NH HOTEL GROUP

NH HOTEL GROUP

NH COLLECTION MILANO PRESIDENT PRESENTA “DO YOU LOVE STREET ART?”: UN PROGETTO SPECIALE IN CUI L’ARTE URBANA INCONTRA LO STILE DI UN HOTEL 5 STELLE

NH Collection Milano President incontra la street art e diventa un punto di riferimento dello spirito eclettico e cosmopolita che anima la città di Milano. Recentemente insignito della quinta stella, l’hotel è pronto a stupire i suoi ospiti e gli appassionati d’arte attraverso l’iniziativa Do you love Street Art?, un calendario di mostre monografiche e collettive in collaborazione con Street Art In Store, la prima Galleria d’Arte italiana dedicata esclusivamente a graffiti e street art. Dall’8 marzo e per tutto il 2019, artisti nazionali ed internazionali si alterneranno portando le loro opere all’interno degli spazi esclusivi dell’NH Collection Milano President. Do you love Street Art? – il cui logo è stato creato ad hoc dai Bonora Brothers – non è solo un’occasione per offrire ancora una volta un’experience straordinaria agli ospiti dell’hotel e a tutta la città, essendo sempre aperta al pubblico. È anche una testimonianza dell’impegno che da sempre NH Hotel Group e in particolar modo il brand upper upscale NH Collection mettono nella promozione della cultura e di artisti del panorama italiano e internazionale.

nh hotel group do you love street art

Questo straordinario progetto vede la collaborazione tra NH Collection Milano President e Street Art In Store, realtà italiana in costante crescita fondata da Paola Prada e punto di riferimento per gli amanti e i collezionisti di graffiti e street art. Street Art In Store promuove i graffiti e la street art come forma d’arte contemporanea su tela sviluppando partnership, idee e forme di comunicazione alternativa con l’obiettivo di “Portare l’Arte oltre i soliti confini”. Il calendario di questa collaborazione inizia l’8 marzo con la monografica in 3D True & False del wildstyler Pongo. Proseguirà poi con la mostra Anatomic Style di Tawa e la collettiva Superheroes firmata da alcuni famosi artisti come Omer, Gattonero, Sker, Jin, Fosk, Ratzo, Nickjoker, Poms, Prosa, Viperhaze, Neil. Questa sarà una mostra dal forte impatto emotivo anche per il risvolto umano: tra le altre opere, si esporranno infatti anche 3 maschere dedicate ai supereroi e frutto di un progetto nato da Vooz e Dhes di Level Art Lab. La penultima mostra sarà poi la collettiva dal nome Icons che vede mettere in scena l’arte di Kim Erremme, Cama, Crea, Erics, Dada, Teokaykay e molti altri artisti ancora. Do you Love Street Art? terminerà infine con la monografica Tribute di El Crespo aka Esa.

NH photo salon

TRUE & FALSE
Esploratore incandescente del graffitismo metropolitano internazionale, figlio di generazioni d’artisti, artista ribelle e inventore della tecnica 3D in ambito urbano, Pongo è uno dei più celebri artisti legati a Street Art In Store. Ad inaugurare il progetto sono proprio le sue creazioni che, dall’8 marzo al 2 maggio, con la monografica True & False indagano il rapporto tra i segni, il lettering e il graffitismo in rapporto alla tecnologia conducendo lo spettatore verso un’altra dimensione. Con la tecnica del 3D le sue opere assumono una nuova dimensione e invitano lo spettatore ad andare oltre al primo sguardo. L’opera d’arte è diversa da come sembra in realtà perché niente è come appare. Pongo descrive così il senso della sua arte e della sua tecnica: “Dipingo in 3D per mettere sotto gli occhi di chi guarda l’inganno. Il senso del mio lavoro è rendere più reale possibile la falsità della pittura. La tecnica è un artificio, ogni quadro è una bugia alla quale per secoli abbiamo creduto. La sincerità dei grandi artisti è essere consapevoli di giocare a scacchi con entrambi gli emisferi cerebrali. Con le mie opere ho operato una riflessione ed ho voluto fare il viaggio inverso a quello degli artisti storici che hanno lavorato sul tempo e sullo spazio, sulla falsità di ciò che crediamo di vedere. Ho voluto sfidare la tecnologia senza computer ma con il pennello e ricreare con la pittura la consapevolezza della falsità, perché basta togliere gli occhiali blu e rossi del 3D per scoprire l’inganno. Io dipingo l’inganno per rivelarlo”.

ANATOMIC STYLE
La seconda mostra, dal nome Anatomic Style, porta la firma di Tawa. Dal 9 maggio al 27 giugno, la monografica riflette la costante ricerca nell’ambito del segno, del gesto e della materia, esprimendo emozioni che devono essere accessibili a tutti. Anatomic Style è non solo il nome della mostra ma anche quello del suo stile unico e distintivo, di cui è il creatore. Su muro e su tela, i suoi graffiti vengono costruiti attorno a una colonna vertebrale da cui partono segni tracciati con ruote di pneumatico, colpi di spatola, spray, stesure su acrilici. I materiali utilizzati sono insoliti, tipici degli scenari urbani, come il bitume, il cemento, lo stucco, il silicone, le sabbie o le impronte degli pneumatici.

SUPERHEROES
Una collettiva di 18 artisti tra cui Omer, Gattonero, Sker, Jin, Fosk, Ratzo, Nickjoker, Poms, Prosa, Viperhaze, Neil, per raccontare il mondo del fumetto, dei manga e degli anime. Batman, Catwoman e i supereroi più amati saranno protagonisti di questa mostra dal 4 luglio fino al 5 settembre. In esposizione anche 3 maschere molto speciali, nate da un progetto di Vooz e Dhes di Level Art Lab, che nascondono un forte significato simbolico. Le maschere sono state infatti usate da Vooz in radioterapia encefalica per la cura di un tumore al cervello e lavorate successivamente da Dhes per creare i volti di Joker e Venom.

ICONS
I grandi personaggi che hanno fatto la storia del mondo in un’unica grande mostra espositiva. Dal 12 settembre al 7 novembre, una collettiva di artisti di Street Arte In Store rivisita in chiave moderna i volti di alcune celebri personalità: dalla Regina Elisabetta II di Kim Erremme, alla Frida Khalo di Cama, dal Leonardo da Vinci visto da Crea al David Bowie di Erics, Audrey di Dada, Indiana Jones di Teokaykay … e molti altri ancora. La mostra è dedicata a queste personalità. E gli artisti hanno voluto celebrare il talento e la fama di questi nostri miti quotidiani.

Share this post

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *