Bruxelles ha esortato la Francia a diminuire ulteriormente il deficit pubblico, evidenziando, altresì, i risultati ottenuti dalla Germania in termini di riduzione dell'attivo delle partite correnti. 

In merito alle misure adottate dall'Italia, arriva il primo   per la cosiddetta  "manovrina", supportato da un'analisi preliminare in cui è stato giudicato idoneo l'impegno preso per la riduzione del deficit del Paese; tuttavia l'UE ha sottolineato che l'incertezza politica ed il risanamento delle banche pesano sulla crescita domestica italiana.

LEASEPLAN: Third Jersey Sponsor del Genoa celebra Francesco Totti

LeasePlan_v3.jpg

In occasione della gara As Roma–Genoa Cfc allo stadio Olimpico, LeasePlan insieme al club rossoblù, celebra i valori dello sport rendendo omaggio alla leggenda di Francesco Totti, nella sua ultima ufficiale da giocatore in giallorosso.

Il capitano della squadra più antica nel panorama nazionale (1893), Nicolas Burdisso, consegna una maglia “special edition” al capitano della As Roma, con due frasi ‘iconiche’ stampate su fronte e retro con l’obiettivo di immortalare, nel più puro spirito del fair-play, la straordinaria Storia umana e sportiva del “Numero Dieci”, patrimonio presente, passato e futuro del calcio internazionale, oltre che degli appassionati del gioco più bello del mondo.

TottiDay_consegna_maglia.JPG

 

Un omaggio, unico nel suo genere, che LeasePlan insieme al club rossoblù promuove a titolo di tributo al calcio d’autore per onorare il giocatore simbolo della Roma, campione del mondo nel 2006 con la Nazionale italiana (58 presenze e 9 reti). Nella convinzione che i veri campioni si riconoscono al di là delle fedi calcistiche e non solo per le magie profuse nella vita di sportivi. 

TottyDay_LeasePlan.jpg

Con questa iniziativa, sulla divisa di gioco del team sono stati evidenziati i numeri da record che hanno connotato il percorso di Francesco Totti. Trentadue stagioni consecutive con la stessa maglia - dai 10 ai 40 anni, dal settore preagonistico alla Serie A Tim. Venticinque anni in prima squadra (dal 1993 al 2017) con 785 presenze e 307 gol.

____

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Edicom: online il nuovo sito web con informazioni sul SII

03_EDICOM_SII.JPG

EDICOM lancia un nuovo sito web per le aziende che dovranno adottare in Spagna il Sistema deSuministro Inmediato de la Información (SII), in vigore dal 1 luglio 2017,  e che stabilirà un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio obbligatorio delle informazioni relative alle operazioni commerciali.  Per informazioni approfondite visita EDICOMSII

LEASEPLAN: Let’s move! Il nuovo prodotto di noleggio per privati

LeasePlan_v3.jpg

 

Per i clienti privati, LeasePlan ha messo a punto una nuova proposta: Let’s move!

Il nuovo prodotto di noleggio auto a lungo termine personalizzabile che permette di avere a disposizione un’auto nuova e adeguare il noleggio alle proprie abitudini di utilizzo. Basta decidere per quanto tempo si desidera l’auto a noleggio, stimare i chilometri annui e scegliere il veicolo migliore per le proprie esigenze tra quelli proposti.

letsmove.jpg

Prezzi molto competitivi IVA inclusa per un prodotto che può essere costruito su misura dal cliente, che da oggi può scegliere quali e quanti servizi includere.

Un esempio? A partire da 195€ IVA inclusa si può noleggiare una citycar per 48 mesi, 40.000 chilometri totali, con il pacchetto Let’s move! che prevede i servizi base quali noleggio del veicolo, tasse e imposte, RC Auto, gestione sinistri, soccorso stradale, telematica e App, per accedere in modo semplice e immediato ai servizi inclusi nel canone.

Inoltre, per un noleggio completo e senza pensieri sono disponibili anche i pacchetti aggiuntivi Relax & Care.

In particolare, il pacchetto Relax comprende limitazione di responsabilità per danni accidentali, furto e incendio mentre il pacchetto Care comprende manutenzione e pneumatici.

Un ulteriore vantaggio di questa offerta è la copertura dei danni di fine noleggio, ovvero il cliente non dovrà preoccuparsi dei danni alla carrozzeria fino a 300€ che saranno coperti da LeasePlan. E i vantaggi economici non finiscono qui perché, previa approvazione dell’affidamento, non sarà richiesto alcun anticipo.

Ad arricchire ulteriormente l’offerta lancio, con Let’s move! si potrà ordinare un nuovo veicolo dal mese successivo alla metà della durata contrattuale prescelta, restituendo liberamente il precedente.

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia S.p.A.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Leaseplan e Genoa Cfc sempre fianco a fianco dopo 11 anni di traguardi raggiunti insieme

LeasePlan.jpg

LeasePlan Italia, azienda leader nel noleggio auto a lungo termine e gestione delle flotte auto aziendali, conferma l’impegno nel mondo dello sport e consolida la collaborazione con  il Genoa Cricket and Football Club.

Gli accordi per il rinnovo prevedono la presenza come Third Jersey Sponsor di maglia, l’esposizione del logo sul retro delle divise di gioco e la qualifica di sponsor esclusivo nel settore di riferimento, per la fornitura di mezzi, servizi e la mobilità di prima squadra e comparti giovanili.

Con questa partnership LeasePlan veicola il proprio brand all’interno della formidabile vetrina del calcio e del pubblico italiano, unendosi alla società con le tradizioni più antiche e proponendo una serie di offerte con i crismi della competitività per medie e piccole imprese, professionisti e privati.

leaseplan.JPG

 

 

“Vogliamo continuare a presidiare lo sport nazionale che ci consente di parlare ad un target trasversale”, dichiara Gavin Eagle, Direttore Commerciale di LeasePlan, “siamo orgogliosi di supportare la più antica società e squadra di Calcio nella nostra nazione, in particolare nell’anno in cui LeasePlan celebra il proprio 25° anniversario di attività in Italia”.

“Siamo felici di viaggiare al top con un’azienda dal profilo internazionale e fortemente radicata nel territorio come LeasePlan, nel segno di questa progettualità tracciamo una rotta comune verso nuove mete da individuare e altre sfide da vincere”  rimarca Alessandro Zarbano, Amministratore Delegato del grifone. “Apprezziamo l’affidabilità delle flotte LeasePlan, la serietà della sua governance e le qualità di un marchio che ha fatto e farà ancora tanta strada, perché esaudisce appieno le esigenze e tiene conto delle nostre prerogative”.

LeasePlan riserva a tutti i sostenitori del Genoa Cfc una straordinaria offerta di noleggio auto a lungo termine a prezzi di favore: a partire da 235 euro al mese per Nissan Micra e 295, sempre su base mensile, per Opel Astra. Per tutti i dettagli è possibile consultare il contact center al n° 06 8979 8979. 

 

IESE: Open Day Advanced Management Program

IESE_logo_web.png

 

Are you ready to navigate today’s competitive global market?

Do better business with a broader vision and the tools to lead your company to new levels of success.

Meet the AMP.

 

iese.JPG

 

For more information click here

Nuovo Operations Director in LeasePlan Italia

LeasePlan_v3.jpg

 

A decorrere dal 18 aprile 2017 Pedro Arroyo de Baro assume l’incarico di Operations Director di LeasePlan Italia, azienda leader nel noleggio a lungo termine e gestione flotte aziendali.

Pedro è di nazionalità spagnola e ha maturato una consolidata esperienza professionale in ambito operativo e commerciale.

A seguito di un lungo impegno in una multinazionale olandese nel settore dei rivestimenti automobilistici, dapprima in qualità di Direttore Commerciale e poi di General Manager di una Business Unit, approda in LeasePlan Spagna affermando la sua leadership nell'area Maintenance per ben dieci anni, esperienza che gli ha permesso di consolidare le sue competenze nei processi operativi, sia dal punto di vista tecnico che manageriale. La sua professionalità viene nuovamente confermata nel 2014 con la nomina al ruolo di Business Development Manager di LeasePlan Spagna.

Ha dichiarato Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia, “Il trascorso professionale di Pedro e la sua personalità gli permetteranno di ricoprire questo nuovo ruolo con passione e determinazione con l’obiettivo di garantire un servizio sempre migliore ai clienti”.

 

Foto_PedroArroyodeBaro_v2.jpg

Pedro Arroyo de Baro,  Operations Director di LeasePlan Italia

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

EVIVA: Efficienza energetica ed obiettivi comunitari: l’Italia mostra la strada

Logo-Eviva_002.jpg

 

L'ITALIA SECONDA NEL MONDO IN TERMINI DI EFFICIENZA ENERGETICA, IN LINEA CON LE DIRETTIVE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

L’Unione Europea ha posto alcuni obiettivi per il 2020 in termini di efficienza energetica, per ridurre i consumi di energia primaria del 20% rispetto al 2007: questa mossa risulta essere un tentativo volto a combattere i cambiamenti climatici che preoccupano non poco la comunità internazionale. L’Italia, in termini di efficienza energetica mostra una condotta estremamente positiva, piazzandosi al secondo posto, a pari merito con il Giappone e seconda solo alla Germania, nella classifica stilata dall’American Councilfor an Energy-Efficient Economy (ACEEE).

Per assicurarsi il successo nel settore, il nostro Paese ha deciso di fare ricorso ad alcune misure particolarmente efficienti: i Certificati Bianchi, vale a dire titoli scambiabili sul mercato che dimostrano il risparmio ottenuto grazie ad interventi di efficienza energetica e che hanno avuto un successo incredibile nel settore industriale, incrementando notevolmente il risparmio energetico; le Detrazioni Fiscali, dedicate al settore civile, sia pubblico che privato, che hanno registrato circa 300.000 richieste nel 2014; il Conto Termico, cioè la disposizione di contributi per realizzare interventi atti ad incrementare l’efficienza energetica.

Ma vediamo un attimo dove tutto questo affonda le sue radici: nonostante la tematica inizi a farsi sentire negli anni ’90, è con il Decreto Legislativo 104 del 2014 che viene stabilmente recepita nel nostro Paese. Una forte spinta hanno ricevuto questi sforzi grazie al supporto della Commissione Europea, che nel 2016 ha lanciato il Winter Package, volto a sistematizzare le norme in materia, in particolare quelle relative all’efficienza energetica ed alla prestazione energetica degli edifici.

Le modifiche alle direttive in termini di efficienza energetica attuate dalla Commissione hanno come obiettivo principale assicurarsi che i target vengano raggiunti, renderle più semplici da recepire a livello nazionale e concentrare l’attenzione sul consumatore. Le direttive relative alle prestazione energetica degli edifici, a loro volta, hanno subito variazioni che prevedono strategie di ristrutturazione di lungo termine e tecnologie smart per l’efficientamento energetico degli edifici, oltre alla promozione della e-mobility, vale a dire la mobilità ecosostenibile.

L’Italia non può che trarre beneficio da queste misure comunitarie e farne tesoro utilizzandole come guida ed ispirazione per un percorso verso l’efficienza energetica che il nostro Paese ha già imboccato nel migliore dei modi.

 

eviva.JPG

www.evivaenergia.com

Nuova brand identity per LeasePlan

LeasePlan_v3.jpg

 

In occasione del prossimo incontro del Genoa prende vita allo Stadio Ferraris la nuova brand identity di LeasePlan.

13 aprile 2017 - Dopo l’annuncio del nuovo Brand a livello globale con la pubblicazione dell’Annual Report 2016, anche le maglie del Genoa, di cui LeasePlan Italia è Third Jersey sponsor, adottano la nuova grafica.

Simeone_maglia_Genoa.jpg

 

La nuova identità vuole trasmettere flessibilità, modernità ed energia che si esprime nell’audace slogan: “What’s next?”. Questa domanda esprime la nostra visione all'avanguardia dell'innovazione nel nostro settore, e comunica la nostra genuina curiosità per le tendenze e le tecnologie che stanno plasmando il nostro futuro.

La nuova Brand Identity di LeasePlan cattura il “momentum” di un viaggio, un’espressione di energia che emerge dalla predisposizione ad andare avanti, di percorrere una strada innovativa. L’elemento grafico della “journey line” consente di costruire un forte legame emotivo tra i nostri clienti e il nostro business, e rafforza la nostra attenzione sul futuro, verso cui siamo rivolti.

In anteprima italiana per la partita Genoa-Lazio di sabato 15 aprile, le nuove grafiche e il nuovo logo saranno visibili allo Stadio Ferraris di Genova e sulle maglie dei giocatori.

 

 

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA.

GDN Marketing & Comunicazione - Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

Noda Studio diventa ufficialmente Andersen Tax & Legal

noda.jpglogo_02.png

 

 

Noda Studio perfeziona la sua partnership internazionale con Andersen Global cambiando ufficialmente nome.

Conoscete da tempo la nostra partnership in Andersen Global, l’associazione internazionale di studi professionali creata nel 2014 da Andersen Tax negli Stati Uniti.

Sin dal 2014 Noda Studio è parte di Andersen Global e il nostro studio è stato coinvolto in prima persona nell’ampliamento del gruppo, oggi presente in 62 sedi e con oltre 1.800 dipendenti nel mondo. L'espansione internazionale di Andersen Global è ispirata dall’impegno a garantire copertura internazionale coerente e servizi eccellenti.

Andersen Global è stata fondata su valori fondamentali: i clienti in primo luogo, l’impegno, l’approccio “one firm” con servizi coerenti e omogenei, la trasparenza e una tradizione di qualità. L’espansione internazionale è ispirata dall’impegno a fornire un servizio eccellente e integrato ovunque.

A compimento della partecipazione in Andersen Global, siamo lieti di annunciarvi il cambio del nome da Noda Studio ad Andersen Tax & Legal. Il nuovo marchio viene ufficialmente adottato anche negli altri nostri uffici europei.

Certi di poter offrire servizi ancora migliori con la dedizione di sempre, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.

visita il nostro sito >>

visita il nostro profilo LinkedIn >>

 

 

The culmination of fulfillment of Noda Studio as a member firm of Andersen Global is our official name change from Noda Studio to Andersen Tax & Legal

As you know, Noda Studio is a member firm of Andersen Global. Andersen Global is an international association of member firms created in 2014 by Andersen Tax in the U.S.

Noda Studio joined Andersen Global in 2014 and has been involved in expanding Andersen Global to a presence in more than 62 locations and more than 1,800 employees worldwide. The international expansion of Andersen Global is inspired by a commitment to providing seamless, best-in-class client service worldwide.

Andersen Global was founded on its core values – clients first, stewardship, a “one firm” concept with seamless service, transparency and a firm whose origins are based upon quality. The global expansion is a by-product of its outstanding client service.

As such, the culmination of fulfillment of Noda Studio as a member firm of Andersen Global is our official name change from Noda Studio to Andersen Tax & Legal. The new name is formally adopted also in other European countries.

We look forward to many more years of quality service and dedication to our clients.

visit our website >>

visit our LinkedIn page >>

 

 

Andersen Tax & Legal Italia

newsletter@andersentaxlegal.it

www.andersentaxlegal.it

           

Milano

via V.Monti, 8 - 20123 Milano

tel. + 39 02 48 10 04 71

info.milano@andersentaxlegal.it           

Roma

via Crescenzio, 16 - 00193 Roma

tel. + 39 06 77 20 66 26

info.roma@andersentaxlegal.it

Venezia

San Marco, 2757 - 30124 Venezia

tel. + 39 041 52 04 488

info.venezia@andersentaxlegal.it

Brescia

via A.Moro, 5 - 25124 Brescia

tel. + 39 030 22 12 64

info.brescia@andersentaxlegal.it

Monza

via Italia, 46 - 20900 Monza

tel. + 39 039 27 52 819

info.monza@andersentaxlegal.it

 

Premio LOY: Studio Legale Menichetti riceve la menzione d'eccellenza di “Studio diritto del lavoro – banking” 2017

menichetti.png

 

Nel corso dell’assegnazione del Premio LOY “riconoscimento d’eccellenza nel settore bancario e finanziario italiano” tenutasi venerdì 31 marzo 2017 a Palazzo Mezzanotte, Lo Studio Legale Menichetti ha ricevuto la menzione  d’eccellenza di “Studio diritto del lavoro – banking” 2017, con la seguente motivazioneL'elevata qualità specialistica, la trasparenza, la puntualità e il know-how dei suoi professionisti ne fanno uno tra i punti di riferimento del diritto del lavoro del settore bancario”.

Tale ambito riconoscimento va ad aggiungersi ai numerosi premi vinti negli ultimi anni dallo Studio Legale Menichetti nel settore del diritto del lavoro.

 

 

logo_LOY_menzione_menichetti.png

Per maggiori informazioni sul Premio LOY clicca qui

LeasePlan e Uber entrano in una collaborazione pan-europea

Leaseplan.jpg

27 Marzo 2017 - LeasePlan, multinazionale leader nella gestione delle flotte aziendali e nelle soluzioni per la mobilità e Uber, azienda leader di ride-sharing, amplieranno l’attuale collaborazione in Portogallo, Francia e Paesi Bassi a un livello paneuropeo. Le società hanno firmato un memorandum d'intesa che afferma che LeasePlan renderà disponibile una soluzione completa di noleggio a lungo termine ai partner-conducenti Uber in tutta Europa. La proposta Uber di LeasePlan consiste in un ampio pacchetto di servizi, dalle riparazioni e la manutenzione fino all’assicurazione - che consente agli automobilisti Uber di concentrarsi sul proprio core business.

Il Ride-sharing consente alle persone in tutto il mondo di usufruire di un trasporto in un modo sicuro, conveniente e affidabile. Questo nuovo sviluppo ha un notevole impatto sul miglioramento della mobilità in tutto il mondo. Uber, attiva in oltre 100 città in Europa, è la forza trainante dietro questa tendenza e ha identificato LeasePlan come fornitore di veicoli di locazione per i conducenti che desiderano accedere a opportunità economiche attraverso la app Uber. "Ogni settimana, Uber collega decine di migliaia di conducenti in tutta Europa offrendo opportunità economiche con il semplice tocco di un pulsante. Ma a volte l'accesso a una macchina può essere difficile. Con questa partnership, vogliamo assicurare ai conducenti di essere in grado di ottenere le migliori offerte sul mercato e rendere la guida con l'applicazione Uber più semplice possibile", afferma Pierre-Dimitri Gore-Coty, Responsabile EMEA di Uber.

La crescente popolarità della mobilità on-demand sta portando a opportunità di crescita significative per LeasePlan. L’azienda è ben posizionata per diventare leader nella fornitura di servizi di gestione flotte per il settore ride-hailing. "Il core business di Uber consiste nel connettere i conducenti con i passeggeri attraverso una tecnologia avanzata", dice Tex Gunning CEO di LeasePlan. "Fornire le auto e il loro mantenimento su strada è la nostra expertise, quindi siamo molto ben posizionati per aiutare i conducenti a soddisfare le loro necessità”.

In Portogallo, centinaia di conducenti che usano la app Uber hanno già preso a noleggio un veicolo LeasePlan. In Francia e nei Paesi Bassi la collaborazione tra LeasePlan e Uber è appena iniziata. Nel corso del 2017 anche i partner-conducenti in 23 paesi europei saranno in grado di beneficiare delle soluzioni di mobilità senza pensieri di LeasePlan.

 


lsuber.JPG

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Eveline Rogier T: +31 (0)36 529 3578 M: +31 (0)6 125 84 309

Herbert van Zijl T: +31 (0)36 529 3091 M: +31 (0)6 1138 5613

E: media@leaseplan.com

Ufficio Stampa LeasePlan Italia SpA. - GDN Marketing & Comunicazione

Gianpiero De Nigro Tel. +39 338 1709056

e-mail: ufficiostampa@leaseplan.it

 

 

EDICOM: Spagna implementa un nuovo sistema elettronico obbligatorio per la gestione dell’IVA

EDICOM.jpg

Il conosciuto come Sistema de Suministro Inmediato de la Información (SII), cioè l’Invio Immediato d’Informazione, è il nuovo modello sviluppato dalla AEAT per la gestione elettronica dei registri IVA.

Questo nuovo sistema obbliga l’emissione e la dichiarazione elettronica dei dettagli delle fatture emesse e ricevute in un termine massimo di 4 giorni lavorativi (in via del tutto eccezionale questo termine si allunga fino a 8 giorni lavorativi nel primo semestre di entrata in vigore del sistema).

Chi riguarderà e come funziona

Il nuovo obbligo fiscale riguarderà oltre 62.000 aziende. Si tratta di quei soggetti passivi che attualmente hanno l’obbligo di autoliquidare l’IVA ogni mese, tra cui:

  • Le grandi aziende (con una fatturazione annuale superiore a € 6.010.121,04).
  • I gruppi societari identificati ai fini dell’IVA.
  • I soggetti che aderiscono al Rimborso Mensile (ReDeMe).
  • Tutte le aziende che decidono di aggregarsi volontariamente a questo nuovo modello per la gestione dell’IVA.

Le aziende dovranno adottare il sistema SII, che entrerà in vigore dal 1 luglio 2017 e che stabilirà un nuovo modello di gestione dell’IVA basato sull’invio delle informazioni relative alle operazioni commerciali in tempo reale.

Dopo ogni fatturazione i contribuenti devono inviare all’Agenzia delle Entrate un estratto delle informazioni relative alle fatture emesse e ricevute. Il nuovo sistema cerca di sincronizzare il momento della registrazione o contabilizzazione delle fatture a quello della realizzazione effettiva dell’operazione economica.

Il dettaglio delle operazioni verrà dichiarato sotto forma di registri IVA elettronici in un formato XML regolato dalla AEAT. I dati che dovranno essere presenti sono:

  • Registro delle fatture emesse
  • Registro delle fatture ricevute
  • Registro dei beni d’investimento
  • Registro di determinate operazioni intracomunitarie

Le soluzioni EDICOM consentono di automatizzare l’emissione dei registri a partire dalla registrazione delle fatture emesse e ricevute contenute nel suo sistema di gestione. È un processo trasparente, in grado di adattarsi al sistema informatico con semplici proposte di integrazione. Inoltre offre una connettività diretta con la AEAT mediante servizi web, per una consegna certificata dei registri e una ricezione delle notifiche di status trasmessi dall’Agenzia delle Entrate.

edicomsii.JPG

DENTONS: Guida “Investing in renewable energy projects in Europe”

Dentons_Logo_Purple_RGB_300_png.jpg

Dentons è lieto di presentarvi l’ultima edizione della sua guida “Investing in renewable energy projects in Europe”, pubblicazione realizzata insieme a Recharge, provider globale per notizie e intelligence nel settore delle energie rinnovabili.

Il capitolo sull’Italia è curato da Matteo Falcione, partner presso l’ufficio di Milano di Dentons e responsabile della practice italiana di Energy.

