News Soci

AUDAX ENERGIA

AUDAX RENOVABLES: INNOVAZIONE E DINAMISMO DI UNA SOCIETÀ IN CONTINUA CRESCITA

Audax Renovables è un gruppo spagnolo dedito alla commercializzazione di luce e gas e alla generazione di elettricità 100% rinnovabile. Fin dal suo inizio, la società è riuscita a differenziarsi in un mercato piuttosto conservatore e poco flessibile lanciando prodotti innovativi che si adattano alle esigenze dei clienti. Ma vi sono altri ingredienti.

José Elías Navarro_Audax_Renovables

La spinta all’innovazione, la capacità di anticipare il futuro, di guardare avanti e cogliere prima degli altri competitor quali saranno le tendenze del mercato riflettono un modo di fare imprenditoria proprio di José Elías Navarro,  presidente e fondatore del Gruppo. Comprese le potenzialità della liberalizzazione del mercato elettrico spagnolo e deciso ad applicare soluzioni nuove a un settore ancora segnato da rigidità, José Elías fonda una piccola società di vendita di energia. È un periodo “nero”: nel 2008, la Spagna, come il resto del mondo, vive una profonda crisi economica. Nonostante la pessima congiuntura le cose vanno bene e grazie ai risultati ottenuti acquisisce un’altra società, Audax per l’appunto. Siamo nel 2012 e da quel momento la crescita è stata inarrestabile.

Mejor Jove Empresari 2016 secondo AIJEC (Associació de Joves Empresaris de Catalunya) e vincitore del Premio Emprendedor Emergente 2017 secondo EY, oggi José Elías guida un Gruppo internazionale da 1.300 milioni di euro di fatturato, un Ebitda da 53 milioni di euro, più di 300mila clienti, oltre 500 dipendenti e una quotazione in Borsa (a Madrid) che sembra non voler smettere di aumentare di valore.

Audax_eolico_2

La competizione con le big non è facile, ma Audax si ritaglia una quota di mercato tanto consistente come interessante, occupando la prima posizione fra le compagnie indipendenti nel segmento PMI. Alla presenza in Spagna, si è – sin dal 2013 – affiancata quella in altri Paesi, grazie a una politica di espansione che ha visto l’apertura di sedi in Portogallo, Germania, Olanda, Polonia e naturalmente Italia.

All’inizio del 2019 la fusione tra Audax Energía e Audax Renovables ha dato vita a un soggetto imprenditoriale in grado di unire la parte di vendita e commercializzazione di luce e gas con quella di generazione di elettricità 100% rinnovabile, grazie agli impianti di proprietà in Spagna, Francia, Polonia e Panama.

E il futuro? Il 2020, intanto, si apre con ottime aspettative sia dal punto di vista progettuale che economico; in questo senso, dati e cifre degli ultimi mesi del 2019 ci hanno raccontato di un’ulteriore forte crescita. La strategia al 2022 prevede obiettivi quali superare i 550mila clienti fornire oltre 15 TWh di energia (nel 2018 si sono oltrepassati i 10 TWh), superare i 1.500 milioni di euro fatturato e i 100milioni di euro di EBITDA.

La crescita, si baserà sia sugli sviluppi futuri nel settore delle energie rinnovabili sia sulle potenziali opportunità di acquisizione nell’ambito della fornitura. In questo senso, Audax proseguirà utilizzando strumenti innovativi come i PPA (Power Purchase Agreement) sistema di acquisto di energia a lungo termine oggi utilizzato dai produttori di rinnovabili e dalle grandi compagnie venditrici di energia. Un sistema di cui Audax Renovables si è servita in più occasioni tanto da diventare, in qualche misura, “pioniere” o “first mover” in questo mercato.

SHARE NOW

Conosci car2go? Da oggi diventa SHARE NOW

SHARE NOW è una realtà giovanissima nata dall’unione delle flotte e delle attività di DriveNow (Bmw) e car2go (Daimler).

Perchè usare SHARE NOW?

È il modo più semplice di muoversi in tutta Europa. Grazie al carsharing, non hai bisogno di acquistare o prendere in leasing un’auto. Trovi le nostre auto disponibili ad ogni angolo. Che tu abbia bisogno di noleggiare un’auto per due minuti o due settimane, puoi metterti alla guida solo con un’app. Scopri dove trovarci visitando il sito.  Puoi contare su di noi per ogni tipo di programma, piccolo o grande. Non ti basta?

Non paghi per il parcheggio, la benzina, la ricarica o l’assicurazione.

Puoi guidare quando e dove vuoi.

Puoi trovare e parcheggiare le nostre auto ovunque nelle nostre aree operative.

Conosci i nostri parcheggi all’aeroporto?

Non sei ancora cliente?

1. Scarica l’app SHARE NOW

L’app è gratis e sarà la tua chiave per tutte le nostre auto.

2. Carica la tua patente di guida

Convalideremo la tua patente direttamente tramite l’app.

3. Convalidata? Comincia a guidare!

Vuoi informazioni business?

Visita questo link

Scrivi a milano@share-now.com

ETASS

Workshop 23 Gennaio – Big Data e Intelligenza Artificiale: quale evoluzione

Il workshop, organizzato in collaborazione con FAST e UGIS, è dedicato a tutti coloro che si occupano di: HR, People Development, Recruiting, Marketing, Comunicazione, Digital, Innovazione, Scienza e Nuove Tecnologie.

L’evento si focalizza su potenzialità e criticità dell’impatto dell’Intelligenza Artificiale su:
> Dinamiche sociali ed economiche
> Mercato e PA
> Professioni, Ruoli e Competenze
> Modelli e Processi organizzativi

All’incontro parteciperanno, in qualità di speaker, importanti esponenti del mondo aziendale, accademico e istituzionale.
Coordina l’evento Marco Pietro Lombardo, Capo Redattore del quotidiano Il Giornale, esperto di tecnologia e innovazione.
etass

Save the date > Giovedì 23 Gennaio – 14.00 | 18.00 – Centro Congressi FAST – P.le Rodolfo Morandi 2, Milano
La partecipazione è gratuita: per iscriversi è necessario registrarsi al link https://it.surveymonkey.com/r/BigDataEIntelligenzaArtificiale23_01_2020 (accesso ad esaurimento posti).

Le verrà inviata una mail di conferma di avvenuta registrazione.

Per informazioni:
Arianna Lietti | 0362.231231 | arianna.lietti@etass.it

MARE APERTO

Mare Aperto, parte del gruppo spagnolo Jealsa, promuove We Sea, il suo ambizioso e pioneristico progetto di Responsabilità Sociale d’Impresa

Mare Aperto, parte del gruppo spagnolo Jealsa, leader nella fabbricazione e commercializzazione delle conserve di pesce e frutti di mare, continua a rafforzare il suo impegno per la sostenibilità e l’ambiente grazie a We Sea, il suo programma di Responsabilità Sociale d’Impresa. Questa iniziativa combina tutto il lavoro e gli investimenti effettuati dall’azienda per garantire un’azione solida e determinata a favore della sostenibilità a diversi livelli.

“Jealsa come azienda si è impegnata fin dall’inizio per la tutela e la cura dell’ambiente, attraverso molteplici pratiche e accordi con terze parti”, afferma Angeles Claro, Direttrice della Sostenibilità di Jealsa “Abbiamo raccolto tutte queste sotto l’ombrello We Sea, un solido programma di Responsabilità Sociale d’Impresa che ci consente di unificare tutti i nostri sforzi di sforzi in materia di sostenibilità, che per noi è un impegno molto attivo che coinvolge l’intera azienda”, aggiunge.

We Sea: un programma basato su cinque assi sostenibili.

logowesea (002)

Il programma We Sea di Jealsa è diviso in cinque dsiversi pilastri:

– We Buy & Sea: Jealsa stabilisce diverse linee guida di acquisto responsabili che consentono di garantire che tutta la materia prima provenga unicamente da attività di pesca responsabili. Sin dalle sue origini, Jealsa è stata pioniera nella lotta contro la pesca illegale non dichiarata o regolamentata (IUU, nella sigla inglese). A tal fine, il Gruppo Jealsa ha diversi partner e aderisce a diverse associazioni come l’ISSF (International Seafood Sustainability Foundation), ha ottenuto la prima certificazione MSC per il tonno yellowfin nell’Atlantico (il processo di valutazione della sostenibilità della pesca più esigente al mondo) e collabora con SFP, con cui lavora per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 2030, tra le altre cose.
– We Control & Sea: Jealsa ha una solida política di qualità e ambientale che garantisce la qualità dei prodotti e dei servizi offerti ai suoi clienti, secondo gli standard IFS (International Food Standard) e BRC (British Retail Consortium), oltre a contare sulla certificazione ISO 14001 e ISO 9001. In questo modo, la società ha un Sistema di Gestione Integrato, che le permette di combinare la soddisfazione del cliente con l’integrazione della cura dell’ambiente e la sostenibilità.
– We Care & Sea: il gruppo galiziano possiede da anni dei propri parchi eolici e altri in compartecipazione, che consentono loro di generare energia pulita e rinnovabile, nella convinzione di contribuire in questo modo allo sviluppo di un mondo sostenibile dal punto di vista energetico. In questo senso, Jealsa genera 426 GWh all’anno, che equivale al consumo annuale di elettricità di 122.000 case. Inoltre, le strutture del gruppo evitano l’emissione di 408.000 tonnellate di CO2, equivalenti al consumo annuo di 140 mila auto.
– We Respect & Sea: i lavoratori e il rispetto per le persone sono al centro della strategia RSI dell’azienda. Alcune delle misure adottate dalla società sono state l’adozione dello standard OHSAS 18001: 2007, che garantisce un’efficace gestione dei rischi e della salute sul lavoro, o il far parte della piattaforma Sedex, per gestire le attività in materia di diritti del lavoro, salute e sicurezza, etica ambientale e commerciale
– We Invest & Sea: Jealsa è impegnata nello sviluppo dell’economia circolare all’interno dei marchi che compongono il gruppo. Grazie a un ecosistema di recupero e all’applicazione di tecniche di bioraffineria marina, è capace di sfruttare il 100% dei pesci che arrivano alle sue strutture. In questo modo, la società è riuscita a creare un sistema di valutazione leader nel
settore della trasformazione della pesca in Europa. Questo sistema comprende aziende come Petselect, Valora Marine Ingredients o Conresa, che trasformano i sottoprodotti generati dalle fabbriche del gruppo in prodotti ad alto valore aggiunto. Questi prodotti si concentrano su una vasta gamma di settori che vanno dalla nutrizione di animali e animali domestici a cosmetici o prodotti farmaceutici.

La pulizia delle coste e la riduzione della plastica, i successi di We Sea
Durante questi anni, due delle attività che si sono intensificate maggiormente dal We Sea sono state la pulizia e la conservazione delle coste, nonché l’eliminazione della plastica monouso.
La società ha attivato un programma per pulire le spiagge e le coste della costa galiziana in collaborazione con Ecomar, nell’ambito del suo impegno per l’ambiente. Questo piano mira a preservare la costa e l’ecosistema marino, educare ai valori di conservazione ambientale e sensibilizzare socialmente sull’importanza di preservare l’ambiente.
Inoltre, sono state stabilite importanti misure di grande impatto per ridurre il consumo di plastica monouso nell’organizzazione, aumentando la sua capacità di pulizia nelle linee dei prodotti e raggiungendo accordi con terze parti per ridurre l’uso di materie plastiche. Ad oggi, Jealsa è riuscita a ridurre nell’ultimo anno solo al 25% le materie plastiche monouso provenienti da loins di tonno, più di un 50% rispetto alla media del settore.

Una solida rete di collaboratori certifica la solidità di We Sea
Oltre ad aderire agli standard di mercato più esigenti, Jealsa, attraverso We Sea, collabora attivamente con diversi programmi e associazioni che consentono un impatto positivo sulla società e sull’ambiente locale. Entità come Caritas, Economic Kitchen o il Banco Alimentare ricevono regolarmente il surplus di produzione del gruppo.
D’altro canto, la cooperazione sociale e l’assistenza ai bambini sono una parte essenziale del programma We Sea. Alcune delle iniziative sviluppate in questo settore sono il progetto Ludi-educa insieme alla Croce Rossa Spagnola per promuovere la prevenzione e il rispetto per l’ambiente, o il progetto Poción de Héroes in collaborazione con la Fondazione Atresmedia il cui obiettivo è aiutare i bambini ricoverati in ospedale in tre centri di riferimento in Galizia.
Altre organizzazioni e associazioni come La Obra Social La Caixa, COGAMI (Confederazione Galiziana di Persone con Disabilità), l’Associazione delle famiglie di persone con disabilità psicologiche o Gavi – the Vaccine Alliance, trovano nel programma We Sea de Jealsa un alleato di fiducia per lo sviluppo delle proprie attività.

Iberia

IBERIA

Iberia Launches Facial Recognition App at Adolfo Suárez Madrid-Barajas Airport

IMG-20191121-WA0008 (002)

Iberia, along with the Spanish airports and air traffic control authority Aena, IECISA, Gunnebo, and Thales companies, today unveiled a facial recognition pilot project at Iberia’s hub in Terminal 4 at Adolfo Suárez Madrid-Barajas Airport, with the aim of improving customer experience at the airport by enabling customers to identify themselves at both general and fast-track security control and at the boarding gates with their biometric profile, eliminating the need to show travel documents.

The new system will be tested during a period lasting between six and twelve months with Iberia passengers bound for Asturias or Brussels, both destinations served with up to five daily Iberia flights. It is a pioneering project allowing users to register via an app on their mobile devices, and also available on the kiosks placed at check-in counter 848 and in front of the security control area of T4. The facial recognition system is also installed at T4 boarding gates J40 and J58.

It is easy to sign up for this capability using the Iberia App and clicking on “Personal Area”. The user is asked to take a photograph of his or her photo ID, and then to take a brief “video selfie”, which allows system software to verify there is a good match between them. The biometric profile is then transmitted to the Aena database. Before the flight, customers will have to associate their boarding pass to Asturias or Brussels with its biometric profile, so that when they check-in online, the system will offer them the possibility of using facial recognition to go through security control and boarding gate. More information on how this system works on this video:

VIDEO

Passengers may also register their biometric profiles via the Aena app or at the kiosks in T4 of Adolfo Suárez Madrid-Barajas Airport, where they must scan the QR code of the boarding pass and associate it with their profile.

The registration process need be performed only once during the testing period.

Requisites for using of the facial recognition system are the following:

  • To be of legal age.
  • Passengers using their cell phones to register must hold a v. 3.0 Spanish National Identity Document (DNI), as issued since 2015. At the T4 kiosks passengers can use any valid Spanish DNI or European passport.
  • To have a cell phone with an Android OS as an NFC reader. This system will soon be available for users of the iOS.
  • To have an individual reservation for any Iberia flight to Asturias or Brussels.

A process, fruit of collaboration

The facial recognition pilot project is the fruit of collaboration by Iberia, as the  operating airline of the flights where it will be tested and developer of the hosting cell phone app; Aena, as owner of T4 in the Adolfo Suárez Madrid-Barajas Airport and of the database where registered passengers’ biometric profiles will be stored; IECISA, with the Digital OnBoarding and One ID solutions, and the registration airport kiosks; the Swedish company  Gunnebo, which installed the automatic doors equipped with intelligent cameras in both general and fast-track security control, as well as at the boarding gates; and Thales, whose LFIS biometric engine integrates the data processed by Aena’s systems with the identification requisites for accessing aircraft.

Gabriel Perdiguero, Iberia’s Chairman and CEO, commented: “Facial recognition and the recording of biometric profiles via our application are a part of our project of connected operations and will enable our customers to have a better experience in T4, which is the main reason behind Iberia’s commitment to innovation.”

The facial recognition pilot project is part of the airline’s sweeping digital transformation programme which include a new 100% digital culture and experience by connecting all operations involving customers and employees, along with a new push toward innovation and the search for new business opportunities. Other recent advances include the addition of a virtual assistant on WhatsApp (+34 676 676 004) for requests in Spanish, two Iberia skills in Alexa, Amazon’s voice device, the Bag on Board service, and the chatbot on the iberia.com app for mobile devices and Facebook Messenger.

ETASS

PROGETTO STAGE –  Junior Talent altamente specializzati da inserire in stage curricolare 

In partenza gli stage curriculari di 4 percorsi IFTS di Alta Formazione realizzati da ETAss in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano e prestigiose Scuole del territorio
____________

I CORSI E LE AREE DI SPECIALIZZAZIONE 
1. DIGITAL COMMUNICATION & SOCIAL MEDIA STRATEGY (seconda edizione)
2. TURISMO | PASTICCERIA & FOOD DESIGN (NEW! prima edizione)
3. TURISMO | COCKTAIL & VINI (seconda edizione)
4. MECCANICA, MECCATRONICA E IMPIANTI  (quinta edizione)

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI
Si tratta di progetti della durata di 1.000 ore altamente professionalizzanti (molto tecnici e pragmatici, così da rendere gli allievi fin da subito operativi in azienda) che prevedono uno stage della durata di circa 500 ore.
Gli stage si attiveranno a partire Febbraio e Marzo, al termine delle lezioni in aula.
Ogni percorso IFTS (che rilascia un titolo riconosciuto dal MIUR) offre l’opportunità alle Aziende di accogliere in stage curriculare (senza oneri a carico dell’azienda e senza incidere sul numero massimo di stagisti) un allievo (o più) del corso (o dei corsi) di specifico interesse. 

I VANTAGGI PER LE AZIENDE
Per le AZIENDE gli IFTS costituiscono una vera e propria fonte di talenti perché consentono di accogliere risorse giovani e motivate, con un ampio ventaglio di skill, passione e voglia di mettersi in gioco.
In sintesi:
1) Nessun costo a carico dell’Azienda;
2) Nessun obbligo di inserimento in stage o in organico (solo opportunità di farlo nel caso incontraste elementi di vostro interesse);
3) Completa assistenza da parte di ETAss per tutta la durata del progetto.

COME ADERIRE
Se l’opportunità fosse di Vostro interesse e desideraste avere informazioni, scriveteci a selezione@etass.it o chiamateci allo 0362.231231, saremo lieti di darvi ogni utile ragguaglio sull’iniziativa. 

LAWYALTY

Lawyalty Avvocati Associati presenta la mostra “TESORITOS” di Gala Fernández Montero
Dal 12 Dicembre 2019 al 15 gennaio 2020
Vernissage 12 Dicembre 2019 alle ore 18.30

Vernissage Tesoritos

Lo Studio Lawyalty Avvocati, per questa terza edizione del proprio appuntamento con l’arte, è onorato di ospitare una selezione speciale delle opere più amate e rappresentative della designer e artista multidisciplinare spagnola Gala Fernández Montero.

“Tesoritos” (“Piccoli tesori”) è una mostra che raccoglie pezzi in vetro e pietre di vario genere di Gala Fernández Montero. Questi pezzi selezionati, provenienti da varie collezioni e realizzati negli ultimi anni, mostrano l’interesse della designer per la sperimentazione con diversi tipi di materiali.

L’artista, in questa occasione, porterà in mostra anche alcuni esempi della sua opera grafica più recente.

Gala Fernández Montero è un’autrice che non teme le sfide: attiva in molteplici campi disciplinari, dopo aver vissuto e lavorato tra Spagna, Italia, Inghilterra, Francia, Germania e Messico è ora stabile a Milano. Il suo lavoro spazia dal design di prodotto alla scultura e dalle arti visive all’illustrazione. Il suo mondo è un luogo dove colori e linguaggi, codici e segni compongono un alfabeto visivo che lei applica a mobili, prodotti, carte da parati, tessuti, vetri e oggetti.

I segni di Gala si formano a valle di continue esperienze e viaggi tra l’Europa e il resto del mondo. Il suo immaginario si deposita sugli oggetti e la loro pelle non come una texture ma come un balsamo che ne modella identità, forma e funzione con un metodo personale: un orizzonte di possibilità e di innesti generativi che riflettono il suo universo creativo tra immaginario, artigianato ed industria.

“Caro Ettore. Little sculptures”
La collezione di piccole sculture “Caro Ettore” rende tributo ed è ispirata all’iconico designer italiano Ettore Sottsass, che Gala Fernández Montero ha incontrato ad una conferenza mentre studiava a Milano nel 1993.
La collezione è nata quando la designer abitava in Messico ed è come un’esplorazione dei minerali messicani ottenuta lavorando con artigiani e materiali locali: una sorta di piccoli totem torniti a mano e poi lucidati che combinano marmi messicani e onice di vari colori. Ogni totem fa parte di un’edizione limitata di 20 pezzi.

“Out of the cage”
É un progetto sperimentale realizzato in vetro, un materiale fragile che, attraverso un processo raffinato ed altamente qualificato, viene soffiato all’interno di vecchie gabbie e altri oggetti esistenti che servono come stampi per il vetro fuso. Una nuova vita viene così soffiata nelle gabbie, un tempo alloggiamenti per uccelli colorati. I pezzi in vetro soffiato sono il risultato dell’interazione tra il vetro e lo stampo che in alcuni casi si fonde con il materiale fluido cristallizzato e in altri scompare dando al pezzo finale il segno della sua esistenza passata. Il progetto mette in discussione lo stato di imprigionamento rispetto a quello di rifugio.

“Organic geometry”
É una collezione di vasi e sculture in vetro soffiato, in questo caso all’interno di strutture geometriche. Queste strutture servono da contenitori e sono state intrecciate a mano dall’artista con filo di rame. Tutti i pezzi appartenenti a questo progetto sono soffiati a Murano nella fornace Antichi Angeli, sono dunque pezzi unici e un pezzo è diverso dall’altro. La collezione si distingue per le forme organiche e i colori brillanti tipici della tradizione muranese.

“Glass meteorites”
Collezione di pezzi di grande formato in vetro soffiato libero in diversi colori e forme. Opere che appartengono a questo mondo ma che sembrano provenire da altrove.

Opera grafica
Gala Fernández disegna da sempre. È un’attività che la accompagna e arricchisce il suo universo immaginario. Il suo amore per i pattern la sta portando a sperimentare la grafica su diversi supporti e materiali. In questa occasione presenta una serie di pattern realizzati negli ultimi anni.

Via Cappuccio, 12
20123 Milano
Tel. +39 02 36707650
Fax. +39 02 36707669
info@lawyalty.it
lawyalty.it

Gala-Foto-Profilo
Nata a Madrid nel 1969, la designer Gala Fernández Montero studia arte e design alla Facultad de Bellas Artes de la Universidad Complutense de Madrid, conseguendo la laurea nel 1992.
Continua gli studi in design presso l’Istituto Europeo di Design di Milano fino al 1994.
Nel 2000 si trasferisce a Treviso per lavorare con Jaime Hayón a FABRICA (centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton) dove supervisiona lo sviluppo di molti progetti di design di interni e prodotti fino al 2004.
Nel 2005 Fernández si trasferisce a Londra e fonda il suo omonimo studio, dopo aver lavorato alla David Gill Gallery. Nel 2006, torna a Madrid e inizia una collaborazione professionale con l’artista visivo e designer Oscar Mariné.
Nel 2008 lavora come Studio Manager per El Ultimo Grito a Berlino senza lasciare la sua attività professionale a Madrid.
Nel 2011 si trasferisce al Domaine de Boisbuchet, in Francia, per dirigere il programma di Summer Workshops, dopo otto anni di partecipazione in qualità di insegnante.
Dal 2012 al 2015, si stabilisce a Città del Messico per lavorare nella facoltà di design dell’Università di Anáhuac. In quel periodo contribuisce alla nascita del festival di design Abierto Mexicano de Diseño di cui è stata partner e consulente. Durante questo periodo crea Piopio Design Labs, una piccola scuola nomade di design che funziona fino ad oggi.
Nel 2015, Gala si trasferisce a Marbella in Spagna e lì fonda la Bergman Road Gallery. Allo stesso tempo inizia il progetto CuldeSac Editions con lo studio valenziano CuldeSac.
Dalla fine del 2017 vive e lavora tra Milano e Marbella.
Il lavoro poliedrico di Gala si sviluppa tra arte, design del prodotto, interior design, graphic design e illustrazione.
Ha lavorato come insegnante e docente in numerosi centri e istituzioni nazionali e internazionali, tra i quali: IED (Istituto europeo di design di Madrid e Milano); Universidad Anáhuac a Città di Messico; TEC de Monterrey, Campus de Querétaro in Messico, Archivio architettonico a Città del Messico, IKEA di Svezia ad Almult, Svezia; Facoltà di architettura dell’Università di Lisbona (FAUTL) a Lisbona; NAi Nederland Architectuurinstituut a Rotterdam, Olanda; Royal College e Goldsmiths University di Londra, Regno Unito; L’UPC a Lima, in Perù.

Lawyalty è uno studio legale fondato nel 2010 con sede a Milano che presta assistenza alle imprese italiane e straniere, con particolare focus sul diritto del commercio nazionale e internazionale, il diritto societario, le operazioni di M&A, il diritto del lavoro, il diritto della proprietà intellettuale e industriale, la compliance normativa e gli appalti pubblici e privati.
Nell’ambito delle proprie competenze, Lawyalty si dedica inoltre alla consulenza in materia inerenti alla movimentazione internazionale delle opere artistiche e le fiscalità inerenti.
“Art & Law” è un’iniziativa dello studio legale Lawyalty a cadenza annuale che si tiene negli storici uffici di via Cappuccio e che ospita progetti che propongono istantanee sulla ricerca artistica contemporanea. Un modo per Lawyalty di sostenere un settore della cultura e dell’economia del nostro Paese e proporre un modo diverso di avvicinarsi al mondo dell’arte.

EVENTO DENTONS: ASPETTI ANTITRUST NELLE OPERAZIONI DI M&A E NEI CONTRATTI COMMERCIALI

Abbiamo il piacere di condividere con voi il seminario “Aspetti antitrust nelle operazioni di M&A e nei contratti commerciali”, organizzato dallo Studio Legale Dentons e che si terrà venerdì 29 novembre a partire dalle ore 12.00 in Piazza degli Affari 1, a Milano.

Immagine MailChimp

L’evento, dal taglio pratico e operativo, si pone l’obiettivo di discutere i principali aspetti sostanziali e procedurali in materia di controllo di concentrazioni e di Golden Power.
Il seminario è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Milano e saranno riconosciuti 2 crediti formativi.
Per consultare il programma completo potete cliccare qui. Per iscrizioni: italy@dentons.com

COPYR

Nuovo azionista per Zelnova Zeltia – Copyr: il Gruppo si rafforza per traguardi sempre più importanti

Un nuovo, importante azionista entra in Copyr, portando un ulteriore contributo al processo di continua crescita dell’azienda. Allentia Invest, infatti, subentra a PharmaMar, acquisendo il 100% delle azioni del Gruppo Zelnova Zeltia S.A. – Copyr S.p.A. Il processo di vendita, appena conclusosi, è stato intenso e altamente competitivo e ha visto la partecipazione di numerosi candidati, tra cui investitori industriali e fondi di investimento, spinti all’acquisizione dall’importante tasso di crescita finanziario e commerciale registrato anno dopo anno.
Acquisizione che ha tra gli obiettivi principali quello economico, con una previsione di crescita del fatturato di cento milioni di euro in cinque anni, e quello strategico, attraverso l’apertura a nuovi mercati internazionali ed il lancio di nuove linee di prodotti. Pedro Gonzàlez, Direttore Generale di Zelnova e Amministratore Delegato di Copyr, afferma che una delle linee strategiche comuni nella quale stanno investendo entrambe le compagnie è lo sviluppo di prodotti ancora più sostenibili e rispettosi dell’ambiente.
In un contesto di mercato esigente e sfidante, regolamentato da normative sempre più stringenti, come quello degli insetticidi e della cura della casa, il Gruppo Zelnova Zeltia – Copyr risulta rafforzato e capace di generare grandi risultati grazie anche a progettualità, investimenti e sinergie condivise. Juan Carlos Ameneiro, Presidente di Copyr, Spa. e Amministratore Delegato di Zelnova Zeltia, S.A. , ha dichiarato che la compagnia ha già in atto un piano strategico per la crescita e che si proseguirà per darle ancora maggior impulso attraverso l’espansione del business internazionale e l’ingresso in nuovi mercati.
L’acquisizione da parte della Allentia Invest è anche la conferma delle scelte vincenti intraprese da Copyr in termini di competitività e posizionamento alto nel mercato di riferimento. Acquisizione che fa da ulteriore stimolo per l’azienda di Milano, pronta a raccogliere le nuove sfide del mercato e confermare le linee guida in essere e future.

MANAGEMENT SOLUTIONS

White Papers de Management Solutions: “De proyectos Agile, a organizaciones Agile” e “Interpretabilidad de los modelos de Inteligencia Artificial”

Management Solutions, firma internacional de servicios de consultoría, ha publicado recientemente la newsletter “De proyectos Agile, a organizaciones Agile” sobre las principales implicaciones y desafíos a los que se enfrentan las organizaciones que adoptan metodologías Agile. Adicionalmente, la Cátedra iDanae (inteligencia, datos, análisis y estrategia) en Big Data y Analytics creada en el marco del convenio de colaboración con la Universidad Politécnica de Madrid (UPM) y Management Solutions, ha publicado su primera newsletter trimestral sobre “Interpretabilidad de los modelos de Inteligencia Artificial”.