Il mercato delle energie rinnovabili non è mai fermo. I progressi tecnologici e la crescente diffusione di procedure di gare competitive hanno portato a livello globale una riduzione dei costi. Cambiamenti nelle condizioni politiche ed economiche possono innescare modifiche normative che trasformano dall’oggi al domani il clima e l’approccio di un Paese rispetto ai  progetti nel settore delle rinnovabili – e non sempre per il meglio. 

L’edizione 2017 della guida di Dentons  “Investing in renewable energy projects in Europe” mette in luce, con sintetiche ed esaustive Schede Paese, gli sviluppi normativi chiave e presenta delle istantanee sul futuro per i progetti nel settore delle energie rinnovabili in 16 Paesi in Europa e in Asia centrale.

dentons.jpg

 

Scarica la guida "Investing in renewable energy projects in Europe" cliccando qui

Bliss Pet Services all'European Regional Meeting IPATA

bps.png

Lo scorso 25 marzo a Vienna si è tenuto l'European Regional Meeting. Un evento organizzato da IPATA, la principale associazione internazionale per quanto riguarda la spedizione di animali domestici all'estero. La nostra società, Bliss Pet Services, leader nel mercato Italiano e presente in Europa con 5 uffici ha preso parte alla conferenza rappresentata dal President & CEO Francesco Argirò e da Federica Paniccia, Pet Travel Specialist.

La conferenza si è rivelata una grande opportunità di aggiornamento e sviluppo conoscenze riguardo alle regolamentazioni Europee e agli standard di settore che sono in continuo aggiornamento. Inoltre c'è stata la possibilità di incontrate partner/collaboratori e rinforzare il Brand BLISS nel mercato europeo. Il continuo aggiornamento è la chiave per fornire standard elevati nei settori nei quali operiamo.

The European Regional Meeting was held in Vienna on last 25th March.  This event was organized by IPATA, the most important association in the shipment abroad of pets. Our company, Bliss Pet Services, leader in the Italian market and present in Europe with 5 offices, attended the conference and was represented by Francesco Argirò and by Federica Paniccia, respectively its President & CEO and Pet travel specialist.

The conference revealed itself to be a great opportunity for updating and developing knowledge with regard to the continuous updating of European regulations. Moreover, we had the opportunity to meet partners/collaborators and strengthen the BLISS Brand on the European market. The continuous updating is the key to the provision of elevated standards within the fields we operate.

 17498941_1414018681995393_9110594612137310018_n.jpg

Federica Paniccia, Pet Travel Specialist Francesco Argirò – CEO & President of Bliss Moving & Logistics

DENTONS ALERT: Private enforcement. Violazioni antitrust: approvato il D.Lgs. 3/2017

Dentons_Logo_Purple_RGB_300.png

Dentons ha il piacere di condividere il contributo redatto dai soci Michele Carpagnano e Sara Biglieri in merito ai contenuti del Decreto Legislativo n. 3/2017 che è stato approvato il 3 febbraio.

Il Decreto recepisce la Direttiva 2014/104/UE sul private enforcement e prevede una specifica disciplina per le azioni di risarcimento del danno da violazione del diritto della concorrenza.

Il Decreto regola i meccanismi di acquisizione delle prove, stabilisce l’efficacia vincolante delle decisioni delle Autorità di concorrenza e chiarisce le regole applicabili alla prescrizione. Competenti per questo tipo di azioni sono le Sezioni Specializzate in materia di Impresa di Milano, Roma e Napoli.

Leggi l’articolo completo

I partner di Dentons Michele Carpagnano e Sara Biglieri sono a completa disposizione per fornire maggiori informazioni ed approfondimenti sull’impatto operativo della nuova normativa

                    Michele_Carpagnano.jpg                                 Sara_Biglieri.jpg

                    Michele Carpagnano                                        Sara Biglieri

                       Partner, Roma                                               Partner, Milano

              Responsabile della Practice di                      Responsabile della Practice di  
                Competition & Antitrust                                     Litigation & Arbitration
          michele.carpagnano@dentons.com                    sara.biglieri@dentons.com
Icono economia blanco
 

Información
Económica y Política